28.3 C
Rome
domenica, Giugno 23, 2024

I delinquenti vengono mobilitati per la guerra contro gli occupanti: il Consiglio ha parlato di una nuova idea

I delinquenti vengono mobilitati per la guerra contro gli occupanti: il Consiglio ha parlato di una nuova idea. La Verkhovna Rada ha suggerito di mobilitare i prigionieri.

I delinquenti vengono mobilitati per la guerra contro gli occupanti: il Consiglio ha parlato di una nuova idea. La Verkhovna Rada ha parlato della mobilitazione dei prigionieri. La Verkhovna Rada ha suggerito di mobilitare i prigionieri. Lo ha annunciato sulla sua pagina Facebook la deputata del popolo Maryana Bezugla , che recentemente ha suscitato accese discussioni con le sue dichiarazioni sulle donne ucraine in Europa e sulla mobilitazione delle donne in generale . Questa volta Bezugla ha detto che è probabile che i prigionieri possano essere mandati in guerra – dopo l’approvazione del relativo disegno di legge.

” Il progetto di legge prevede la possibilità di mobilitare prigionieri e condannati. L’assegnazione a un’unità è soggetta al consenso del comandante. Inoltre, si sta sviluppando una variante delle unità da coloro che si rifiutano di svolgere compiti come parte di un battaglione di linea regolare, Queste unità possono svolgere compiti speciali, dal combattimento all’ingegneria, ecc. Scrivi suggerimenti, idee nei commenti”, ha scritto Bezugla sul social network.

Alla domanda di TSN.ua se verranno rilasciati anche i condannati all’ergastolo per combattere in questo modo, Maryana Bezugla ci ha risposto così: “Per ora si sta risolvendo. È impossibile (mobilitare – ndr) quelli condannato per tradimento.” Secondo lei, non è esclusa la possibilità di mobilitare coloro che hanno commesso reati minori o addirittura gravi . “Si sta risolvendo”, ha aggiunto Bezugla. L’ex capo del servizio penitenziario statale dell’Ucraina, l’avvocato Serhiy Starenkyi , afferma che, ovviamente, i detenuti possono portare qualche beneficio, ma ci sono delle sfumature.

Attacco hacker ad ALAB. È molto peggio di quanto potessimo ,immaginare. Altri dati sono trapelati

“Da un lato, il numero degli uomini che stanno scontando una pena potrebbe forse portare qualche beneficio al fronte come personale militare, – dice Serhiy Starenkyi. – Ma in questo contesto, bisogna capire i pro e i contro di tutto questo. ” Secondo lui, attualmente ci sono circa 65.000 prigionieri nelle colonie e nei centri di detenzione in Ucraina:

“Circa 20.000 di loro sono quelli che non sono stati condannati e sono indagati. Cioè, sono circa 40.000 detenuti. Di loro, 4-5.000 sono donne, minori e anziani. Oltre a loro, c’è un gran numero di il numero di prigionieri che sono malati, hanno malattie infettive che si trasmettono da una persona all’altra. Cioè, si possono mobilitare 5-10 mila prigionieri. Propongo di considerare un’altra possibilità che queste persone siano utili per il fronte. Propongo organizzare un ordine statale per queste colonie. I prigionieri possono produrre le stesse pale per le forze armate.   In questo caso sarà più utile per le persone che scontano la loro pena.”

In un commento per TSN.ua, Serhiy Starenky ha chiarito che circa duemila persone condannate all’ergastolo stanno attualmente scontando la pena in Ucraina. Più di mille persone sono state condannate per l’omicidio di due o più persone. “Ognuno di loro firmerà qualsiasi cosa pur di essere liberato. Garantirà che combatterà… Inoltre, avrà un’arma in mano”, avverte il Vecchio. Aggiunge che nella produzione carceraria i detenuti sono in grado di produrre anche pezzi di ricambio per carri armati, e ci sono esempi di successo in questo senso. 

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

9,585FansLike
2,197FollowersFollow
- Advertisement -spot_img

Latest Articles