20.6 C
Rome
sabato, Giugno 15, 2024

A due chilometri dalla Russia: come l’esercito di Putin distrugge un villaggio di confine nella regione di Kharkiv

A due chilometri dalla Russia: come l’esercito di Putin distrugge un villaggio di confine nella regione di Kharkiv

A due chilometri dalla Russia: TSN ha visitato un villaggio di confine ucraino. Il villaggio di confine di Kozacha Lopan, nell’oblast di Kharkiv, subisce quotidianamente gli attacchi russi. La gente vive lì sotto una sorveglianza russa quasi costante. Dal drone, il nemico vede il villaggio come nel palmo della sua mano e apre il fuoco non appena nota una folla di persone. Ciò è affermato nella storia della corrispondente di TSN Victoria Streltsova.  Il villaggio di Kozacha Lopan si trova a 2 chilometri dal confine russo. 

Gli occupanti la bombardano costantemente, ecco perché qui ci sono case distrutte. Le strade qui sono deserte.  I residenti locali dicono che qui è meglio quando è nuvoloso, perché in questo modo gli occupanti non possono vedere il villaggio dal drone. E quando c’è il sole, i russi iniziano a bombardare.  Recentemente è morto qui, in mezzo alla strada, il venditore di una macelleria . Da allora il negozio è stato chiuso e accanto c’è il buco di una bomba.

Kozacha Lopan / ©
Kozacha Lopan

“C’è stato un bombardamento da un carro armato. E il venditore, un giovane di 33 anni , è uscito. Quando è iniziato il bombardamento, è uscito per nascondersi. Ma, sfortunatamente, l’epicentro del bombardamento è stato proprio qui. Il negozio è stato colpito da una scheggia ed è morto”, ha detto il capo del dipartimento informazioni dell’amministrazione militare di Dergachiv, Oleksandr Kulik. 

Recentemente gli occupanti hanno sparato contro un edificio residenziale uccidendo un uomo di 29 anni . L’uomo lavorava presso una società di servizi pubblici locale, dice la sua parente, la signora Oksana. Stavano riparando insieme il rifugio antiaereo. C’è solo un rifugio nel villaggio, che si trova nel centro di  Kozacha Lopan . Qui le persone si nascondono dagli attacchi russi. Il capo della comunità afferma che gli attacchi nemici sono diventati molto più frequenti

Morawiecki ha introdotto il secondo e il terzo stato di allarme. Entreranno in vigore dal 1° dicembre

“La tattica del loro fuoco è incomprensibile. Stanno creando un disastro umanitario e il caos. Fuori c’è il sole oggi e capisco che è possibile che oggi sparino sull’insediamento. Quindi il nostro compito oggi è creare le condizioni più sicure possibili per il nostro popolo”, dice Vyacheslav Zadorenko, capo dell’amministrazione militare della Dergachevska. 

Kozacha Lopan / ©
Kozacha Lopan

Carri armati, mortai e artiglieria stanno raggiungendo il villaggio. Non appena gli abitanti del posto sentono il rumore del proiettile, corrono subito al rifugio. Prima della guerra nel villaggio vivevano più di 5mila persone. Ora – meno di duemila . La maggior parte di loro sono anziani che rifiutano categoricamente di lasciare le proprie case. 

▶ Sul canale YouTube di TSN, puoi guardare il video

Si ricorderà che i genitori dell’assassinato Volodymyr Vakulenko hanno raccontato i raccapriccianti dettagli dell’esecuzione del figlio . 

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

9,585FansLike
2,197FollowersFollow
- Advertisement -spot_img

Latest Articles