28.3 C
Rome
domenica, Giugno 23, 2024

Un docente in Canada agli studenti ebrei: “Tornate in Polonia, stronzi!”

Un docente in Canada agli studenti ebrei: “Tornate in Polonia, stronzi!”. L’incidente è avvenuto quando gli studenti “filo-palestinesi” hanno protestato contro uno stand in cui studenti ebrei

Un docente in Canada agli studenti ebrei: docente della Concordia University di Montreal, Yanis Arab, gridò agli studenti ebrei: “Tornate in Polonia, stronzi! (sharmuta).” L’incidente è avvenuto quando gli studenti “filo-palestinesi” hanno protestato contro uno stand in cui studenti ebrei distribuivano manifesti con foto di israeliani rapiti dal terrorista Hamas, ha riferito il Toronto Sun. C’è stata una rissa nella quale sono rimaste ferite tre persone.

“Abbiamo messo l’espressione ‘filo-palestinese’ tra virgolette”, spiega il quotidiano, “perché se ti opponi al fatto che qualcuno si prenda cura degli ostaggi, non sei un sostenitore della Palestina; sei un sostenitore di Hamas , un’organizzazione terroristica.” Yanis Arab è (o era, poiché le informazioni su di lui sono state rimosse dal sito dell’Università di Montreal, ndr) uno studente di dottorato presso la Facoltà di Storia. Secondo il sito del quotidiano israeliano “Jerusalem Post”, il docente è specializzato in “dominazione e resistenza nel mondo arabo”.

Il sub è morto mentre cercava Grzegorz Borys. La causa della morte non è stata l’annegamento

Tentato di dare fuoco alla sinagoga

Giovedì la polizia di Montreal ha riferito che ignoti hanno sparato contro due scuole ebraiche della città. Non è ancora noto se i due incidenti siano collegati e non si sa esattamente quando siano avvenuti, nessuno è rimasto ferito, la polizia ha trovato un bossolo di proiettile, ha riferito l’emittente pubblica CBC. Mercoledì c’è stato un tentativo di dare fuoco a una sinagoga nella parte occidentale di Montreal. Il primo ministro canadese Justin Trudeau ha condannato le manifestazioni di antisemitismo.

Gli scontri in un’università canadese non sono un caso unico. Negli Stati Uniti, sia gli studenti ebrei che quelli arabi lamentano un crollo del loro senso di sicurezza. L’Associated Press cita episodi di aggressioni, minacce e insulti da parte dei college di New Orleans, Tualne, Massachusetts, Stanford e Cornell. Jonathan Fansmith, vicepresidente dell’American Council on Education, associazione dei rettori universitari, sottolinea che le università sono allarmate dall’aumento degli attacchi antisemiti. Allo stesso tempo, però, le università sono obbligate a garantire la “libertà di espressione”. 

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

9,585FansLike
2,197FollowersFollow
- Advertisement -spot_img

Latest Articles