29.8 C
Rome
mercoledì, Giugno 19, 2024

“Dobbiamo prepararci”: Zhdanov ha avvertito quando la Russia potrebbe lanciare un altro massiccio attacco

“Dobbiamo prepararci”: Zhdanov ha avvertito quando la Russia potrebbe lanciare un altro massiccio attacco

Il nemico aveva due tipi di obiettivi, dice un esperto militare. Zhdanov ha avvertito quando la Russia potrebbe lanciare un altro massiccio attacco La mattina del 29 dicembre la Russia ha lanciato un massiccio attacco contro l’Ucraina, lanciando più di 100 missili . Secondo l’esperto militare Oleh Zhdanov, il nemico ha “aperto la stagione” e può attaccare quasi ogni notte, in particolare a Capodanno. In un commento sul sito TSN.ua , Oleg Zhdanov ha spiegato di cosa è capace la Federazione Russa adesso e dove mira.

Hanno colpito tutto quello che potevano

Il portavoce dell’aeronautica Yuriy Ignat ha detto che il 29 dicembre la Russia ha colpito con vari mezzi di attacco aereo. In effetti, tutto è estivo tranne “Calibri”. Secondo Oleh Zhdanov, i russi hanno lanciato tutto ciò che potevano. “Intendo le possibilità dei vettori. Secondo la nostra intelligence hanno più di mille missili. Diversi tipi: alati e balistici, aerei e terrestri. Se si aggiungono i missili dei complessi S-300 e S-400, il numero raggiungerà diverse migliaia. Non c’erano “calibri”, molto probabilmente perché la nuova base non è pronta. Probabilmente lo stanno trasportando da Sebastopoli a Novorossiysk”, ha detto Oleg Zhdanov.

Un esperto militare suggerisce che il nemico potrebbe avere problemi anche con i lanciamissili. “Poiché il lanciatore non è di gomma, ha la capacità per un certo numero di lanci, dopo i quali è necessario eseguire il lavoro di routine. Anche la situazione nel Mar Nero può avere un influsso: hanno paura di mettere le navi in ​​servizio di combattimento, per non attaccare con droni, aerei o complessi antinave”, dice Oleg Zhdanov.

La Russia ha aperto la stagione

Secondo Oleh Zhdanov, oggi la Federazione Russa ha lanciato il massimo numero possibile di missili. Così il nemico “ha aperto la stagione”. “Per più di due mesi non si sono verificati attacchi missilistici così massicci. Quindi potranno ripetere un raid simile almeno domani o la notte successiva. È probabile che la Russia possa ripetere un simile attacco a Capodanno. Ora dobbiamo aspettarci un simile attacco anche la notte successiva. Con più di mille missili di vario tipo, possono farlo ogni notte”, ha detto Oleg Zhdanov. Tuttavia non sappiamo quanti missili il nemico abbia già preparato per l’uso, dice un esperto militare.

“Perché, ad esempio, il Tu-22M3 prende il missile Kh-22. Deve essere riempito con carburante per missili. Non può essere conservato a lungo in una forma stagionata. Non sappiamo quanti missili sono pronti per il lancio. La situazione è cambiata all’inizio della stagione. Questo si può affermare. Ora dobbiamo prepararci a respingere tali attacchi. E, molto probabilmente, potrebbero diventare più frequenti di quanto non fossero prima di stasera”, ritiene Oleg Zhdanov.

Kuleba sul massiccio attacco missilistico: “Tutto il mondo dovrebbe sentire il rumore delle esplosioni in Ucraina”

Il nemico aveva due tipi di obiettivi

Oleg Zhdanov ritiene che il 29 dicembre i russi molto probabilmente avevano due tipi di obiettivi in ​​Ucraina: militari e civili. “I militari, perché vogliono mostrarci che coprono l’intero territorio dell’Ucraina. Ebbene, il fatto è che la Federazione Russa ha avviato un’operazione per costringerci a negoziare. Hanno davvero bisogno di una pausa operativa. Pertanto, infastidire la popolazione, portare le persone allo stato di “pace ad ogni costo” è uno dei compiti principali. Parallelamente, si sta risolvendo il compito di distruggere le strutture militari sul territorio dell’Ucraina con l’obiettivo di interrompere la logistica. Vogliono cioè prendere due piccioni con un solo attacco missilistico”, dice un esperto militare.

Secondo lui, la Federazione Russa continua ad attaccare Kiev, perché è la capitale, qui bisogna creare caos e panico tra la popolazione per intimidire. “Anche in altre città. A Lviv, Kharkiv… Potrebbe verificarsi una situazione nella società in cui la gente dirà che la pace è necessaria ad ogni costo”, ha detto Oleg Zhdanov. Si ricorderà che i russi hanno lanciato più di 100 missili sull’Ucraina. Leggi come il mondo ha reagito al massiccio bombardamento.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

9,585FansLike
2,197FollowersFollow
- Advertisement -spot_img

Latest Articles