28.6 C
Rome
sabato, Giugno 22, 2024

Le battaglie più significative della guerra su vasta scala: come gli ucraini non si sono lasciati sconfiggere e hanno reagito contro i russi

Le battaglie più significative della guerra su vasta scala: come gli ucraini non si sono lasciati sconfiggere e hanno reagito contro i russi

La guerra in Ucraina continua, ma i piani russi di conquistare territori sono falliti. Il 24 febbraio 2022, la Russia ha attaccato l’Ucraina a terra e in aria lungo l’intera lunghezza del confine comune. Il territorio della Bielorussia è stato utilizzato per invadere la regione di Kiev con l’intenzione di catturare la capitale. Nel sud, l’esercito russo, in particolare, occupò parte delle regioni di Zaporizhia e Kherson, e nel nord – le regioni della regione di Sumy e della regione di Chernihiv. All’inizio della guerra la Russia aveva un vantaggio assoluto in tutti i tipi di armi. Il più grande è nel settore dell’aviazione. Tuttavia, la Russia non si aspettava di incontrare la resistenza ucraina. TSN.ua offre di ricordare le battaglie più significative per le città ucraine.

Battaglia per Kiev

I russi progettavano di entrare a Kiev il primo giorno di un’invasione su vasta scala. Le truppe russe sognavano  di conquistare Kiev in 3-4 giorni. Per fare ciò, progettarono di impadronirsi dell’aeroporto di Gostomel e di rovesciare il governo centrale. Il 24 febbraio non solo sono atterrati all’aeroporto di Gostomel, ma sono anche avanzati il ​​più rapidamente possibile dalla Bielorussia attraverso la zona di Chernobyl fino alla periferia della capitale ucraina, nella speranza che non ci fosse resistenza. Secondo i calcoli degli occupanti l’attacco sarebbe dovuto essere molto rapido.

I giornalisti del New York Times hanno pubblicato una tabella ricevuta dal GUR sulla prevista avanzata di colonne di unità russe attraverso i punti di appoggio. Il primo avrebbe dovuto essere “Palmyra” (“Exit Line” – da qualche parte su un campo di addestramento nella regione di Gomel) – un ponte di barche che attraversa il fiume Pripyat (ancora nel territorio della Bielorussia).

Tuttavia, i paracadutisti russi e le guardie russe non sono riusciti a completare il percorso previsto in mezza giornata. E sebbene siano riusciti a passare rapidamente attraverso la zona di Chernobyl, i russi hanno poi dovuto affrontare l’opposizione delle forze armate.

Gli invasori progettavano di catturare Kiev in pochi giorni. / © Associated Press
Gli occupanti progettavano di catturare Kiev in pochi giorni / Foto: Associated Press

Lo Stato Maggiore ha successivamente riferito che parte delle truppe russe erano state sconfitte da attacchi aerei e di artiglieria. In particolare, nel villaggio di Zdvizhivka, 370 camion dell’esercito tendati sono rimasti praticamente immobili dal 26 febbraio al 3 marzo e alla fine sono stati distrutti dal fuoco dell’artiglieria ucraina.

Dopo la ritirata degli invasori / © Associated Press
Dopo la ritirata degli occupanti / Foto: Associated Press

“I tentativi infruttuosi di attaccare Kiev, durante i quali le truppe nemiche furono sistematicamente distrutte in tutte le direzioni, durarono fino al 19 marzo, quando unità delle Forze Armate della Federazione Russa si misero sulla difensiva e iniziarono a trincerarsi. Successivamente, a seguito dell’attacco Dopo la controffensiva delle forze armate ucraine, i resti delle unità russe hanno lasciato il territorio dell’oblast di Kiev all’inizio di aprile.” , – notò allora il dipartimento. In Russia, tradizionalmente, tacevano sul fallimento dei piani e cominciavano a trovare delle scuse.

“Questo non è un cessate il fuoco, ma è nostro desiderio giungere gradualmente ad una riduzione del conflitto, almeno in queste zone”, ha spiegato il capo della delegazione russa ai colloqui di Istanbul, Alexander Medinsky. esercito russo in quel momento. Dopo la partenza degli occupanti, il mondo intero ha tremato per gli eventi accaduti a Bucha (Oblast di Kiev). Bucha fu occupata dai russi per 33 giorni, l’esercito russo con attrezzature pesanti arrivò a Bucha la mattina del 27 febbraio. Lo stesso giorno, un razzo colpì un edificio residenziale e il capo della città Anatoliy Fedoruk annunciò le prime vittime.

Tombe a Bucha / © Associated Press
Tombe a Bucha / Foto: Associated Press

Il 31 marzo le truppe russe lasciarono Bucha. La sera del 2 aprile, il Ministero della Difesa ucraino ha annunciato ufficialmente che tutti gli insediamenti nella regione di Kiev erano stati liberati dall’esercito russo.

Quando, dopo il rilascio di Buchi, i giornalisti e l’esercito ucraino sono arrivati ​​in città, hanno scoperto i fatti degli omicidi di massa , alcuni corpi erano semplicemente per strada, altri con le mani legate dietro la schiena. Il Ministero della Difesa russo ha inoltre affermato, senza prove, che la tragedia di Buch era “un’altra messa in scena del regime di Kiev” e che tutte le truppe russe avevano lasciato la città entro il 30 marzo.

Battaglia per Cherson

Il 1 marzo 2022 i russi circondarono Cherson e l’ultima a combattere per la città fu la piccola Teroborona. La battaglia si concluse con una tragedia nel Parco Lilla, dove morirono circa 30 ucraini.  I russi cercarono di nascondere questo episodio dell’occupazione della città, per cancellarlo dalla storia della guerra. Ma non ci sono riusciti. Nel Parco Lilla, gli abitanti di Kherson hanno allestito un memoriale ai soldati della Kherson Teroborona, morti vittoriosamente.

Il nemico bombarda città pacifiche. / © Associated Press
Il nemico bombarda città pacifiche. Foto: Associated Press

L’esercito ucraino è riuscito a mantenere la maggior parte delle sue forze e a trasferirle sulla riva destra del Dnepr. Non è stato possibile organizzare la difesa lungo il Dnepr a causa del gran numero di operazioni di sbarco nemiche e della rapida svolta verso Nova Kakhovka. Tuttavia, la ritirata ha permesso di costruire la difesa di Mykolaiv e di fermare l’avanzata della Federazione Russa su Odessa.

Nel sud i russi pianificarono una serie di operazioni anfibie nelle retrovie delle forze armate per tagliarle fuori. Unità significative dovevano sfondare rapidamente Kherson e Nova Kakhovka sulla riva destra del Dnepr e andare a Odessa. Lì avrebbe avuto luogo la battaglia principale del sud. 

Un misterioso villaggio in Polonia dove nessuno vuole vivere. Le strade ti fanno venire i brividi

La riva destra dell’oblast di Cherson è stata liberata dalle forze armate ucraine l’11 novembre 2022.

“Non sapevamo del rilascio, perché non avevamo Internet, solo il russo, e non c’era nemmeno la televisione ucraina. Vivevamo come se fossimo nell’età della pietra. Mi sono svegliato la mattina, ho iniziato a pensare quando ho sentito qualcuno che mi chiamava. Sono uscito, mi si è presentato un ragazzo del posto e ho detto: – zia Tetiana ha detto che sei corsa prima al centro, i nostri ragazzi sono andati lì! Beh, mi sono cambiato la giacca, sono corso… ed ecco i nostri ragazzi , tutti gridano, cantano, hanno coperto la strada di fiori. Già la sera sono seduto e canto “Oh, c’è un viburno rosso nel prato”, e le lacrime mi inondano gli occhi. Finalmente siamo liberi. E poi tu voi stessi sapete cosa è iniziato. I bombardamenti sono infiniti, la vita si è trasformata in un inferno”, ha condiviso con noi i suoi ricordi Galina Yakivna, che vive vicino a Kherson.

Luogo di esecuzione a Kherson, dove gli occupanti torturarono i patrioti / © Associated Press
Luogo di esecuzione a Kherson, dove gli occupanti torturarono i patrioti / Foto: Associated Press

Dopo la disoccupazione della riva destra della regione di Kherson, i bombardamenti non sono cessati né di giorno né di notte. I civili muoiono ogni giorno, gli occupanti distruggono edifici residenziali, ospedali e scuole. Ritirarsi da Kherson è stata una difficile decisione di compromesso per il Cremlino. Probabilmente, in cambio, i generali russi hanno promesso di migliorare la situazione su altri fronti. Prima di tutto a Donetsk.

Battaglia per Charkiv

Kharkiv è stata inclusa nella lista dei principali obiettivi dell’invasione della Federazione Russa insieme a Kiev e Odessa. I russi concentrarono in questa direzione circa 20.000-30.000 soldati. Principalmente unità meccanizzate e cisterne. 

Le forze della TRO, dell’esercito e della Guardia Nazionale riuscirono a fermare l’avanzata del nemico e l’accerchiamento di Kharkiv. La città fu distrutta, ma il nemico dovette ritirarsi. Le battaglie sull’avvicinamento a Kharkiv continuarono fino a settembre.

Kharkiv, sul luogo del bombardamento / © Associated Press
Kharkiv, sul luogo del bombardamento / Foto: Associated Press

“Non è stata una passeggiata facile per le forze armate ucraine”, ha osservato l’esperto militare Kyrylo Danylchenko, analizzando i successi dell’esercito ucraino nella difesa di Kharkiv e nella riconquista delle aree popolate della regione.

Oleg Synegubov, capo dell’OVA di Kharkiv, ha riferito che c’erano molte mine negli insediamenti liberati: “Durante la ritirata, il nemico ha minato assolutamente tutto: cortili, strisce di foresta, bordi delle strade, persino letti per bambini, ecc. Un attento lavoro di sminamento è attualmente in corso.”

Secondo Synegubov, dopo la liberazione i residenti locali hanno riferito ai rappresentanti delle autorità e dei militari del trattamento disumano riservato loro dai soldati russi.

Battaglia per Mariupol

L’esercito ucraino difese eroicamente Mariupol, ma la Russia ebbe il sopravvento. L’esercito russo ha circondato e letteralmente sparato alla città con tutti i tipi di armi. Il numero esatto delle vittime dell’invasione russa è ancora sconosciuto.

“Ora sappiamo che una media di 22.000 persone sono già state sepolte. Le macerie non sono state smantellate, cioè molto di più. Per quanto riguarda gli edifici residenziali, il 90%, 92-95 sono stati sicuramente danneggiati, ci sono stati colpi. Il 60% non sarà mai ripristinata. Inoltre, le infrastrutture che non funzionano funzioneranno. Fornitura di gas, fornitura di acqua, fornitura di calore, elettricità. Tutto questo deve essere ricostruito, è impossibile ripristinarlo”, ha affermato Petro Andryushchenko, consigliere del sindaco di Mariupol .

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

9,585FansLike
2,197FollowersFollow
- Advertisement -spot_img

Latest Articles