25.6 C
Rome
domenica, Giugno 23, 2024

Ecco il salto con gli sci a Cracovia! Guarda cosa ne rimane

Ecco il salto con gli sci a Cracovia! Guarda cosa ne rimane. Alto meno di un metro e mezzo, largo cinque o sei metri.

Ecco il salto con gli sci a Cracovia!  Cracovia. Sul ripido pendio del Sikornik, tra gli alberi, lontano dai sentieri principali, si trova un muro di pietra. Almeno il muro me lo ricorda. Alto meno di un metro e mezzo, largo cinque o sei metri. Esposto da un lato, aderito al pendio dall’altro. Il pendio su cui i saltatori hanno accelerato. Ebbene, questo muro è la soglia di un trampolino per il salto con gli sci che esisteva qui nel 20° secolo.

A quei tempi l’area forestale non era un’area forestale. La prova è questa foto pubblicata da “Przekrój”. Il saltatore è in volo, a sinistra c’è una tribuna con i ventagli. La foto documenta l’evento del 4 febbraio 1951. Dalla prima gara che si è svolta sul nuovo trampolino per il salto con gli sci a Sikornik.

Ecco il salto con gli sci a Cracovia!  Guarda cosa ne rimane
Przekrój, 10 febbraio 1951

Nuovo, perché il primo fu costruito negli anni 20. Il secondo, più grande, a cavallo tra gli anni 40 e 50. Nella “Guida ai trampolini polacchi per il salto con gli sci” di Adrian Dworakowski si legge: “La supervisione della costruzione fu affidata a Stanisław Marusarz.Quando la collina era quasi completata, si avvicinava la data della sua messa in servizio e restavano da fare solo piccoli aggiustamenti nella zona di atterraggio, i lavori furono interrotti a causa del mancato pagamento del salario a Marusarz e ai lavoratori. tempo, la costruzione fu completata, senza la partecipazione del “Nonno”.

La stampa di Cracovia si è occupata della prima competizione. – Questa collina è perfetta – “Dziennik Polski” ha citato Antoni Wieczorek, un concorrente di Szczyrk e vincitore della competizione. Poteva vantarsi di un salto di 33 metri.

Ecco il salto con gli sci a Cracovia!  Guarda cosa ne rimane
Dziennik Polski, 5 febbraio 1951

Tuttavia, le gare su Sikornik si sono svolte raramente. “Probabilmente l’ultima gara di salto con gli sci tenutasi a Cracovia è stata quella dell’Epifania del 1963”, scrive Dworakowski. Per essere chiari: era una salita piuttosto seria, qui sono stati realizzati salti di quasi 40 metri.

Un adolescente di Mariupol, che aveva chiesto aiuto a Zelenskyj, è tornato in Ucraina

La struttura inutilizzata era ricoperta di alberi ed è stata inghiottita dalla foresta. Tuttavia, l’accesso alla soglia è ancora chiaramente segnalato. La collina di atterraggio nella sua forma attuale è piuttosto intimidatoria, ma quando sei su questo pendio puoi ancora immaginare che una volta qui c’era un trampolino per il salto con gli sci.

Ecco come appare oggi l'area di atterraggio dell'ex trampolino per il salto con gli sci
Ecco come appare oggi il trampolino di atterraggio dell’ex trampolino per il salto con gli sci Tomasz Bochenek

Dove esattamente? Nelle immediate vicinanze di Wola Justowska, vicino al sentiero verde tra le vie Przy Strzelnicy e Starowolska. Il sentiero corre in fondo, dove sono atterrati i saltatori. Diverse decine di metri più in alto noteremo – in autunno è più facile – una soglia, cioè un muro di sassi. “Anche gli abitanti più anziani della zona non sanno dire con certezza se apparteneva al primo o al secondo trampolino per il salto con gli sci di Cracovia…” – ha scritto Dworakowski.

Sentiero verde verso via Starowolska.  Il salto con gli sci era sul pendio a sinistra
Sentiero verde verso via Starowolska. Il trampolino si trovava sul pendio a sinistra di Tomasz Bochenek

Una volta sotto il tumulo Kościuszko c’era un vero e proprio centro di sport invernali. Foto di prima della guerra.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

9,585FansLike
2,197FollowersFollow
- Advertisement -spot_img

Latest Articles