13.5 C
Rome
martedì, Marzo 5, 2024

Andrzej Duda interviene nel caso TVP. “Chiedo a Donald Tusk”

Andrzej Duda interviene nel caso TVP. “Chiedo a Donald Tusk”. Ha invitato Donald Tusk a “rispettare l’ordinamento giuridico polacco”.

Andrzej Duda ha commentato l’azione del Ministro della Cultura e i cambiamenti che avvengono alla TVP. Ha invitato Donald Tusk a “rispettare l’ordinamento giuridico polacco”. Il nuovo governo ha iniziato ad introdurre modifiche a Telewizja Polska.  

Mercoledì ( 20 dicembre ) il Ministero della Cultura ha rilasciato una dichiarazione in cui viene annunciato che il Ministro della Cultura e del Patrimonio Nazionale Bartłomiej Sienkiewicz “in qualità di ente che esercita i diritti di proprietà del Tesoro di Stato, detiene il 100% delle azioni delle società, agendo sulla base delle disposizioni del Codice delle società commerciali, annullato il 19 dicembre 2023, gli attuali presidenti dei consigli di amministrazione di Telewizja Polska SA, Polskie Radio SA e Polish Press Agency SA e del Consiglio di vigilanza. 

Andrzej Duda ha commentato i cambiamenti nel TVP. “Davanti a me ha prestato giuramento tutto il Consiglio dei ministri”

Gli oppositori del cambiamento (soprattutto politici di Diritto e Giustizia) si sono riuniti nell’atrio della sede centrale di Telewizja Polska in via Woronicza a Varsavia. Jarosław Kaczyński ha criticato la mancanza di reazione del presidente. “Avrebbe potuto intervenire in modo molto deciso qui e tutto sarebbe finito”, ha detto. 

Non c’è voluto molto prima che il presidente reagisse. “Un obiettivo politico non può costituire una scusa per violare i principi costituzionali e la legge”, ha affermato Andrzej Duda  in una lettera indirizzata al capo del governo. “Pertanto, in relazione alle azioni odierne del Ministro della Cultura riguardo ai media pubblici, invito Donald Tusk e il Consiglio dei Ministri a rispettare l’ordinamento giuridico polacco. L’intero Consiglio dei Ministri ha prestato il giuramento di cui all’articolo 151 della Costituzione davanti a me, impegnandomi in particolare a essere fedele alle disposizioni della Costituzione e delle altre leggi della Repubblica di Polonia”, ha aggiunto.

Nella sua lettera Andrzej Duda ha fatto riferimento anche alla risoluzione in cui il Sejm invitava il Tesoro a “adottare azioni correttive immediate”. Come ha sottolineato il presidente, la risoluzione parlamentare non ha valore legale “per costituire la base per le azioni degli organi statali con conseguenze per i cittadini”. 

Ai sensi della legge del 2016, il Consiglio nazionale dei media nomina e revoca i membri della direzione dei media pubblici, e qualsiasi modifica dell’entità autorizzata a nominare e licenziare i membri dei consigli di gestione e di vigilanza dei media pubblici richiede l’adozione di un atto appropriato. “Solo allora eventuali modifiche saranno giuridicamente possibili”, ha concluso il presidente.

TVP bloccato. I programmi di punta stanno scomparendo

Mercoledì (20 dicembre) è scomparso il segnale di TVP Info e delle stazioni regionali di Telewizja Polska. I dipendenti hanno proseguito il messaggio sui profili social dell’emittente. Ma anche questi canali furono rapidamente bloccati.  Alle 17 invece del “Teleexpress” gli spettatori potevano vedere solo un tabellone blu.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

9,585FansLike
2,197FollowersFollow
- Advertisement -spot_img

Latest Articles