0.5 C
Rome
martedì, Aprile 16, 2024

Il Parlamento rumeno approva l’acquisto record di 6,5 miliardi di dollari di aerei da combattimento statunitensi F-35

Il Parlamento rumeno ha approvato la richiesta del Ministero della Difesa di acquistare 32 aerei da combattimento multiruolo F-35 dagli Stati Uniti, il più grande acquisto militare nella storia del Paese.

Le commissioni per la difesa della Camera dei Deputati e del Senato hanno votato all’unanimità a favore della richiesta del ministro della Difesa di portare avanti il programma di acquisto degli “aerei multiruolo di quinta generazione F-35”.

Secondo un documento pubblicato dalle commissioni parlamentari, si tratta di “contratti assegnati dal Governo della Romania al Governo degli Stati Uniti d’America per contratti di Lettera di Offerta e Accettazione, specifici del Programma di Vendite Militari Estere, per 32 aerei F-35, motori, supporto logistico iniziale, servizi di addestramento, simulatori di volo FMT, munizioni aria-aria e aria-terra, rispettivamente, per un valore stimato di 6,5 milioni di dollari, IVA esclusa”.

Il documento specifica inoltre che il programma di approvvigionamento avverrà “al fine di ottenere per l’Aeronautica militare rumena capacità di difesa robuste e resilienti, credibili, interoperabili, flessibili ed efficienti, destinate sia alla dissuasione di possibili aggressioni che all’articolazione di una risposta adeguata alle sfide attuali e future dell’ambiente di sicurezza, nonché all’adempimento degli impegni assunti come risultato dell’appartenenza alla NATO e all’UE”.

La strategia militare della Romania prevede un rafforzamento delle difese in due fasi. In primo luogo, l’acquisto iniziale di due squadroni (32 aerei) di jet F-35, seguiti da un altro squadrone che sarà completato entro la fine del 2024.

Da quando è stato introdotto in servizio dalle forze armate statunitensi, l’F-35 è diventato un’esportazione di grande successo sia per il governo degli Stati Uniti che per il suo produttore, Lockheed Martin.

Attualmente è in servizio o su ordinazione in 19 Paesi del mondo, tra cui la Repubblica Ceca, la Polonia, la Slovacchia e ora la Romania, nell’Europa centrale.

Anche la Turchia, membro della NATO, aveva firmato per l’acquisto di 100 F-35, ma è stata espulsa dal programma di approvvigionamento nel 2019 dopo aver rifiutato le richieste degli Stati Uniti di non acquistare i sistemi missilistici russi S-400 nel 2020 per timore di compromettere la sicurezza degli aerei.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

9,585FansLike
2,197FollowersFollow
- Advertisement -spot_img

Latest Articles