7.1 C
Rome
lunedì, Aprile 15, 2024

Al Sejm ha gridato “battetevi la testa”. Chi è Tadeusz Woźniak? È stato deputato al Parlamento per la sesta legislatura

Al Sejm ha gridato “battetevi la testa”. Chi è Tadeusz Woźniak? È stato deputato al Parlamento per la sesta legislatura

Al Sejm ha gridato “battetevi la testa”. Tadeusz Woźniak è membro del Sejm da 18 anni. Per tutto questo tempo è stato associato ai circoli di destra. Ha fatto dichiarazioni sul “Quarto Reich”, sull'”ideologia di genere” e sulla comunità LGBT, che, a suo avviso, “offendono i valori”. Come è stato il percorso politico del deputato della Polonia sovrana?

Tadeusz Woźniak, storico di formazione, ha iniziato la sua carriera politica negli anni 90. Dal 2005 è candidato alle elezioni parlamentari per Diritto e Giustizia . Finora è stato membro del Sejm del 5°, 6°, 7°, 8° e 9° mandato. Nel 2023 si è candidato ancora una volta con successo alla rielezione. Con 19.691 voti è stato eletto al Sejm della decima legislatura. 

Durante l’incontro di martedì ( 14 novembre ) il comportamento di Woźniak ha attirato l’attenzione. Durante il discorso di Mirosław Suchoń della Terza Via, il politico ha gridato: “Batti la testa”. Il maresciallo del Sejm Szymon Hołownia ha definito il suo comportamento “uno schiaffo in faccia a coloro che sono andati a votare il 15 ottobre”. Più tardi, in un’intervista con Interia , Woźniak ha affermato che non c’era “niente di offensivo” nel suo comportamento. – Credo anche che il Maresciallo, dando questo esempio, abbia decisamente esagerato – ha detto.

Sparatoria mortale di un soldato a Stettino. Ufficiosamente: l’autore del reato avrebbe dovuto essere un cacciatore

Dal teatro alla politica. Come è stato il percorso del deputato della Polonia sovrana?

Tadeusz Woźniak è nato nel 1960 a Kutno. Nel 1985 ha completato gli studi di master in storia presso la Scuola Pedagogica Superiore di Olsztyn. Sette anni dopo, ha completato gli studi post-laurea in governo locale e sviluppo locale presso l’Università di Varsavia e, nel 2000, in pubblica amministrazione presso l’Università della pubblica amministrazione di Łódź. Prima di entrare definitivamente in politica, ha lavorato come insegnante e istruttore di teatro. Nel frattempo si occupava anche di attività di governo locale. È stato sindaco dei  comuni di Krzyżanów e Dąbrowice, consigliere di Krzyżanów e del distretto di Kutno e in precedenza anche consigliere del voivoda di Płock.

Politicamente Tadeusz Woźniak è sempre stato associato alla destra polacca . Negli anni 2006-2011 ha fatto parte del consiglio politico di Diritto e Giustizia. Anche lui si candidò per questo partito alle sue prime elezioni parlamentari nel 2005. Nei successivi mandati del Sejm si è seduto anche sui banchi parlamentari. Nel 7° mandato del Sejm, è entrato a far parte del club parlamentare Solidarna Polska, e poi ha co-fondato il partito con lo stesso nome (dal 2023, Suwerenna Polska ). Nel luglio 2014 è entrato a far parte del club parlamentare Giusti Polonia, che opera sotto il nome di Destra Unita da marzo 2015. È stato candidato alle liste del PiS anche nell’ottava, nona e decima legislatura del Sejm. 

Tadeusz Woźniak sul “4° Reich” e sull'”ideologia del genere”

Tadeusz Woźniak ha spesso mostrato il suo euroscetticismo. Insieme ai suoi colleghi di partito sostiene la rinegoziazione del trattato di adesione, mantenendo lo zloty ed è categoricamente contrario a un’ulteriore integrazione. Durante la campagna elettorale del 2023, il deputato ha viaggiato per la Polonia con un pacchetto di richieste preelettorali chiamato “I Sei della sovranità polacca”. – Il presupposto principale della Polonia sovrana è la lotta per la sovranità in Europa . Vediamo che in Germania si aspira alla creazione di un Quarto Reich. Non deve essere un atto criminale, ma dimostra che la Germania vuole essere leader in Europa – ha affermato in una delle conferenze Tadeusz Woźniak citato dalla ” Gazeta Wyborcza ” . 

Il deputato ha attaccato più volte anche la comunità LGBT. Non si tratta solo di uno dei sottopunti dei “sei” sopra menzionati, vale a dire “Stop all’ideologia di genere. Una scuola libera dalla depravazione di sinistra”. Nel 2021, quando i voivodati abrogarono la dichiarazione anti-LGBT a causa dell’opposizione della Commissione europea , Tadeusz Woźniak sostenne la validità delle zone. 

– Solo 50 anni fa l’omosessualità era considerata una malattia mentale. All’inizio degli anni ’70 fu rimossa dall’elenco delle malattie mentali. Va bene. Siamo tolleranti, ha detto. – Non permetteremo ad alcuni gruppi di insultare i nostri valori, di agire in modo osceno nello spazio pubblico, di scioccare e semplicemente demoralizzare le persone. Se qualcuno ha degli affari in casa, nessuno si intromette, ha sottolineato il deputato. 

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

9,585FansLike
2,197FollowersFollow
- Advertisement -spot_img

Latest Articles