22 C
Rome
domenica, Giugno 23, 2024

Hamas libera tutti gli ostaggi russi. “La Russia è la mia amica più cara”

Hamas libera tutti gli ostaggi russi. “La Russia è la mia amica più cara”. è russa. Si tratta di otto persone sotto la custodia di Hamas.

Hamas vede la Russia come un amico intimo ed è quindi pronto a rilasciare ostaggi con doppia cittadinanza, una delle quali è russa. Si tratta di otto persone sotto la custodia di Hamas. In precedenza è arrivata a Mosca una delegazione della Striscia di Gaza. Nel corso dell’incontro i rappresentanti del gruppo palestinese hanno elogiato la posizione di Putin.

Musa Abu Marzuk, membro del Politburo e capo del dipartimento per le relazioni estere di Hamas, ha definito la Russia il suo più caro amico. Lo riferisce l’agenzia di propaganda russa RIA Novosti. Secondo Marzouk, il Cremlino chiede informazioni su otto persone tenute in ostaggio nella Striscia di Gaza. Secondo i rapporti, i militanti sono pronti a liberare i prigionieri russi.

Hamas intende liberare i prigionieri russi

“Da parte russa, attraverso il Ministero degli Affari Esteri, abbiamo ricevuto un elenco di cittadini con doppia cittadinanza. Trattiamo questo elenco con molta attenzione e lo elaboreremo in dettaglio, perché consideriamo la Russia come il nostro amico più caro”, ha affermato Musa Abu. Marzuk. Secondo Marzouk, Hamas sta attualmente cercando persone presenti nella lista della parte russa e intende rilasciarle. 

“Per quanto riguarda i civili che sono diventati prigionieri e che sono attualmente a Gaza, li trattiamo come ospiti. Stiamo cercando queste persone. È difficile, ma stiamo cercando. E non appena li troveremo, li libereremo”. loro, nonostante le difficoltà poste dalla situazione attuale”, ha concluso.Il 23 ottobre , il Times of Israel  ha riferito che Hamas tiene attualmente 222 ostaggi nella Striscia di Gaza. Il 20 ottobre Hamas ha rilasciato due cittadini statunitensi tenuti in ostaggio dopo l’attacco del 7 ottobre contro Israele.

La ricerca di Grzegorz Borys. Ufficiosamente: i residenti sono preoccupati. Entrano nell’area di ricerca

Una delegazione di Hamas è arrivata a Mosca 

Il 26 ottobre, un membro dell’ufficio politico di Hamas, Abu Marzouk, e il viceministro degli affari esteri iraniano, Ali Bagheri Kani, sono arrivati ​​a Mosca con una delegazione. Il Cremlino avrebbe dovuto discutere, tra le altre cose, la questione del rilascio degli ostaggi stranieri. Il ministero degli Esteri russo ha riferito che il rilascio immediato degli ostaggi stranieri nella Striscia di Gaza è stato discusso durante la visita della delegazione di Hamas a Mosca. L’agenzia di stampa di propaganda riferisce che i rappresentanti di Hamas hanno molto apprezzato la posizione di Putin e gli sforzi della diplomazia russa.

La Russia intrattiene tradizionalmente rapporti con Hamas – a differenza di molti altri paesi del mondo, questo gruppo non è considerato terrorista nella Federazione Russa – riferisce il sito indipendente Meduza . “Le delegazioni di Hamas visitano regolarmente Mosca. La visita attuale è stata la prima dall’inizio della nuova guerra nella Striscia di Gaza, causata dai militanti del movimento che hanno attaccato Israele e preso ostaggi”, aggiungono.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

9,585FansLike
2,197FollowersFollow
- Advertisement -spot_img

Latest Articles