19.3 C
Rome
mercoledì, Giugno 12, 2024

La via più breve per attaccare Kiev: l’esperto ha sottolineato l’importanza della direzione di Sumy per l’esercito di Putin

La via più breve per attaccare Kiev: l’esperto ha sottolineato l’importanza della direzione di Sumy per l’esercito di Putin

La via più breve per attaccare Kiev. Secondo l’analista, gli occupanti stanno attualmente cercando di allargare il fronte. Dopo la dichiarazione del capo della GUR del Ministero della Difesa ucraino, Kyryll Budanov, sulla probabilità di un attacco dell’esercito russo a Sumy, l’ex portavoce dello Stato maggiore delle forze armate ucraine, l’esperto militare Vladyslav Seleznyov ha dichiarato una valutazione della situazione . In un commento per TSN.ua  l’esperto ha osservato che la rotta Sumy è una delle rotte più brevi tra la Russia e Kiev.

“C’è già molto rumore nell’oblast di Sumy, al confine. La situazione lì è piuttosto dinamica. Gli occupanti usano cannoni antiaerei, mine, proiettili di artiglieria e lì operano i DRG russi. Questi ultimi non entrano solo in guarda, ma esplora letteralmente dove abbiamo punti deboli nelle linee difensive e difensive. È importante per loro, il DRG, creare una mappa appropriata del campo di battaglia per attaccare dove abbiamo la situazione più difficile e la difesa più debole . ” dice Vladyslav Seleznyov.

Secondo i suoi dati, il nemico dispone attualmente di 10.500 effettivi sul territorio della regione di Kursk. “Ma ora almeno 14 scaglioni vengono ridistribuiti, con 3-3,5 mila membri del personale e fino a mezzo migliaio di unità di armi ed equipaggiamento militare. Questo, 14 mila membri del personale, non sono sufficienti per attaccare, per non parlare di catturare Sumy . E abbiamo bisogno creare alcuni problemi alla frontiera – sì”, dice l’esperto.

Seleznyov osserva: “Si prega di notare che nell’oblast di Sumy le battaglie si svolgono a una distanza di 3-5 km dal confine. Oltre a ciò, il nemico non ha le risorse fisiche per andare avanti”. Alla domanda sul perché la via Sumy sia importante per il nemico, l’esperto risponde così: ” Questa è una delle vie più brevi in ​​direzione di Kiev . Ma per superare questa via, gli invasori devono spezzare la nostra resistenza. Ciò richiede risorse che il nemico non ha nel prevedibile non le vediamo lì, 14mila non sono 140mila, penso che in una certa misura questo sia uno sforzo per estendere le nostre riserve strategiche.

Ci sono i russi dietro i recenti incendi in Polonia? “Promettono grandi somme”

Ora abbiamo una situazione molto difficile a est fianco del fronte Kramatorsk, Pokrovsky. Le nostre unità, invece di rafforzare questa sezione del fronte, sono costrette a dirigersi verso il nord della regione di Kharkiv.” Secondo Seleznyov, l’esercito nemico è molto probabilmente guidato dall’atteggiamento secondo cui quanto più si estende il fronte, tanto più facile sarà per lui attaccare nella direzione principale.

“Per la campagna estiva, la missione chiave del nemico è l’occupazione completa della regione di Donetsk. Per costringerci ad aumentare le nostre riserve, queste saranno attive non solo nel nord della regione di Kharkiv, in futuro – nella regione di Sumy , ma anche nel sud della regione di Zaporizhzhia è lo stesso. L’entità è un po’ più piccola, ma dobbiamo inviare lì alcune riserve per stabilizzare la situazione su tutto il fronte”, riassume l’ex portavoce del generale. Personale delle Forze Armate. In precedenza è stato riferito che  il combattente “Azov” ha risposto quando finirà la guerra in Ucraina .

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

9,585FansLike
2,197FollowersFollow
- Advertisement -spot_img

Latest Articles