0.5 C
Rome
martedì, Aprile 16, 2024

Il castello di Pińczów avrebbe dovuto essere più magnifico di quello di Wawel. Quale segreto nasconde? La sua storia non è finita bene…

Il castello di Pińczów avrebbe dovuto essere più magnifico di quello di Wawel. Quale segreto nasconde? La sua storia non è finita bene…

Il castello di Pińczów avrebbe dovuto essere più magnifico di quello di Wawel. La Polonia può vantare molti castelli imponenti, ma non tutti sono stati creati per competere con… lo stesso Wawel. Scopri la storia dell’edificio, il cui splendore un tempo fu ammirato dallo stesso Jan Długosz. Quali segreti nasconde il castello di Pińczów? Conosci la sua triste storia.

Contenuti

  • Come è stato costruito il castello di Pińczów?
  • Un’ascesa impressionante e una caduta dolorosa
  • Un tesoro misterioso nel castello di Pińczów
  • Il castello riacquisterà il suo antico splendore?

Come è stato costruito il castello di Pińczów?

Situato in provincia Świętokrzyskie Pińczów nel Medioevo era famosa per le sue cave e in seguito divenne il luogo dove fu costruito uno dei più bei castelli polacchi. Doveva essere più magnifico del Wawel – e probabilmente lo era. Purtroppo la storia del castello di Pińczów non è finita bene…

Prima di conoscere la storia del “secondo Wawel”, è opportuno menzionare ciò che accadde in queste zone ancor prima della costruzione dell’edificio stesso. Nell’XI secolo Pińczów era famosa soprattutto per l’estrazione del calcare. Intorno al luogo in cui lavoravano i minatori locali venne costruita una città difensiva, che purtroppo non proteggeva le cave dall’invasione dei Tartari. Nel 1241 la roccaforte fu bruciata e al suo posto fu costruito il primo castello in mattoni. Non durò a lungo: l’area di Pińczów, insieme al castello, fu acquistata dal vescovo di Cracovia, Zbigniew Oleśnicki. 

Le migliori destinazioni invernali europee. La città polacca numero uno nella classifica

Il nuovo proprietario ordinò la demolizione dell’edificio. Il suo posto sarebbe stato preso, come disse lo stesso vescovo, “un castello magnifico quanto il castello reale di Wawel, se non più magnifico”. La costruzione, durata 30 anni, non andò sprecata: secondo lo storico Jan Długosz, era difficile trovare qualcosa di più magnifico in Polonia, perché alla costruzione del castello lavorarono i migliori specialisti nel loro campo.

Un’ascesa impressionante e una caduta dolorosa

Il castello subì altre due ricostruzioni mentre era proprietà di un altro vescovo di Cracovia, Piotr Myszkowski. Ha acquisito una forma che si riferisce al manierismo dell’Italia settentrionale: a questo ha contribuito l’architetto Santi Gucci. La residenza venne poi arricchita, tra gli altri, sullo zoo, sul giardino, sulle torri e sulle fortificazioni. Il periodo dal 1586 al 1727 è considerato il migliore dell’intera storia della struttura. A quel tempo ospitò personalità come il re Augusto II il Forte, la regina Renata Cecilia e Giovanni III Sobieski .

Dal 1727 il castello iniziò progressivamente a decadere. Sebbene la struttura abbia subito lavori di restauro, i nuovi proprietari decisero subito di costruire una nuova residenza ai piedi del castello: il Palazzo Wielopolski, che esiste ancora oggi. Diverse decine di anni dopo l’edificio fu parzialmente demolito, e la demolizione fu completata a metà del XIX secolo.I resti furono utilizzati dalle truppe austriache per costruire una strada durante la Prima Guerra Mondiale e, negli anni ’50, per l’edificio della Scuola Media di Pińczów fu eretto nel giardino del castello.

Un tesoro misterioso nel castello di Pińczów

Durante la sua esistenza, il castello fu occupato due volte dai re svedesi, Carlo X Gustavo e Carlo XII. Quest’ultimo avrebbe immagazzinato tutto il suo bottino nella residenza . Il loro mistero è legato alla storia della suddetta spartizione del castello. Alcune fonti dicono che il processo di demolizione è avvenuto per ordine di Franciszek Wielopolski. Le restanti informazioni rimandano all’ordine del margravio Elisabetta, che voleva trovare il bottino reale. È interessante notare che sfortunatamente non è stato trovato nulla in questo posto.

Il castello riacquisterà il suo antico splendore?

La visualizzazione è stata realizzata da Mateusz Staniszew
Un castello che avrebbe dovuto essere più magnifico di Wawel. Mateusz Staniszew / zamakpinczow.pl

Nonostante le ricerche archeologiche, i numerosi progetti e le promesse, nulla negli ultimi anni ha fatto prevedere che il castello riacquisterà almeno parte del suo antico splendore o addirittura dell’attenzione che merita. Secondo radio.kielce.pl , nel 2021 il sindaco di Pińczów e il governo locale hanno presentato piani e un concetto architettonico per la ricostruzione di vecchi frammenti.

– Progettiamo di ricostruire le fondamenta del castello secondo il concetto del decano dell’archeologia polacca Leszek Kajzer, creare due punti panoramici e un percorso pedonale e ciclabile per i turisti, nonché creare un parco di edifici in miniatura in pietra di Pińczów , ad esempio la costruzione del municipio di Cracovia o il Palazzo della Cultura di Varsavia – ha detto il sindaco Włodzimierz Badurak.

Purtroppo Pińczów non ha ricevuto fondi dal Programma Operativo della Polonia Orientale, ma le autorità assicurano che continueranno a cercare fondi per la rivitalizzazione dell’ex perla.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

9,585FansLike
2,197FollowersFollow
- Advertisement -spot_img

Latest Articles