24.4 C
Rome
martedì, Maggio 21, 2024

Media: Il sospettato dell’attacco a Robert Fico era associato a un gruppo paramilitare filo-russo

Media: Il sospettato dell’attacco a Robert Fico era associato a un gruppo paramilitare filo-russo. L’uomo è stato arrestato sul posto.

Il sospettato dell’aggressione al primo ministro slovacco Robert Fico è lo scrittore 71enne Juraj C. L’uomo è stato arrestato sul posto. Ulteriori informazioni sull’aggressore appaiono sui media. – Sembra che il sospettato dell’attentato al primo ministro slovacco fosse associato al gruppo paramilitare filo-russo Slovenski Branci – ha scritto un giornalista investigativo ungherese associato a VSquare, il media regionale della Fondazione Reporters, sulla piattaforma X Szabolcs Panyi .

Robert Fico è stato ucciso mercoledì (15 maggio) davanti a un centro comunitario nella città di Handlova, nella parte occidentale del paese. Il politico era lì in occasione di una riunione del governo in trasferta . Uno dei proiettili lo ha colpito allo stomaco. Il primo ministro ferito è stato trasportato all’ospedale più vicino a Banská Bystrica. L’aggressore è stato arrestato. Si sospetta che si tratti di uno slovacco di 71 anni, dedito alla poesia e titolare di porto d’armi. In precedenza ha lavorato in una società di sicurezza. 

Nuove informazioni sul 71enne sospettato di aver aggredito il primo ministro slovacco. Media: era associato a un gruppo filo-russo

Szabolcs Panyi, giornalista investigativo ungherese di VSquare, ha sottolineato sul suo profilo sulla piattaforma X che Juraj C., sospettato dell’attentato a Robert Fico, potrebbe essere stato associato in passato al gruppo paramilitare Slovenski Branci. L’organizzazione ha mostrato tendenze filo-russe. “Sembra che il sospettato dell’attacco al primo ministro slovacco fosse associato al gruppo paramilitare filo-russo Slovenskí Branci. Il loro leader è stato addestrato addirittura da ex soldati spetsnaz russi”, ha scritto. A sostegno di queste accuse, il giornalista ha fatto riferimento ai post dell’organizzazione citata su Facebook.

Nel gennaio 2016, Slovenskí Branci ha pubblicato le foto di un evento a cui ha partecipato Juraj C. La descrizione includeva le parole di uno scrittore che sosteneva apertamente l’organizzazione. “Centinaia di migliaia di migranti stanno arrivando in Europa, di cui facciamo parte permanente. Slovenskí Branci non si preparano a combattere, si preparano a difendersi. (…) Il loro compito principale è proteggere la nazione, il paese, tradizione e cultura: sono patrioti, credo in questi giovani ragazzi e ragazze e li sostengo pubblicamente”, si legge. 

Allo stesso tempo Panyi ha osservato che i legami di Juraj C. con l’organizzazione Slovenskí Branci non significa necessariamente che anche loro, o i russi, fossero coinvolti nell’attacco al primo ministro Fico. “Per chiarezza: il seguente collegamento (Juraj C. con un’organizzazione filo-russa – Slovenskí Branci – ndr) è basato sui fatti. Ma questo significa che dietro l’attacco dovevano esserci i russi? No, non è così. Noi Non conosco ancora questi dettagli”, ha sottolineato il giornalista. 

Ci sono state 183 esplosioni nell’oblast di Sumy, una persona è stata uccisa e una è rimasta ferita

Chi sono Slovenskí Branci? È un gruppo paramilitare che simpatizza con la Russia

L’organizzazione paramilitare Slovenskí Branci ( SB ) è stata fondata nel 2012. Inizialmente operava come gruppo informale, ma dopo quattro anni hanno registrato un’associazione che chiamano il loro “dipartimento civile”. Come descrive VSquare  , la formazione ha suscitato polemiche fin dall’inizio. Il suo leader, Peter Švrček, ha ricevuto addestramento nella milizia russa Narodny Sobor. È stato addestrato anche da ex soldati Spetsnaz. Gli Slovenskí Branci sono legati anche al club motociclistico russo Nocne Wilki finanziato dal Cremlino. I suoi membri rappresentano opinioni nazionaliste. Il loro leader, Alexander Zaldanastov, è vicino a Vladimir Putin, e il leader russo ha più volte chiamato amici i motociclisti. 

Come funziona il gruppo? La loro organizzazione interna imita quella dell’esercito regolare. Hanno creato la propria gerarchia con gradi specifici e raggruppano i membri in unità o divisioni. Vengono reclutati principalmente adolescenti, che poi seguono una formazione simile a quella richiesta nelle forze armate . Inoltre, come riporta VSquare, nelle file del servizio di sicurezza c’erano soldati slovacchi. Ufficialmente l’organizzazione Slovenskí Branci è stata sciolta nel 2022. 

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

9,585FansLike
2,197FollowersFollow
- Advertisement -spot_img

Latest Articles