0.5 C
Rome
martedì, Aprile 16, 2024

Un adolescente di Mariupol, deportato nella Federazione Russa, ha chiesto a Zelenskyi di riportarlo a casa (video)

Un adolescente di Mariupol, deportato nella Federazione Russa, ha chiesto a Zelenskyi di riportarlo a casa

Anche l’avvocato del ragazzo ha registrato un appello al presidente. Gli ha chiesto di “monitorare personalmente il ritorno del bambino in Ucraina”. Deportato in Russia dalla Mariupol temporaneamente occupata, il diciassettenne Bohdan Yermokhin ha scritto un appello al presidente dell’Ucraina Volodymyr Zelensky, in cui chiede aiuto per tornare in Ucraina. L’altro giorno Bohdan è stato convocato in Russia. Bohdan è stato raggiunto dal suo avvocato.

Lo afferma il video su Facebook di Bohdan Yermokhin e dell’avvocato Kateryna Bobrovska.

Alla fine di novembre il ragazzo diventerà maggiorenne. Secondo il Ministero dell’Integrazione, al ragazzo è stato rilasciato un passaporto russo e gli è stato concesso di studiare, e in aprile Bohdan ha cercato di tornare in Ucraina, ma è stato arrestato al confine con la Bielorussia e restituito alla famiglia nominata.

“Io, Yermokhin Bohdan, mi trovo nel territorio della Russia e chiedo a te, Volodymyr Oleksandrovich, di aiutarmi a tornare a casa”, ha esortato Bohdan. A sua volta, Kateryna Bobrovska ha chiesto al presidente anche “il controllo personale sul ritorno del bambino in Ucraina”.

Aveva un piano per assassinare Tusk e la sua famiglia. Il tribunale di Sopot ha emesso un verdetto

Come Bohdan è finito in Russia

Ricordiamo che il 7 novembre si è saputo che in Russia è stato notificato un mandato di comparizione al 17enne Bohdan Yermokhin, deportato illegalmente da Mariupol. I genitori di Bohdan morirono quando aveva 8 anni. Il suo tutore era sempre sua sorella. Dopo la cattura di Mariupol, l’esercito russo portò Bohdan a Donetsk occupata e da lì al sanatorio infantile “Polyana” nella regione di Mosca.

“Nonostante Bohdan abbia ancora 17 anni, ha già ricevuto una convocazione per comparire davanti al Comitato militare della regione di Mosca il 19 dicembre 2023. Non ho dubbi su cosa abbiano in mente le autorità russe per Bohdan. In due Tra settimane Bohdan compirà 18 anni, diventerà maggiorenne e probabilmente verrà mandato nell’esercito russo”, ha dichiarato l’avvocato in una nota.

Dopo la sua deportazione nel maggio 2022, Bohdan Yermokhin ha tentato di tornare in Ucraina, ma non ci è riuscito. Gli è già stato rilasciato un passaporto russo in Russia. Si ricorderà che   dall’inizio della Grande Guerra gli occupanti hanno portato nel paese aggressore più di 700.000 bambini ucraini .

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

9,585FansLike
2,197FollowersFollow
- Advertisement -spot_img

Latest Articles