13.5 C
Rome
martedì, Marzo 5, 2024

La Russia combatte i pony magici. Sono “estremisti”? Solo gli adulti possono visualizzarli

La Russia combatte i pony magici. Sono “estremisti”? Solo gli adulti possono visualizzarli.  La fiaba sui pony magici può essere vista solo da persone di età superiore ai 18 anni. 

Il database dei film russi ha cambiato la categoria di età della serie animata per bambini “My Little Pony”. La fiaba sui pony magici può essere vista solo da persone di età superiore ai 18 anni. Alcuni ritengono che ciò sia una conseguenza della lotta contro le “attività estremiste” del movimento LGBT.

“My Little Pony” è una serie animata americano-canadese per bambini che racconta le avventure dei magici pony. La banca dati cinematografica russa Kinopoisk ha deciso che d’ora in poi solo gli spettatori adulti potranno guardare la fiaba. Alcuni commentatori ritengono che ciò sia legato alla lotta in Russia contro il “movimento internazionale LGBT “.

Russia. I bambini non possono guardare My Little Pony. Si tratta di combattere la comunità LGBT?

Come riportato da news.ru , i rappresentanti del database Kinopoisk non hanno fornito ragioni per cambiare la categoria di età di “My Little Pony”. Gli autori del canale Baza Telegram ritengono che il cartone animato potrebbe essere stato bandito a causa di un personaggio chiamato Rainbow Dash nel cartone animato.

Cambiamenti riguardanti l’elezione del Primo Ministro e la legge sui prezzi dell’energia. Cosa succederà mercoledì al Sejm?

Rainbow Dash è un pony con criniera e coda nei colori dell’arcobaleno. Secondo i commentatori, questa potrebbe essere considerata ” promozione LGBT “, vietata in Russia. È stato sottolineato che la Corte Suprema russa ha recentemente riconosciuto il ” movimento internazionale LGBT ” come “organizzazione estremista”.

La Russia si oppone alla “propaganda LGBT”. La legge vieta la “promozione dell’omosessualità”

Come abbiamo scritto su Gazeta.pl , in Russia esiste una legge che vieta di “promuovere LGBT”. Secondo le norme adottate lo scorso anno, gli eventi e le attività che “promuovono l’omosessualità” sono punibili con multe. Dopo l’introduzione di queste norme, gli attivisti LGBT hanno sottolineato che la nuova legge potrebbe limitare l’accesso a testi culturali selezionati.

– Vogliono vietarci non solo di parlare di noi stessi o di dimostrare in qualche modo i nostri sentimenti verso i nostri partner, ma anche di cancellare completamente ogni menzione di noi nella cultura: libri, film, media e simili – ha detto un rappresentante della rete LGBT.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

9,585FansLike
2,197FollowersFollow
- Advertisement -spot_img

Latest Articles