22 C
Rome
martedì, Maggio 21, 2024

Ucraini in età militare all’estero. Un altro paese segue le orme della Polonia

Ucraini in età militare all’estero. Un altro paese segue le orme della Polonia. Ciò è ingiusto nei confronti dei cittadini che combattono per il proprio Paese

Ucraini in età militare all’estero. – In Ucraina vi è una grande carenza di riserve di mobilitazione per i cittadini in età militare e lontani da casa. Ciò è ingiusto nei confronti dei cittadini che combattono per il proprio Paese, ha affermato il ministro della Difesa lituano Laurynas Kascziunas. Il politico ha dichiarato aiuto all’Ucraina.

Il ministro della Difesa nazionale Władysław Kosiniak-Kamysz ha dichiarato giovedì (25 aprile) che la Polonia è pronta ad aiutare l’Ucraina in termini di mobilitazione. – Non mi sorprende che le autorità ucraine facciano di tutto per mandare soldati al fronte. I bisogni sono enormi, ha detto. Il vice primo ministro ha sottolineato la sua solidarietà agli ucraini che combattono al fronte e ha aggiunto che “le lamentele contro i connazionali che lasciano il Paese per evitare di essere arruolati sono giustificate”. – I cittadini ucraini hanno dei doveri verso lo Stato. Da tempo suggeriamo che possiamo anche aiutare la parte ucraina a garantire che coloro che sono obbligati a prestare il servizio militare vadano in Ucraina – ha assicurato il ministro.

Gli ucraini in età di mobilitazione fuori dalla loro patria. Capo del Ministero della Difesa Nazionale lituano: Non è giusto

Lo stesso giorno, il ministro della Difesa lituano Laurynas Kasczunas ha dichiarato che Vilnius, seguendo l’esempio di Varsavia, è pronta ad aiutare l’Ucraina a portare nel paese uomini in età militare. – Naturalmente avremo bisogno della posizione del Ministero degli Interni su questo tema, ma penso che questa sia la direzione giusta – ha detto il capo del ministero, citato dal quotidiano lituano “Kauno diena” e dal portale lrt.lt .

– In Ucraina vi è una grande carenza di riserve di mobilitazione per i cittadini in età militare e lontani da casa. Questo non è giusto nei confronti dei cittadini che lottano per il loro Paese, ha sottolineato il ministro lituano. Come ha assicurato, nessuno li costringerà a lasciare la Lituania. – Ciò non accadrà, ma queste persone possono essere limitate in termini di prestazioni sociali, permessi di lavoro e documenti. Queste sono le possibilità, secondo quanto ho sentito dalla parte polacca , ha aggiunto.

Capo del Ministero degli Affari Esteri dell’Ucraina: Il soggiorno all’estero non esonera il cittadino dai suoi doveri verso la patria

Martedì 23 aprile i media ucraini hanno riferito della sospensione temporanea delle attività consolari nei consolati ucraini nei confronti degli ucraini in età militare. 

Nella regione di Krasnodar, dopo l’attacco dei droni, la raffineria di petrolio è in fiamme (video)

Il ministro degli Esteri ucraino Dmytro Kuleba ha scritto sui suoi social media che “nelle condizioni di aggressione russa su vasta scala, la priorità principale è proteggere la patria dalla distruzione”. “Ecco come appare adesso: un uomo in età militare è andato all’estero, ha mostrato al suo Paese che non gli importa della sua sopravvivenza, e poi arriva e vuole ricevere servizi da quel Paese. Non funziona così . Il nostro Paese è in guerra ” – si legge nell’articolo di Kułeba.

“Se qualcuno pensa che mentre qualcuno combatte lontano al fronte e rischia la vita per questo Paese, qualcun altro è all’estero ma riceve benefici da questo Paese, allora non funziona così”, ha aggiunto. Come ha sottolineato il politico ucraino , il soggiorno all’estero non esonera il cittadino dai suoi doveri verso la patria. “Pertanto, ho ordinato azioni volte a ripristinare un atteggiamento giusto nei confronti degli uomini in età militare in Ucraina e all’estero”, ha detto, e ha annunciato che il Ministero informerà presto sulle procedure.

La nuova legge sulla mobilitazione prevede che gli ucraini in età militare non riceveranno convocazioni, ma se non si registrano per il servizio militare, per loro i servizi consolari saranno limitati. In questo modo, una persona che soggiorna all’estero senza il documento di registrazione adeguato non potrà ottenere, ad esempio, il passaporto.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

9,585FansLike
2,197FollowersFollow
- Advertisement -spot_img

Latest Articles