28.6 C
Rome
sabato, Giugno 22, 2024

La guerra potrebbe estendersi oltre i confini dell’Ucraina meridionale e orientale. Comandante militare: Ci stiamo preparando

La guerra potrebbe estendersi oltre i confini dell’Ucraina meridionale e orientale. Comandante militare: Ci stiamo preparando

La guerra in Ucraina potrebbe estendersi nuovamente. La Federazione Russa, con l’aiuto dei suoi alleati, aumenta la produzione di armi e migliora le tecnologie. Il comandante delle Forze Armate Unite dell’Ucraina, Serhiy Nayev, ha dichiarato alla ABC News che “la guerra della Russia con l’Ucraina potrebbe ancora una volta estendersi oltre l’est e il sud”.

Il comandante delle Forze Armate Unite Serhiy Naev ha dichiarato in un’intervista ad ABC News che la guerra tra la Federazione Russa e l’Ucraina potrebbe estendersi ancora una volta oltre i confini dell’est e del sud del Paese. Ciò accadrà se il Cremlino continuerà ad aumentare la produzione di armi e i miglioramenti tecnologici con l’aiuto dei suoi alleati, e Kiev vedrà una riduzione degli aiuti da parte dei suoi partner occidentali.

Comandante militare ucraino: la guerra potrebbe estendersi oltre i confini del sud e dell’est

Serhiy Nayev ha sottolineato che limitare gli aiuti militari occidentali avrà un impatto reale sul potenziale di difesa dell’Ucraina. Tuttavia, ha assicurato che gli ucraini combatteranno “con quello che hanno”. La Russia continua a produrre armi e a migliorare le sue tecnologie militari. 

Comprendiamo che in questo momento è in corso una guerra per le risorse. La Federazione Russa trae le sue risorse dall’“Asse del Male” – Corea del Nord e Iran. E noi, con l’aiuto dei nostri partner e ricevendo da loro attrezzature antiaeree, ci opponiamo alla Federazione Russa con le sue risorse. Dobbiamo capire che la riduzione degli aiuti avrà un impatto negativo sulle nostre capacità di difesa. Ma combatteremo con quello che abbiamo

– ha detto il comandante ucraino.

Due ignoti hanno aggredito un ragazzo di 17 anni fuori da una scuola a Cracovia. La polizia li sta cercando

“Ci stiamo preparando per questo. Stiamo costruendo fortificazioni, posando mine, addestrando le nostre truppe”, ha detto. ABC News scrive che negli ultimi due mesi la Russia ha inviato oltre 800 droni sul territorio ucraino e mantiene circa 870 missili da crociera e balistici di riserva per attacchi alle infrastrutture energetiche del paese.

La tecnologia è cruciale. Un obiettivo che richiederebbe 100 missili con la vecchia tecnologia sovietica ne richiede molti meno con la tecnologia occidentale, su una scala di cifre fino a 10, quindi la tecnologia supera sempre la quantità. E sottolineo ancora una volta che questo aiuto è molto, molto importante per noi

– dice Najew.

Quando la Russia ripristinerà la capacità di combattimento? Il presidente ceco avverte

Il presidente ceco Petr Pavel, ex capo del Comitato militare della NATO, ha messo in guardia l’Europa dal ripristinare la capacità di combattimento della Russia. Secondo il presidente ceco, la Federazione Russa avrà bisogno di almeno cinque anni. Ciò dipende tuttavia dall’avanzamento delle forze armate ucraine sul fronte. Lo riporta il sito Ceske Noviny .

“Ci sono molte variabili nei calcoli che possono influenzare la situazione. Infatti, ciò dipenderà dall’esito della guerra in Ucraina”, ha spiegato Pavel. Egli ha anche sottolineato che tutta la NATO percepisce la Russia come la più grande minaccia in Europa, il che significa che è necessario prepararsi in modo realistico. Il presidente ceco ha affermato che il sostegno all’Ucraina è importante per la sicurezza dell’Europa.

La Russia deve assumersi la responsabilità dei sacrifici umani e dei danni causati in Ucraina. Dobbiamo quindi continuare con determinazione a sostenere in modo globale l’Ucraina e i suoi cittadini, è nel nostro interesse.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

9,585FansLike
2,197FollowersFollow
- Advertisement -spot_img

Latest Articles