23.6 C
Rome
giovedì, Luglio 18, 2024

Andrzej Duda reagisce ai cambiamenti nel TVP. Avverte il Sejm in una lettera speciale

Andrzej Duda reagisce ai cambiamenti nel TVP. Avverte il Sejm in una lettera speciale. Ciò riguarda i lavori in corso in Aula sulla risoluzione sui media pubblici

Andrzej Duda reagisce ai cambiamenti nel TVP. Senza mettere in discussione il diritto della maggioranza parlamentare di apportare modifiche all’ordinamento giuridico, va sottolineato che un obiettivo politico non può costituire un pretesto per violare o eludere le norme costituzionali e statutarie – ha scritto il presidente Andrzej Duda in una lettera al presidente del Sejm riguardo ai media pubblici. Ciò riguarda i lavori in corso in Aula sulla risoluzione sui media pubblici.

Nella sua lettera, Andrzej Duda ha fatto riferimento all’art. Sezione 126 2 Cost., ricordando che il Presidente vigila sull’osservanza della Costituzione. “Bisogna tenere conto del fatto che la valutazione sociale delle attività dei media pubblici è varia. Senza mettere in discussione il diritto di apportare modifiche all’ordinamento giuridico da parte della maggioranza parlamentare, va sottolineato che un obiettivo politico non può costituire una scusa per violare o eludere le norme costituzionali e statutarie. Tutti i poteri pubblici sono tenuti ad agire in base e nei limiti della legge (articolo 7 della Costituzione). – scrive.

Un video di Zakopane è un successo su Internet. “Oggi andiamo a Zakopane – hanno pensato 645.343 persone”

Nel contempo, richiama l’art. 21 sezione 1 della legge sulla radiodiffusione. Stabilisce che i media pubblici devono perseguire una missione pubblica offrendo diversi programmi, tra cui: nel campo dell’informazione, caratterizzato da pluralismo, imparzialità, equilibrio e indipendenza nonché innovazione, alta qualità e integrità del messaggio.

Risoluzione sui media pubblici al Sejm

Martedì all’ordine del giorno è stata inserita la risoluzione sui media pubblici. A favore di questa soluzione hanno votato 237 persone, contro 172 e 13 astenute. In precedenza, durante la Convenzione degli Anziani, erano state sollevate obiezioni all’aggiunta dell’ordine del giorno. Il progetto sottolinea, tra l’altro, che il Sejm “considera il perdurare dello stato di aperta violazione della legge e la violazione da parte delle emittenti radiotelevisive pubbliche e dell’agenzia di stampa polacca del diritto all’informazione e del principio di pluralismo politico, che trova la sua fonte nelle disposizioni della Costituzione, sia inaccettabile.” ;.

Nella risoluzione si legge inoltre che il Parlamento invita tutte le autorità statali ad “attivarsi immediatamente per ripristinare l’ordine costituzionale in termini di accesso dei cittadini a informazioni affidabili e di funzionamento dei media pubblici e nell’ambito dell’indipendenza, dell’obiettività e del pluralismo nell’attuazione della missione pubblica da parte della radio e della televisione pubblica, nonché nell’ambito dell’ottenimento e della trasmissione di informazioni da parte dell’Agenzia di stampa polacca.

Abbiamo descritto in dettaglio il contenuto della risoluzione. Il documento potrebbe, come suggeriscono i parlamentari della coalizione di governo, contribuire a cambiamenti di personale in TVP, cosa che è osteggiata dai rappresentanti di Diritto e Giustizia. Se tutto andrà secondo i piani, la prima edizione del nuovo “Wiadomości” sarà trasmesso su TVP1 giovedì. Potrebbe essere condotto da Marek Czyż, mentre Paweł Płuska dirigerà il nuovo quotidiano televisivo.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

9,585FansLike
2,197FollowersFollow
- Advertisement -spot_img

Latest Articles