26.8 C
Rome
sabato, Giugno 22, 2024

Una decisione sorprendente del capo della NATO riguardo alla guerra in Ucraina. Stoltenberg non si fa illusioni: è giunto il momento

Una decisione sorprendente del capo della NATO riguardo alla guerra in Ucraina. Stoltenberg non si fa illusioni: è giunto il momento

Jens Stoltenberg, capo della NATO, ha lanciato un appello ai membri dell’Alleanza affinché permettano all’Ucraina di attaccare gli obiettivi militari della Russia con le armi che ha ricevuto da loro. “Soprattutto ora, che gran parte dei combattimenti si svolgono a Kharkov, vicino al confine, negare all’Ucraina la possibilità di usare queste armi contro obiettivi militari legittimi sul territorio russo rende molto difficile difenderli”, ha detto Stoltenberg. In un’intervista per “The Economist” il capo della NATO ha commentato la guerra in Ucraina. Ha affermato che l’Ucraina è costantemente attaccata dalla Russia e ha il diritto all’autodifesa.

Guerra in Ucraina. Il capo della NATO ha fatto appello ai membri dell’Alleanza.

“È tempo che gli alleati considerino se dovrebbero eliminare alcune delle restrizioni che hanno posto sull’uso delle armi che hanno dato all’Ucraina”, ha detto Jens Stoltenberg in un’intervista. – Soprattutto adesso, che gran parte dei combattimenti si svolgono a Kharkov , vicino al confine , negare all’Ucraina la possibilità di usare queste armi contro obiettivi militari legittimi sul territorio russo rende la sua difesa molto difficile, ha aggiunto.

Stoltenberg ha sottolineato di essere a conoscenza di una possibile escalation, ma lo scopo di questa decisione sarebbe “impedire che questa guerra si trasformi in una vera e propria guerra tra Russia e NATO in Europa”. Il capo della NATO ha anche sottolineato che non ci sarà sicuramente “l’invio di truppe di terra della NATO in Ucraina”.

È stato emesso un avviso dal Centro di sicurezza del governo. “Restare a casa ed evitare gli spazi aperti”

Guerra in Ucraina. Gli Stati Uniti cambieranno la loro posizione sulla difesa dell’Ucraina?

Ricordiamo che finora, tra gli altri: Gli Stati Uniti si oppongono all’utilizzo delle armi provenienti dall’Ucraina per attaccare obiettivi militari in Russia. Tuttavia, all’inizio di maggio, la Gran Bretagna ha dato il via libera all’attacco alla Russia dal territorio ucraino con armi acquistate dagli inglesi.

Tuttavia, i principali legislatori americani, il membro della Camera dei rappresentanti Mike Johnson e il deputato Michael McCaul, presidente della commissione per gli affari esteri della Camera dei rappresentanti, hanno criticato l’attuale politica americana nei confronti della guerra in Ucraina. Hanno concluso che “la microgestione delle attrezzature belliche dell’Ucraina ostacola la sua capacità di difendersi efficacemente”, ha riferito il Kyiv Independent .

Secondo McCaul, “c’è sostegno al Congresso per porre fine a questa politica, ma sono soprattutto il consigliere per la sicurezza nazionale Jake Sullivan e il presidente Joe Biden che continuano a opporsi a qualsiasi cambiamento”. Anche il segretario di Stato americano Antony Blinken, dopo la sua ultima visita a Kiev all’inizio di maggio, avrebbe cercato di revocare il divieto introdotto da Washington.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

9,585FansLike
2,197FollowersFollow
- Advertisement -spot_img

Latest Articles