4.2 C
Rome
lunedì, Aprile 15, 2024

Hołownia ha deciso. Karpiński viene rilasciato

Hołownia ha deciso. Karpiński viene rilasciato. L’ex segretario di Varsavia e attivista di spicco della Piattaforma Civica è sospettato di aver accettato enormi tangenti.

Włodzimierz Karpiński verrà rilasciato giovedì. L’ex segretario di Varsavia e attivista di spicco della Piattaforma Civica è sospettato di aver accettato enormi tangenti. Tuttavia, la procura deve rilasciarlo perché la decisione è stata presa dal nuovo presidente del Sejm.

Włodzimierz Karpiński si è candidato alle elezioni del Parlamento europeo del 2019 nella lista della Coalizione europea. Tuttavia, non ha vinto un mandato come eurodeputato. L’eurodeputato di questa lista è Krzysztof Hetman, che ha appena ottenuto un seggio al Sejm polacco e intende prenderlo. Joanna Mucha avrebbe dovuto andare al Parlamento europeo sotto Hetman, ma è stata eletta anche deputata al Parlamento polacco. Il prossimo a diventare eurodeputato sarebbe Riad Haidar, ma il politico è morto nel maggio di quest’anno. Alla fine il mandato di deputato passerà al candidato successivo, Włodzimierz Karpiński. L’unico ostacolo era il fatto che il politico del PO… è in custodia.

Dalla cellula a Bruxelles. Hołownia ha organizzato la libertà di Karpiński

Un attivista del PO da dietro le sbarre ha inviato una lettera al presidente del Sejm, Szymon Hołownia , dicendogli che era pronto ad assumere il mandato di deputato europeo. Mercoledì Hołownia ha deciso di approvare la concessione del mandato a Karpiński . 

Giovedì la Procura nazionale che conduce le indagini ha ricevuto una lettera riguardante Hołownia. Gli investigatori non hanno avuto altra scelta che rilasciare il politico del PO . 

“A causa della decisione del Maresciallo della Sejm della Repubblica di Polonia che confermava che Włodzimierz K. aveva assunto il mandato di deputato al Parlamento europeo, il pubblico ministero è stato costretto a revocare la misura di prevenzione applicata al sospettato in la forma della custodia cautelare, nonostante sussistano le condizioni procedurali sopra indicate, più volte confermate dai tribunali, che giustificano l’ulteriore applicazione di tale misura cautelare. Secondo la Procura, l’abbandono della custodia del sospettato avrà un impatto negativo sull’ulteriore svolgimento del procedimento “, si legge nella posizione della Procura nazionale. 

Come ricordato, “finora i tribunali di vari gradi, prolungando il periodo di custodia cautelare di Włodzimierz K., hanno verificato positivamente le prove raccolte dalla procura, concludendo ogni volta che esiste un’alta probabilità di commettere il sospetto reato di corruzione da parte dell’indagato, consistente nell’accettare una tangente di quasi 5 milioni di zloty. Hanno inoltre condiviso la tesi del pubblico ministero relativa al timore reale di frode procedurale da parte dell’indagato. 

Il motivo della necessità di applicare una misura preventiva sotto forma di custodia cautelare è il reale timore di frode, già citato in precedenza dalla Corte d’appello di Katowice, che estende la custodia cautelare e indica direttamente che il timore di la frode procedurale da parte di Włodzimierz K. è estremamente grave, poiché ha intrapreso azioni che costituiscono un ostacolo alle indagini. Un altro motivo per applicare la custodia cautelare è la severa pena di reclusione fino a 12 anni a carico di Włodzimierz K., che era anche la base indicata dai tribunali in questo caso. 

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

9,585FansLike
2,197FollowersFollow
- Advertisement -spot_img

Latest Articles