Collaboratore polacco di tre papi con gravi accuse. Presumibilmente avrebbe abusato sessualmente di bambini

Collaboratore polacco di tre papi con gravi accuse. Presumibilmente avrebbe abusato sessualmente di bambini

Padre Polikarp N. è stato accusato dalla procura di aver commesso 14 reati a danno di quattro vittime minorenni – riferisce Onet. È stato collaboratore di Giovanni Paolo II, Benedetto XVI e Francesco. Nel settembre dello scorso anno , Onet ha riferito che Polikarp N. era stato sospeso dal ministero. Già allora il sito riportava che il monaco poteva essere accusato di molestie sessuali su minori. Ora queste notizie sono confermate.

 L’indagato ha commesso più volte i presunti crimini, approfittando della fiducia derivante dal suo ruolo di guida clericale, inganno e pretesto, tra gli altri. compiere pratiche religiose che portano a rapporti sessuali o altre attività sessuali, ha detto al portale Grażyna Wawryniuk, portavoce della procura distrettuale di Danzica. Ha aggiunto che in totale è stato accusato di aver commesso 14 reati a danno di quattro minorenni.

La maggior parte delle accuse riguardano atti compiuti quando i minori avevano meno di 15 anni. Tra gli atti imputati all’indagato, il reato più grave è il reato di aver provocato rapporti sessuali con l’inganno, punibile con la reclusione da 3 a 15 anni, di cui otto sono stati imputati all’indagato.

– ha sottolineato il pubblico ministero. Secondo Onet , Polikarp N. avrebbe commesso questi atti negli anni 2006-2016 nel paese e all’estero . Due settimane fa il monaco è stato temporaneamente arrestato.

Il monaco è stato rimosso dalle sue attuali funzioni e gli è stato assegnato un luogo di residenza permanente a disposizione delle forze dell’ordine”.

Domenica la Provincia dell’Assunzione della Beata Vergine Maria dell’Ordine dei Frati Minori in Polonia ha rilasciato una dichiarazione sul caso. “In relazione alla detenzione e all’arresto temporaneo di uno dei monaci della nostra provincia da parte del tribunale distrettuale di Danzica, desidero informarvi che è stato avviato un procedimento davanti alle autorità statali e viene condotto in collaborazione con il delegato per la Tutela dei bambini e dei giovani della nostra Provincia.

Israele ha ordinato ai diplomatici presenti in Turchia di tornare nel Paese. Questa è una reazione alle parole “inquietanti” di Erdogan

Dopo aver ricevuto le prime informazioni sulla possibilità di commettere reati, sono state adottate le misure previste in tali situazioni dalla legge statale ed ecclesiastica vigente e dalle linee guida della Conferenza Episcopale Polacca. e garantire la sicurezza di terzi, il monaco è stato rimosso dalle sue attuali funzioni e gli è stato assegnato un luogo di residenza permanente a disposizione delle forze dell’ordine. Il ministro provinciale insieme alla direzione della provincia collaborano strettamente con le autorità statali”, si legge.

 “Desidero precisare che la Provincia dell’Assunzione della Beata Vergine Maria dell’Ordine dei Frati Minori non è parte nel procedimento della Procura. A causa della riservatezza delle indagini tutelata dalla legge, possiamo fornire qualsiasi informazione solo con la conoscenza e il consenso della Procura. Tutte le domande devono essere indirizzate alla Procura”, ha sottolineato il portavoce padre Olgierd Bartosz Paszkiewicz.

Padre Polikarp N. è stato uno stretto collaboratore di Giovanni Paolo II, e poi di Benedetto XVI e Francesco. Per oltre vent’anni ha lavorato presso la Segreteria di Stato della Santa Sede, l’ufficio che più strettamente collabora con il Papa nell’esercizio del suo ministero.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

9,585FansLike
2,197FollowersFollow
- Advertisement -spot_img

Latest Articles