22.3 C
Rome
sabato, Luglio 20, 2024

Sempre più contagi da Covid-19. Consigli? “Mascherine, vaccinazioni e preghiera per un governo saggio”

Sempre più contagi da Covid-19. Consigli? “Mascherine, vaccinazioni e preghiera per un governo saggio”

Le statistiche governative sulle infezioni da COVID-19 hanno già iniziato a includere numeri a quattro cifre e singoli decessi per la prima volta dalla primavera. Dottorato di ricerca Tomasz Dzieciątkowski, virologo, in un’intervista a Gazeta.pl stima che il numero di infezioni potrebbe essere almeno molte volte superiore, sebbene la maggior parte di loro presenti sintomi relativamente lievi della malattia. Tra le raccomandazioni – oltre a mascherine e vaccinazioni – cita anche “la preghiera affinché il governo faccia il saggio”.

Gli ultimi dati governativi hanno mostrato 1.813 nuovi casi di COVID-19 in Polonia. Si tratta del numero più alto da marzo. Anche se prendiamo in considerazione i dettagli della raccolta dei dati (i dati di martedì sono solitamente i più alti perché accumulano le statistiche del fine settimana), possiamo vedere che la tendenza è al rialzo, ci sono molte volte più infezioni rispetto a un mese fa. 

Inoltre, le statistiche pubbliche sicuramente non riflettono la portata della malattia.

Queste statistiche non rappresentano il numero di infezioni in Polonia, ma il numero di pazienti ospedalizzati con diagnosi di SARS-CoV-2. I risultati dei test individuali non sono stati accettati nel sistema per più di un anno: non c’è nessun posto dove riportarli. Penso che potrebbe essere il 10-20%. nel suo insieme, anche se queste sono solo mie supposizioni

– dice il Dr. Hab. in un’intervista a next.gazeta.pl. Tomasz Dzieciątkowski, virologo dell’Università di Medicina di Varsavia.

COVID-19 in Polonia. Appello alle mascherine, visite limitate agli ospedali

Per quanto riguarda la variante del coronavirus, l’esperto indica che in Polonia predominano i “discendenti” della variante Omicron, che causano sintomi più lievi alle prime vie respiratorie. – Tuttavia, tra gli altri Negli anziani e nelle persone con multimorbilità la malattia può ancora diventare grave, avverte. 

Certo, nessuno parla di una ripetizione della paralisi del sistema sanitario, ma emergono i primi problemi e precauzioni. Alcuni ospedali (ad esempio a Kielce, Gdynia , Rybnik e Poznań) introducono restrizioni sulle visite. La settimana scorsa il pronto soccorso di Rybnik si è fermato perché i medici si sono ammalati. 

La situazione è simile nelle cliniche, dove il traffico diventa sempre più grande. Formalmente i pazienti non sono obbligati a indossare mascherine, ma lo richiede il personale stesso, non solo per le persone infette, ma anche per coloro che, ad esempio, sono venuti solo per test preventivi e possono uscire malati.

Questa è una richiesta molto ragionevole. Indipendentemente dal fatto che si tratti di una pandemia o meno, nella stagione autunnale e invernale si registra un aumento dell’incidenza delle infezioni del tratto respiratorio superiore, sia causate da virus influenzali che da altri virus.

– dice il dottor Dzieciątkowski sugli appelli per le maschere. Osserva che lo scorso anno il 15% delle persone ha assunto la seconda dose di richiamo del vaccino COVID-19 . società. – La maggior parte dei polacchi non è attualmente protetta dalla SARS-CoV-2 – afferma. Naturalmente vale la pena vaccinarsi anche contro l’influenza.

COVID-19 in Polonia. “Sono terrorizzato, ma non dal virus stesso.”

Fai una passeggiata con PTTK per guadagnare il distintivo Amico di Cracovia

Sono terrorizzato, ma non dal virus in sé, bensì dalla disattenzione del governo uscente

– Ci dice il dottor Dzieciątkowski. Di cosa si tratta? Il virologo sottolinea i ritardi nella consegna del vaccino aggiornato, approvato dall’Agenzia europea per i medicinali a settembre.

All’inizio si diceva che sarebbe stato a cavallo tra ottobre e novembre, poi a metà novembre. Adesso si dice che gli ordini verranno emessi alla fine del mese. Ciò significa che il processo di vaccinazione vero e proprio inizierà a dicembre. Ed è un mese e mezzo troppo tardi

– nota. Aggiunge che la Polonia è l’unico paese dell’UE a non avere un farmaco orale efficace e rimborsabile contro il COVID-19. – Le persone con più malattie, a rischio di malattie gravi, hanno pochi soldi per le cure, perché quasi nessuno pagherà 6.000 PLN di tasca propria. PLN, e talvolta di più, dice. 

Quando gli viene chiesto quali siano i suoi consigli per il prossimo futuro, ne menziona tre:

Indossare mascherine nei luoghi ad alta densità di persone, vaccinarsi il prima possibile e pregare affinché il prossimo governo si comporti in modo saggio e introduca il rimborso del farmaco

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

9,585FansLike
2,197FollowersFollow
- Advertisement -spot_img

Latest Articles