25.6 C
Rome
domenica, Giugno 23, 2024

Una bandiera scandalosa alla Marcia dell’Indipendenza. “14 parole” è uno slogan ben noto ai neonazisti

Una bandiera scandalosa alla Marcia dell’Indipendenza. “14 parole” è uno slogan ben noto ai neonazisti

Una bandiera scandalosa alla Marcia dell’Indipendenza. Durante la Marcia per l’Indipendenza di domenica sono apparse numerose bandiere e striscioni con slogan scandalosi. Alcuni di loro si riferivano direttamente all’ideologia neonazista. A Varsavia alle Il 14 è iniziata la Marcia dell’Indipendenza, una manifestazione ciclica organizzata da gruppi nazionali. Migliaia di persone sono venute alla marcia nel centro della città. 

Il corteo è partito dalla rotonda Dmowski e si concluderà sull’altro lato della Vistola, sul terreno dello Stadio Nazionale. Diversi partecipanti alla marcia (molto probabilmente stranieri) si sono presentati con la bandiera del Movimento Britannico, un’organizzazione neonazista britannica fondata alla fine degli anni ’60, e una bandiera della squadra di calcio inglese Millwall, i cui tifosi nel Regno Unito sono il più delle volte teppisti. Su di esso c’è una croce celtica, che oggigiorno è associata ai movimenti neonazisti e razzisti.

La bandiera del club, portata alla marcia, conteneva anche la scritta “14 parole”. Questo è uno slogan usato anche da persone con idee neonaziste e razziste, che significa: “Dobbiamo garantire l’esistenza del nostro popolo e un futuro per i bambini bianchi”.

C’erano anche striscioni con gli slogan “Stop all’ucrainizzazione della Polonia” e anti- LGBT .

Un diciassettenne che ha brutalmente picchiato e umiliato un dodicenne è stato accusato. La polizia svela cosa è successo dietro le quinte

Marcia per l’indipendenza. Aumento delle forze di polizia

Domenica la polizia ha aumentato il numero degli agenti in servizio nella capitale. Nel Giorno dell’Indipendenza si svolgono a Varsavia numerosi grandi raduni , tra cui la Marcia dell’Indipendenza, che riunisce diverse decine di migliaia di partecipanti ogni anno.

Il portavoce della polizia di Varsavia, il subispettore Sylwester Marczak, non ha voluto fornire informazioni sul numero esatto di poliziotti che sarebbero stati in servizio a Varsavia quel giorno. Tuttavia, ha ammesso che il sostegno arriva alla capitale da altre parti del Paese. – Non indicheremo la tattica delle nostre azioni, ma stiamo parlando di migliaia di ufficiali che hanno preso parte alla realizzazione di eventi legati, ad esempio, alla Marcia dell’Indipendenza – ha detto il subispettore Marczak.

Il portavoce ha invitato i partecipanti agli incontri a segnalare eventi insoliti o pericolosi, ad esempio persone che si comportano in modo strano o provocatorio. Vale la pena informare anche sui pacchi o sui bagagli dimenticati che potrebbero essere pericolosi. La polizia avverte gli abitanti di Varsavia dei cambiamenti nell’organizzazione del traffico in molte strade.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

9,585FansLike
2,197FollowersFollow
- Advertisement -spot_img

Latest Articles