22.3 C
Rome
sabato, Luglio 20, 2024

In Slovacchia, dopo la Polonia, i vettori minacciano di bloccare la frontiera con l’Ucraina: quali condizioni vengono poste

In Slovacchia, dopo la Polonia, i vettori minacciano di bloccare la frontiera con l’Ucraina: quali condizioni vengono poste

In Slovacchia, dopo la Polonia, i vettori minacciano di bloccare la frontiera con l’Ucraina. Le aziende slovacche chiedono la restituzione dei permessi obbligatori per i trasportatori dall’Ucraina. L’Unione dei trasportatori a motore della Slovacchia (UNAS) minaccia di impedire ai vettori ucraini di attraversare il confine dalla sua parte, se la Commissione Europea non restituirà il rilascio dei permessi commerciali per il trasporto all’interno dell’Unione Europea. Lo si legge in una lettera inviata dal capo dell’UNAS, Stanislav Skala, al Ministero dei Trasporti della Slovacchia.

L’UNAS sostiene che il ministero ha ignorato per molto tempo il trasporto merci e ha ignorato completamente il problema. “Vorremmo invitarvi ad un incontro per discutere i problemi con i vettori ucraini che non necessitano di permessi di trasporto. Desideriamo sottolineare che il trasporto merci slovacco è in ginocchio. Come potete vedere, i vettori polacchi bloccano le frontiere perché hanno lo stesso problema dei nostri vettori,” sottolinea la lettera.

Secondo i media slovacchi, al confine orientale della Slovacchia, in particolare al valico di frontiera Vyshnye Nimetske-Uzhgorod, si registra già un notevole accumulo di camion diretti in Ucraina. Il trasporto di merci deperibili, animali e aiuti umanitari rimane una priorità, mentre gli autisti devono presentare i documenti necessari per la merce trasportata.

In Russia è apparso un “nuovo Prigozhin”. Il proprietario di una compagnia militare critica apertamente il governo di Putin

Secondo i calcoli dell’Associazione slovacca delle imprese di trasporto CESMAD Slovacchia, in connessione con l’invasione militare su vasta scala della Federazione Russa in Ucraina e il blocco dei porti nel Mar Nero, il traffico di camion ucraini attraverso la Slovacchia è aumentato del 6- 8 volte nell’ultimo anno e mezzo.

Ricordiamo che il 6 novembre è iniziato uno sciopero alla frontiera  da parte dei vettori polacchi.  È stato riferito che il traffico merci è stato bloccato in direzione dei posti di blocco “Yagodin-Dorogusk”, “Krakivets-Korchova”, “Rava-Ruska-Grebenne”. A causa dello sciopero dei trasportatori polacchi,  le code alla frontiera sono in costante aumento. In precedenza abbiamo scritto di  chi trae vantaggio dal blocco del confine in Polonia.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

9,585FansLike
2,197FollowersFollow
- Advertisement -spot_img

Latest Articles