13.5 C
Rome
martedì, Marzo 5, 2024

Gli americani lanciano bombe sugli Houthi nello Yemen. “Brutto segnale per la Polonia”

Gli americani lanciano bombe sugli Houthi nello Yemen. “Brutto segnale per la Polonia”. Gli Stati Uniti e il Regno Unito hanno risposto con attacchi aerei. 

I ribelli Houthi dello Yemen, che controllano un quarto del territorio dello Yemen, si sono inseriti nel conflitto israelo-palestinese attaccando le navi dirette in Israele. Gli Stati Uniti e il Regno Unito hanno risposto con attacchi aerei. – Ho l’impressione che gli americani non sappiano bene come affrontarlo – ha detto alla TOK FM la dott.ssa Magdalena Kumelska-Koniecko dell’Università di Warmia e Masuria a Olsztyn.

Gli Stati Uniti hanno effettuato ulteriori attacchi sul territorio yemenita. I missili americani Tomahawk sono atterrati, tra gli altri, sulla stazione radar Houthi. I ribelli, che controllano gran parte del Paese, con l’appoggio dell’Iran, attaccano le navi mercantili che attraversano il Mar Rosso in “espressione di solidarietà” con l’Hamas palestinese, che combatte le truppe israeliane nella Striscia di Gaza. Da qui la reazione di Stati Uniti e Gran Bretagna , che da venerdì bombardano le basi Houthi e ne minacciano altre. 

Come ha affermato a TOK FM la dott.ssa Magdalena Kumelska-Koniecko dell’Università di Warmia e Masuria a Olsztyn, una tale strategia potrebbe essere inefficace. – Gli Houthi sono abituati a tali attacchi ed è improbabile che cambino la loro strategia. Lo praticano da otto anni – ha detto l’ospite Karolina Głowacka al Saturday Morning di Radio TOK FM. Pertanto, secondo l’esperto, le attuali azioni statunitensi contro gli Houthi potrebbero essere insufficienti e anche un’invasione via terra dello Yemen, che potrebbe risolvere questo problema, è fuori questione. 

L’ospite del TOK FM ha spiegato che l’attacco aereo allo Yemen è l’espressione di una certa impotenza della coalizione occidentale di fronte alle perdite finanziarie legate alla campagna Houthi nel Mar Rosso. – È pericoloso soprattutto per le finanze. Gli Houthi bloccano la rotta in modo così efficace che le navi sono costrette a fare il giro dell’Africa, il che è un’impresa costosa. (…) Ho l’impressione che gli americani non sappiano bene come affrontarlo. Prima dell’attacco di venerdì, secondo rapporti non ufficiali, i funzionari di Washington stavano interrogando il Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite per una risoluzione che adottasse un’azione specifica contro gli Houthi. Ciò non è riuscito, quindi hanno usato la forza, ha sottolineato l’esperto. 

I politici di Orban si appellano alla Commissione europea per quanto riguarda la Polonia. “Doppi standard scandalosi”

Secondo lei, l’unico modo per risolvere il conflitto è allentare la guerra nella Striscia di Gaza. – È qui che sono iniziati i blocchi. Gli Stati Uniti devono esercitare pressioni su Israele se vogliono porre fine a questa situazione. Tuttavia è visibile una certa impotenza degli Stati Uniti nei confronti di Benjamin Netanyahu, rispettato dalla comunità internazionale. Questo è importante perché più a lungo continua la guerra a Gaza, più diminuiscono le possibilità di rielezione di Joe Biden. Questo è un segnale chiaro e negativo per la Polonia, ha concluso la dott.ssa Magdalena Kumelska-Koniecko dell’Università di Warmia e Masuria a Olsztyn.

Chi sono gli Houthi nello Yemen?

Gli Houthi, conosciuti anche come Ansar Allah (in arabo seguaci di Dio), sono un gruppo armato che attualmente controlla un quarto del territorio dello Yemen, dove risiede metà della popolazione del paese, compresa la capitale Sanaa. Dall’inizio degli anni 2000, la dichiarazione del movimento Houthi è diventata uno slogan abbastanza universale in questa regione del mondo: Dio è grande, morte all’America, morte a Israele, maledizione agli ebrei, vittoria all’Islam.

L’arsenale Houthi comprende missili balistici e droni armati in grado di colpire obiettivi, ad esempio, in Israele. I missili Tofan, Borkan e Quds, sul modello delle armi iraniane, hanno una gittata di 2.000 chilometri e sono stati ripetutamente lanciati dagli Houthi contro l’Arabia Saudita e gli Emirati Arabi Uniti durante la guerra nello Yemen.

La guerra civile dello Yemen ha gettato il paese in quella che l’ONU ha descritto come la peggiore crisi umanitaria del mondo nel marzo 2023. Attualmente, circa 21,6 milioni di persone, ovvero due terzi della popolazione dello Yemen, hanno “urgente bisogno di assistenza umanitaria”.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

9,585FansLike
2,197FollowersFollow
- Advertisement -spot_img

Latest Articles