La Commissione Europea ha sbloccato i soldi per l’Ungheria. In magistratura hanno fatto un passo indietro

La Commissione Europea ha sbloccato i soldi per l’Ungheria. In magistratura hanno fatto un passo indietro

La Commissione europea ha sbloccato il pagamento di 10 miliardi di euro all’Ungheria. Sono stati congelati l’anno scorso a causa delle accuse di violazione dello stato di diritto. Ufficiosamente si dice che ciò serva a convincere Budapest a togliere il veto sull’Ucraina.

Mercoledì la Commissione europea ha liberato la metà del denaro stanziato per l’Ungheria dal bilancio europeo . Si tratta di 10,2 milioni di PLN per la politica di coesione, che l’Ungheria può già richiedere. Bruxelles ha concluso che i recenti cambiamenti nel sistema giudiziario sono in linea con le sue aspettative. Tuttavia, si prevede, anche se nessuno lo dirà ufficialmente, che in cambio dello scongelamento del pagamento di una parte del denaro, l’Ungheria accetterà un pacchetto finanziario per Kiev di 50 miliardi di euro e l’avvio dei negoziati con l’UE. con l’Ucraina .

L’Ungheria ha raggiunto un accordo con la Commissione? Sullo sfondo l’Ucraina

Da Budapest giungono segnali che l’approvazione del pacchetto sarà possibile dopo che tutti i fondi saranno stati sbloccati. Tuttavia, quando si tratta di avviare i negoziati UE con l’Ucraina, l’Ungheria ritiene che Kiev sia impreparata. Ma il consenso all’avvio dei negoziati non significa l’avvio automatico dei negoziati, perché anche la Commissione sottolinea che a marzo pubblicherà un rapporto in cui valuterà se tutti i criteri sono stati soddisfatti.

Mercoledì pomeriggio inizierà a Bruxelles il vertice Unione europea -Balcani occidentali , al quale parteciperanno tutti i leader dell’UE-27 e ci sarà l’opportunità di colloqui dietro le quinte con il primo ministro ungherese per rinunciare al suo veto. Il principale consigliere politico del primo ministro ungherese, Balázs Orbán, ha già annunciato che solo lo sblocco di tutti i fondi convincerà l’Ungheria a non porre il veto ad un altro pacchetto di aiuti finanziari per l’Ucraina. C’è anche il fondo comunitario per la ricostruzione, al quale Budapest devono circa 10 miliardi di euro, e anche questi soldi sono bloccati. A ciò si aggiungono gli anticipi del programma per progetti energetici , che ammontano a poco meno di un miliardo di euro. All’Ungheria sono stati trattenuti in totale quasi 30 miliardi di euro. 

Un pompiere sullo scandalo della Braun: questa signora potrebbe aver perso la vista. Questo è dannatamente pericoloso

L’Ungheria ha approvato la legislazione richiesta dall’UE

L’ultimo documento legale richiesto dalla Commissione europea per sbloccare i fondi dell’UE è stato pubblicato mercoledì pomeriggio sulla rivista elettronica delle leggi ungherese. Oggi vi sono state affisse anche molte altre fatture.

L’ultimo documento ufficialmente pubblicato ed entrato in vigore riguarda, come la maggior parte delle leggi messe in discussione dalla Commissione Europea , il sistema giudiziario. La legge pubblicata sulla Gazzetta ufficiale attribuisce ai giudici ungheresi il diritto di chiedere pronunce pregiudiziali alla Corte di giustizia europea senza alcuna restrizione. Questa è l’ultima questione richiesta dai funzionari europei nell’ambito della procedura di tutela dello Stato di diritto. Per questo motivo l’Ungheria è stata sospesa dall’erogazione della maggior parte dei fondi europei previsti per quest’anno.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

9,585FansLike
2,197FollowersFollow
- Advertisement -spot_img

Latest Articles