22.7 C
Rome
sabato, Giugno 22, 2024

All’estero si diffonde il panico: i consolati ucraini non forniscono più servizi agli uomini in età di leva

All’estero si diffonde il panico: i consolati ucraini non forniscono più servizi agli uomini in età di leva. Una storia simile attende gli uomini in Ucraina.

All’estero si diffonde il panico. Senza diritti e passaporti. I consolati all’estero smettono di fornire servizi agli uomini ucraini in età di leva , e in Ucraina il Gabinetto dei Ministri sta sviluppando nuove restrizioni per i renitenti alla leva. Come farà il governo a “stimolare” gli ucraini ad andare al fronte e come farà il TCC a far fronte all’afflusso di uomini di leva? I dettagli sono stati raccontati in un articolo esclusivo per TSN.ua dalla giornalista Viktoriya Panchenko. 

Contenuto

  1. Assalto ai consolati e al “Dokument” della SE
  2. Restrizioni per gli uomini stranieri
  3. Nuovi limiti per gli evasori
  4. E i TCC riusciranno a farcela?
  5. Disposizioni fondamentali della legge sulla mobilitazione

Solo pochi giorni fa uomini ucraini all’estero hanno fatto irruzione nei consolati e negli uffici della Dokument State Enterprise per rinnovare i loro passaporti prima che entrasse in vigore la nuova legge sulla mobilitazione. Contestualmente è stata cancellata la coda live ed è stato possibile presentarsi all’appuntamento solo fissando un appuntamento online. Tuttavia, era quasi impossibile farlo. La registrazione online si è diffusa a macchia d’olio in pochi minuti. 

Tutti i consolati dell'Ucraina smettono di fornire servizi agli uomini in età di leva Foto: zn.ua / ©
Tutti i consolati dell’Ucraina smettono di fornire servizi agli uomini in età di leva Foto: zn.ua

Restrizioni per gli uomini all’estero

Le autorità ucraine hanno deciso di porre rimedio alla situazione e hanno emesso un ordine corrispondente. Dal 23 aprile tutti i consolati dell’Ucraina smetteranno di fornire servizi agli uomini in età di leva . Ciò significa che d’ora in poi gli uomini in età di leva potranno solo redigere i documenti per il ritorno in Ucraina. Lo scrive “Dzerkalo Tyzhnia” (ZN.UA) citando una lettera firmata dal primo vice ministro degli Esteri Andrii Sybiga, di cui la redazione ha a disposizione.

A giudicare dal documento, il Ministero degli Affari Esteri ha ordinato ai capi di tutte le istituzioni diplomatiche dell’Ucraina di sospendere temporaneamente tutte le attività consolari per i cittadini ucraini in età di leva. Nel documento si afferma che la fornitura dei servizi è sospesa tenendo conto dei paragrafi 6 e 16 della prima parte dell’articolo 8 della legge ucraina “Sul regime legale della legge marziale” in relazione all’aggressione armata su larga scala in corso da parte dei Federazione Russa contro l’Ucraina.

“Al fine di evitare che i cittadini ucraini si sottraggano all’obbligo di risolvere la questione della registrazione militare presso i centri territoriali di reclutamento e di sostegno sociale e la disponibilità dei documenti di registrazione militare, ordino dal 23.04.2024 di sospendere temporaneamente l’esecuzione delle azioni consolari basate sulla richieste di cittadini ucraini di sesso maschile di età compresa tra 18 e 60 anni”, – scrive “Lo specchio della settimana”.

Gli occupanti hanno annunciato la cattura dell’insediamento vicino ad Avdiivka – hanno analizzato gli analisti dell’ISW

Ricordiamo quanto affermato nei paragrafi 6 e 16 della legge ucraina “Sul regime giuridico della legge marziale”:

  • istituire un regime speciale di entrata e uscita secondo la procedura stabilita dal Gabinetto dei Ministri dell’Ucraina, per limitare la libertà di movimento dei cittadini, degli stranieri e degli apolidi, nonché la circolazione dei veicoli;
  • vietare ai cittadini che hanno una registrazione militare o speciale presso il Ministero della Difesa dell’Ucraina, il Servizio di Sicurezza dell’Ucraina o il Servizio di Intelligence Estero dell’Ucraina di cambiare il loro luogo di residenza (luogo di soggiorno) senza il permesso del commissario militare o del capo dell’organo competente del Servizio di sicurezza dell’Ucraina o del Servizio di intelligence estero dell’Ucraina; limitare il servizio alternativo (non militare).

Il divieto sarà in vigore in attesa che vengano chiarite le disposizioni della legge sul rafforzamento della mobilitazione, annunciata il 17 aprile e che entrerà in vigore a maggio. A sua volta, TSN.ua ha lanciato un sondaggio : la cessazione dei servizi consolari per gli uomini porterà al fatto che gli ucraini non torneranno in Ucraina e non cercheranno di ottenere la cittadinanza di un altro paese?

Schermata / ©
Immagine dello schermo

Dalla sera del 23 aprile, la stragrande maggioranza degli intervistati ritiene che la cessazione dei servizi consolari porterà al fatto che gli ucraini non vorranno tornare in Ucraina e cercheranno di ottenere la cittadinanza di un altro Stato. C’è anche chi ha risposto che gli ucraini avrebbero ancora il desiderio di tornare in Ucraina, ma questa percentuale è estremamente piccola. 

È interessante notare che il consolato ucraino in Polonia ha già sospeso le azioni consolari nei confronti dei cittadini ucraini in età di leva. Lo riporta “Social News”:

“Attualmente è sospesa l’accoglienza dei cittadini in età militare. Adesso aspettiamo istruzioni dalla Farnesina. Cioè uomini dai 18 ai 60 anni. Adesso la loro accoglienza è semplicemente temporaneamente sospesa. Sono attualmente in fase di sviluppo meccanismi che agiranno in conformità con la legge sulla mobilitazione. Al momento stiamo aspettando.”

Il Ministro degli Affari Esteri Dmytro Kuleba ha commentato l’informazione secondo cui i servizi consolari saranno sospesi per gli uomini arruolati all’estero: “La tutela dei diritti e degli interessi dei cittadini ucraini all’estero è sempre stata e rimane una priorità del Ministero degli Affari Esteri. Allo stesso tempo, nelle condizioni di un’aggressione russa su vasta scala, la priorità principale è proteggere la Patria dalla distruzione.

Come appare adesso: un uomo in età di leva è andato all’estero, ha mostrato al suo paese che la questione della sua sopravvivenza non lo aggira, e poi arriva e vuole ricevere servizi da questo paese. Non è così che funziona. C’è una guerra nel nostro paese.

Inoltre, l’obbligo di aggiornare i propri documenti nel TCC esisteva già prima dell’adozione della nuova legge sulla mobilitazione. Se queste persone credono che qualcuno lì, lontano al fronte, combatte e dà la vita per questo paese, e qualcuno siederà all’estero, ma allo stesso tempo riceverà servizi da questo paese, allora non funziona così. 

La permanenza all’estero non libera il cittadino dai suoi doveri verso la Patria. Ecco perché ieri ho incaricato di adottare misure per ripristinare il giusto trattamento degli uomini in età di mobilitazione in Ucraina e all’estero. Sarà giusto.

Presto il Ministero degli Affari Esteri fornirà chiarimenti dettagliati sulla procedura per ottenere i servizi consolari nel quadro della legislazione per gli uomini in età di mobilitazione nelle istituzioni diplomatiche straniere come la legge “Sulle modifiche di alcuni atti legislativi dell’Ucraina riguardanti alcune questioni del servizio militare , Mobilitazione e Conti Militari” entra in vigore. dopo la sua entrata in vigore”.

Gli occupanti hanno attaccato le regioni meridionali con i droni: dove mirava il nemico?

Nuovi limiti per gli evasori

Una storia simile attende gli uomini in Ucraina. Le autorità “incentiveranno” gli uomini ad andare al fronte introducendo nuove punizioni per chi si sottrae alla mobilitazione. Oltre alle restrizioni al diritto di guidare veicoli, possono essere introdotte restrizioni alla fornitura di servizi amministrativi per i coscritti. Lo ha annunciato il ministro della Giustizia Denys Malyuska durante la trasmissione del telethon Yedyni Novyny: “Attualmente diversi ministeri stanno lavorando per modificare la risoluzione del Consiglio dei Ministri, che stabilirà la fornitura di un documento di registrazione militare come prerequisito per ricevere determinati servizi amministrativi.”

Secondo lui, lo Stato si assicurerà che coloro che vogliono difendere il Paese non si trovino in una posizione peggiore di coloro che non vogliono farlo: “Prepariamo da tempo il TCC e le Forze Armate in generale in modo che possano far fronte al flusso di persone. In particolare, il Primo Ministro ha incaricato il Ministero della Difesa di organizzare il lavoro del TCC 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Non ho dubbi che il lavoro verrà fornito adeguatamente.”

E i TCC riusciranno a farcela?

L’unica domanda è: i TCC riusciranno a farcela? Attualmente in Ucraina operano 178 TCC, che dovrebbero servire circa 8 milioni di uomini. Tali dati sono stati pubblicati dalla pubblicazione texty.org.ua. La maggior parte dei TCC ha solo 8 ore di reception a settimana. Sulla base di questi dati, i giornalisti di texty.org.ua hanno modellato probabili scenari per lo sviluppo degli eventi. Se lasciamo tutto così com’è e, secondo il programma attuale, la maggior parte dei TCC riceve i cittadini solo 8 ore a settimana (due volte a settimana dalle 9:00 alle 13:00), i TCC dovranno aggiornare i dati per circa sette ore. cento uomini – solo per un’ora. 

Nel caso di lavoro per 8 ore al giorno senza giorni liberi, si tratta di 139 uomini l’ora. Se i TCC serviranno i cittadini per 8 ore ogni giorno senza un giorno libero per 60 giorni. In questo caso si tratta di 93 uomini all’ora. Si scopre che i Centri di reclutamento territoriale probabilmente non avranno il tempo di aggiornare i dati di tutti i coscritti in 60 giorni. 

Disposizioni fondamentali della legge sulla mobilitazione

Vi ricordiamo che il 16 aprile il presidente dell’Ucraina, Volodymyr Zelenskyi, ha firmato la legge sul rafforzamento della mobilitazione. Il documento è stato pubblicato il 17 aprile nel bollettino parlamentare “La voce dell’Ucraina” . Ciò significa che entrerà in vigore tra un mese, il 18 maggio. Ecco alcune delle principali novità introdotte dalla nuova legge:

Sul canale YouTube di TSN, puoi guardare il video

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

9,585FansLike
2,197FollowersFollow
- Advertisement -spot_img

Latest Articles