24.4 C
Rome
martedì, Maggio 21, 2024

Militari sulla minaccia alla sicurezza di Polonia e Lituania. “Il distretto di Königsberg è una grande trappola”

Militari sulla minaccia alla sicurezza di Polonia e Lituania. “Il distretto di Königsberg è una grande trappola”

Militari sulla minaccia alla sicurezza di Polonia e Lituania. Estonia e Lituania accusano la Russia di interferire con il traffico aereo nella regione. Gli esperti vedono questo come parte della guerra ibrida di Mosca contro la NATO. L’Alleanza risponderà? L’aeroporto di Tartu in Estonia è molto piccolo. Gli aerei della compagnia aerea finlandese Finnair da Helsinki sono gli unici che atterrano qui ogni giorno. Ma per i residenti della città estone, sede del Baltic Defense College, una delle istituzioni educative della NATO, questo volo di 45 minuti per la capitale finlandese ha ampliato le possibilità di viaggiare in tutto il mondo.

Misteriose jam russe?

Ora questo non è più possibile, almeno fino al 31 maggio. Alla fine di aprile Finnair ha annunciato la sospensione dei voli da e per Tartu fino a nuovo avviso a causa del rischio per i passeggeri e l’equipaggio derivante dalla perdita del segnale del sistema di navigazione GPS. Questa non è la prima volta che gli aerei della compagnia perdono il segnale GPS, ma la situazione è peggiorata dal 2022, ha affermato Finnair in una nota. Le possibili cause del disturbo non sono state precisate, ma i ministri degli Esteri di Lituania ed Estonia sono quasi certi della causa.

Secondo loro, l’interruzione del GPS nell’intera regione baltica è il risultato del disturbo del segnale da parte della Russia. Nel marzo del 2019 , il governo britannico ha anche accusato Mosca di aver bloccato il GPS di un aereo che trasportava il ministro della Difesa britannico Grant Shapps durante il suo viaggio d’affari a Varsavia. Il suo aereo ha volato brevemente lungo il confine dell’Oblast di Koenigsberg, un’enclave russa al confine con Polonia e Lituania.

Negli ultimi due anni quasi tutte le compagnie aeree che volavano sulla regione del Mar Baltico hanno riscontrato problemi di navigazione. Alcune fonti hanno indicato che i disturbatori GPS erano situati nell’oblast di Koenigsberg, mentre altri hanno suggerito che si trovassero da qualche parte nel territorio russo tra la città di confine estone di Narva e San Pietroburgo. Finnair è finora l’unica compagnia aerea ad aver cancellato i voli a causa di problemi con il GPS.

“La minaccia dall’est”

– In Finlandia gli sviluppi vengono percepiti come parte della guerra ibrida che la Russia conduce da anni contro i paesi della NATO, dice alla DW Arkady Moshes, direttore dei programmi russi presso l’Istituto finlandese per gli affari internazionali. – Sia i politici che i cittadini percepiscono la minaccia proveniente dall’Est come qualcosa di ovvio. Non lo drammatizzano, ma non lo minimizzano nemmeno, ha aggiunto.

Secondo Moshes, è improbabile che il governo finlandese adotti misure di ritorsione, almeno per ora, soprattutto perché non è del tutto chiaro quali potrebbero essere tali misure. Allo stesso tempo, ha detto che Helsinki sarebbe pronta a compiere passi unilaterali se la situazione lo richiedesse: – Ricordate come la Finlandia ha semplicemente chiuso il confine con la Russia quando le autorità russe hanno iniziato a importare migranti illegali appositamente per spingerli oltre il confine? – chiede Moshes.

L’esperto ha sottolineato che i politici finlandesi sono giunti da tempo alla conclusione che nelle circostanze attuali non ha senso negoziare con il Cremlino. – Devi semplicemente proteggere i tuoi interessi, con fermezza e decisione – dice.

Ci sarà una reazione della NATO?

Molte persone nella regione del Mar Baltico si chiedono ora se la NATO possa rispondere al disturbo del GPS. – Forse, ma non lo farà – dice Sławomir Dębski, direttore dell’Istituto polacco per gli affari internazionali (PISM). La Russia provoca deliberatamente l’Alleanza, “sondando la sua possibile reazione, cercando di capire come si comporterà la NATO in una situazione di grave crisi regionale”, ha aggiunto l’esperto.

Vaidotas Malinionis, colonnello in pensione dell’esercito lituano e capo dell’Associazione degli alti ufficiali lituani, ritiene che “per avviare una tale risposta, sarà necessario il consenso di tutti gli alleati della NATO. E nel caso di una provocazione ibrida così sfuggente come il disturbo del GPS, raggiungere il consenso sarà estremamente difficile.”

L’interruzione della navigazione GPS avviene nel contesto di altri importanti sviluppi regionali legati alla guerra della Russia in Ucraina: la Polonia sta discutendo se accettare o meno le armi nucleari statunitensi sul suo territorio, mentre la Lituania ha accolto il primo gruppo di soldati tedeschi schierati come parte di una brigata tedesca che sarà stazionato permanentemente sul suo territorio, sul fianco orientale della NATO.

Si avvicina il “tempo delle decisioni pericolose del Cremlino”. L’esercito polacco annuncia di “cambiare il formato della guerra in Ucraina”

La Russia sta mettendo alla prova l’Alleanza

Fonti DW vicine al quartier generale della NATO hanno indicato che la questione dell’interferenza russa nel GPS è di grande preoccupazione per gli alleati, così come altre attività ibride di Mosca, comprese le attività informatiche illegali e il sabotaggio nei paesi della NATO. Teoricamente, l’Alleanza potrebbe limitare o addirittura bloccare completamente il transito militare russo verso la regione di Koenigsberg tramite ferrovia attraverso la Lituania. Tuttavia, molti temono che Mosca possa considerare tale mossa come una dichiarazione di guerra di fatto, che a sua volta potrebbe portare a uno scontro militare.

– Le forze terrestri russe nella regione di Koenigsberg sono state notevolmente ridotte. Molte unità furono inviate in guerra in Ucraina, racconta Malinionis alla DW. “Ma l’artiglieria, i lanciarazzi e, a quanto pare, le armi nucleari sono ancora lì”. In questo senso esiste una minaccia alla sicurezza della Lituania e della Polonia. Sławomir Dębski del PISM vede la situazione in modo diverso: – L’oblast di Königsberg è una grande trappola per le forze russe. A Mosca sanno bene che è impossibile difenderlo. Tuttavia, nessuno bloccherà Königsberg a causa del disturbo del GPS. Perché cedere alle provocazioni di Mosca?

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

9,585FansLike
2,197FollowersFollow
- Advertisement -spot_img

Latest Articles