3.2 C
Rome
lunedì, Febbraio 26, 2024

Un cittadino ceco di 15 anni è scappato di casa per combattere in Ucraina. È stato trovato vicino alla Polonia

Un cittadino ceco di 15 anni è scappato di casa per combattere in Ucraina. È stato trovato vicino alla Polonia. Nella Repubblica Ceca è accaduta una storia straordinaria.

Ha preso il passaporto nello zaino, è andato a scuola e si è ritrovato… in Ucraina. Nella Repubblica Ceca è accaduta una storia straordinaria. Un quindicenne ceco ha deciso che voleva combattere nell’esercito ucraino contro la Russia, quindi ha deciso di scappare di casa. È stato rimandato nella sua città natale grazie alla collaborazione dei tre paesi. Un ragazzo di 15 anni, cittadino ceco, è andato a combattere in Ucraina. Un residente di Ostrava è andato a scuola ma non è tornato a casa. I suoi genitori preoccupati si sono rivolti alla polizia per chiedere aiuto.

Mercoledì sera abbiamo ricevuto la segnalazione della scomparsa di un minorenne. Più tardi abbiamo scoperto che avrebbe dovuto essere in Polonia, quindi abbiamo contattato un collega del nostro comune posto di lavoro ceco-polacco a Kocobędziu

– Lo ha detto al media ceco Novinky la portavoce della polizia di Ostrava, Pavla Jiríšková.

La “Protesta dei Polacchi Liberi” ha suscitato una valanga di commenti. “Non sono sacre”, “perché raccontare queste favole?”

Un ragazzo di 15 anni è stato trovato al confine polacco-ucraino

Successivamente la polizia polacca ha scoperto che il telefono dell’adolescente era registrato a Przemyśl. Il ragazzo si stava dirigendo verso il confine per attraversare l’Ucraina. I cechi volevano combattere l’aggressore russo nell’esercito ucraino. Le guardie di frontiera polacche hanno informato i loro colleghi cechi che l’adolescente aveva già attraversato il confine polacco-ucraino.

Grazie al rapido intervento degli agenti dell’Unità delle guardie di frontiera della Slesia e all’ottima collaborazione internazionale, il quindicenne ceco è stato immediatamente trasferito in territorio polacco. Attualmente sta tornando a casa

– ha aggiunto la guardia di frontiera.

Una portavoce della polizia ceca ha detto di non avere ulteriori informazioni sul caso perché non aveva ancora parlato con il ragazzo. La stazione comune di polizia di Kocobędziu è operativa dall’inizio del 2008. Da parte polacca sono in servizio gli agenti dell’unità della guardia di frontiera della Slesia a Racibórz, i doganieri e la polizia di Katowice, mentre da parte ceca sono in servizio gli agenti di polizia e i doganieri di Ostrava.

Sparatoria a Praga

Il mese scorso, uno studente di 24 anni dell’Università Carolina è stato ucciso a colpi di arma da fuoco a Praga. L’assassino era il ceco David Kozák, che aveva studiato storia polacca come studente di master. Come si è scoperto, la polizia lo ha inserito nella lista dei ricercati nel pomeriggio del 21 dicembre. David Kozák è legato a un caso di morte brutale in un villaggio della regione di Kladno. La polizia ha notato che l’assassino possedeva legalmente diversi tipi di armi.

 Diversi media hanno riferito che l’assassino ha scritto sui social media della sua preparazione per il crimine, nonché della sua “ispirazione” dagli omicidi avvenuti in istituti scolastici stranieri. Si tratta in particolare della recente sparatoria nella città russa di Bryansk, in cui uno studente liceale di 14 anni ha aperto il fuoco durante una lezione di biologia, uccidendo due persone e ferendone cinque.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

9,585FansLike
2,197FollowersFollow
- Advertisement -spot_img

Latest Articles