7.1 C
Rome
lunedì, Aprile 15, 2024

Opole: Ha ammesso di aver ucciso i suoi stessi figli. Li ha uccisi con un coltello

Opole: Ha ammesso di aver ucciso i suoi stessi figli. Li ha uccisi con un coltello. Rischia l’ergastolo se gli esperti confermano che era sana di mente

Opole: Krystyna Sz. ha ammesso di aver ucciso i suoi figli. Una donna comparirà in tribunale accusata del duplice omicidio della figlia di 4 anni e del figlio di 3 anni. Rischia l’ergastolo se gli esperti confermano che era sana di mente al momento del crimine. L’omicidio è avvenuto martedì 29 agosto di quest’anno.

Prima delle 17 il nonno degli abitanti della zona insieme ai genitori di due bambini piccoli è arrivato al complesso residenziale in via Michałowskiego a Opole-Czarnowąsy. Quando entrò nell’appartamento, vide uno spettacolo macabro: i corpi insanguinati dei suoi due nipoti: una bambina di 4 anni e un bambino di 3 anni, distesi sul pavimento. Accanto a loro giacevano una madre di 34 anni e un coltello insanguinato. Il padre dei bambini in quel momento era al lavoro.

Nuove scoperte sulla morte di un neonato di tre mesi di Rogoźno. Sono arrivati ​​i risultati dell’autopsia

Ai bambini è stata tagliata la gola e il 34enne ha riportato numerose coltellate. La donna è stata trasportata in ospedale e due giorni dopo è stata portata all’ufficio del procuratore distrettuale di Opole. Lì è stata accusata del duplice omicidio di due figli minorenni. Rischia l’ergastolo per questo crimine. Krystyna Sz. si è dichiarata colpevole e ha fornito spiegazioni. – Lei ha dichiarato di non ricordare lo svolgimento del delitto – ha detto il procuratore Stanisław Bar, portavoce della procura distrettuale di Opole.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

9,585FansLike
2,197FollowersFollow
- Advertisement -spot_img

Latest Articles