25.6 C
Rome
domenica, Giugno 23, 2024

Il primo attacco invernale nella Polonia meridionale. Forti nevicate, spazzate via sulle strade e allerta valanghe

Il primo attacco invernale nella Polonia meridionale. Forti nevicate, spazzate via sulle strade e allerta valanghe

Anche se manca ancora molto tempo per dare il benvenuto alla prossima stagione, gli amanti della neve fresca si stanno già fregando le mani. Nel sud del paese cominciarono a prevalere condizioni veramente invernali. È diventato bianco non solo in alta montagna, ma anche per le strade di Zakopane.

Molti appassionati delle attività invernali hanno già iniziato a pianificare le loro prossime vacanze, aspettando con ansia l’inizio della stagione. Chi però ha un po’ meno pazienza ora può partire alla volta dei Monti Tatra . C’è molta lanugine bianca lì.  

Neve a Zakopane

Lo scorso fine settimana era bianco non solo sulle cime, ma anche a Zakopane . Secondo Paweł Pełka, redattore di “Tygodnik Podhalański”, sabato sera lo strato di neve era di diversi centimetri. Di notte la temperatura scendeva sotto gli 0 gradi e la lanugine bianca imbiancava rapidamente l’area. Secondo i resoconti dei media, in alcune strade è stato necessario utilizzare gli aratri, ma come possiamo vedere dalle webcam, Krupówki è già nera. La neve può ancora essere vista nelle parti alte della città. 

A Kuźnice, a mille metri di altitudine, è diventato completamente bianco. Questo è il primo attacco di un inverno così nevoso. Ha nevicato qualche settimana fa, ma poi ha lasciato solo tracce sulle panchine

– ha detto Pełka in un video pubblicato sulla piattaforma X. 

Aerei polacchi sono arrivati ​​per i polacchi evacuati dalla Striscia di Gaza. Non andavano a vuoto

Allerta valanghe sui Monti Tatra

Com’è la situazione in montagna ? Domenica 12 novembre l’Istituto di meteorologia e gestione delle acque ha riferito su X che  a Kasprowy Wierch  erano già stati registrati 36 cm di neve . A sua volta il Parco nazionale dei Tatra ha messo in guardia lunedì in un comunicato sul pericolo di valanghe di primo grado. Sui sentieri, a partire da un’altitudine di circa 1.300 m sul livello del mare, si trova neve fresca e si formano profondi cumuli. In alcuni punti c’è anche ghiaccio. 

Navigare in tali condizioni richiede esperienza, capacità di valutare il rischio valanghe locale e adattare il percorso alle condizioni attuali

– si legge nell’annuncio. 

Il Parco Nazionale dei Tatra ha anche invitato i turisti ad attrezzarsi e ad imparare a utilizzare l’attrezzatura necessaria prima di andare in montagna. In inverno è consigliabile portare con sé ramponi, piccozza, casco e attrezzatura da valanga ABC. 

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

9,585FansLike
2,197FollowersFollow
- Advertisement -spot_img

Latest Articles