23.6 C
Rome
giovedì, Luglio 18, 2024

Il PIL della Polonia è finalmente in crescita. L’economia si sta riprendendo, i dati migliori da molto tempo

Il PIL della Polonia è finalmente in crescita. L’economia si sta riprendendo, i dati migliori da molto tempo

Nel terzo trimestre il PIL della Polonia è cresciuto in termini reali dello 0,5%. anno per anno – ha riferito giovedì l’Ufficio centrale di statistica in una stima preliminare. Questo valore è leggermente superiore alla stima flash di due settimane fa (0,4%). Quest’anno l’economia polacca ha registrato per la prima volta una dinamica annua positiva.

0,5%. – ecco quanto è cresciuto il PIL della Polonia in termini reali nel terzo trimestre di quest’anno, su base annua (ovvero rispetto al terzo trimestre del 2022). Questo è stato il risultato dell’ultimo, cosiddetto stima preliminare, pubblicata giovedì dall’Ufficio centrale di statistica. Questa lettura è superiore di 0,1 punti percentuali rispetto  alla stima flash presentata dall’Ufficio centrale di statistica due settimane fa.  Questa è anche la prima volta quest’anno in cui si può dire che l economia polacca è cresciuta di anno in anno e non si è ridotta. Nel primo trimestre l’Ufficio centrale di statistica ha segnalato un calo del PIL reale dello 0,3%. anno su anno e nel secondo anno dello 0,6%.

Il PIL della Polonia è cresciuto trimestre dopo trimestre al tasso più alto in un anno e mezzo

Altrettanto lodevole è la crescita trimestre su trimestre del PIL polacco. Gli ultimi dati dell’Ufficio centrale di statistica indicano che nel terzo trimestre l’economia polacca è cresciuta dell’1,5% rispetto al secondo trimestre. Questa è una lettura dopo la destagionalizzazione. Questa è la migliore lettura in un anno e mezzo, in particolare dal primo trimestre del 2022.

I dati dell’Ufficio centrale di statistica mostrano che nel terzo trimestre i consumi privati ​​sono aumentati dello 0,8%. Ogni anno. Si può dire “finalmente” perché si tratta di un ritorno su valori positivi dopo due trimestri di ribassi. Anche gli investimenti sono aumentati significativamente – del 7,2%. (anche se è ancora inferiore a quello del secondo trimestre, quindi al 10,5%). Il nostro PIL è stato fortemente influenzato negativamente dalla variazione delle scorte (la permanenza ancora debole sia interna che estera fa sì che le scorte vengano vendute anziché accumulate), ma il miglioramento della bilancia commerciale con l’estero ha avuto un contributo positivo. Come notano gli economisti della ING Bank Śląski, nel terzo trimestre le esportazioni sono diminuite dell’11%. di anno in anno, ma le importazioni si sono ridotte di oltre il 20%.

Ciò che più colpisce è ancora una volta l’enorme contributo negativo delle scorte (ben -7,7 punti percentuali), a cui si è contrapposto un aumento del commercio estero di 5,9 punti percentuali. Inoltre: potere dei consumatori e investimenti ancora forti

– commentano gli economisti di mBank. Notano che i consumi privati ​​sono già in crescita (contrariamente alle previsioni di un calo), e nel 2024 vedremo aumenti salariali (compreso il salario minimo) e un aumento del salario degli over 500.

L’ultimo trimestre ha portato la tanto attesa ripresa economica, anche se la sua portata è limitata. I consumi, che erano sotto la pressione dell’elevata inflazione e, di conseguenza, dell’erosione del potere d’acquisto reale delle famiglie, sono in ripresa. Continua tuttavia la solida crescita degli investimenti, con investimenti soprattutto di grandi aziende e del settore pubblico. Gli investimenti hanno rappresentato un fattore positivo nel ciclo di rallentamento economico che si è concluso, il che può essere in parte attribuito alle spese derivanti dalla conclusione delle prospettive finanziarie dell’UE e alla spesa energetica. Tuttavia, la portata negativa dell’impatto del ciclo di aggiustamento delle scorte non si sta indebolendo

– questo è il commento degli analisti di ING Bank Śląski.

Il PIL della Polonia è in crescita, la nostra economia è in ripresa

I dati economici di ottobre indicano che l’economia polacca ha continuato a riprendersi nel quarto trimestre. Tuttavia, il risultato per l’intero anno non dovrebbe essere eccezionale: secondo le previsioni, nel 2023 il PIL della Polonia crescerà solo dello 0,5% circa.

Andrà sicuramente meglio nei prossimi anni. Ad esempio, le ultime previsioni della Commissione Europea presuppongono che il PIL della Polonia crescerà del 2,7% nel 2024 e del 3,2% nel 2025.  La proiezione di novembre della Banca Nazionale Polacca presuppone una crescita ancora più forte – del 2,9%. nel 2024 e al 3,5%. nel 2025

I dati di ottobre e le nostre previsioni per novembre indicano che la ripresa continua nel quarto trimestre di quest’anno, ma il suo ritmo rimane basso. In particolare, restano sotto pressione il settore industriale, così come i segmenti commerciali legati ai beni durevoli (escluso il settore automobilistico) e alle esportazioni.

– commentano gli esperti di ING, aggiungendo che si aspettano un’accelerazione più visibile della situazione economica nel 2024, dovuta soprattutto all’ulteriore ripresa dei consumi privati. 

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

9,585FansLike
2,197FollowersFollow
- Advertisement -spot_img

Latest Articles