28.3 C
Rome
domenica, Giugno 23, 2024

L’Ungheria è un'”isola di tranquillità” per gli ebrei, dice il rabbino capo

Róbert Frölich ha affermato che gli ebrei si sentono al sicuro grazie alle azioni del governo ungherese che ha vietato i raduni pro-palestinesi

L’Ungheria è un'”isola di tranquillità” per la sua popolazione ebraica anche in presenza di una crescente ondata di propaganda filo-palestinese, ha affermato il rabbino capo della sinagoga di via Dohány, Róbert Frölich.

In un’intervista rilasciata all’agenzia di stampa Index, Frölich ha descritto l’Ungheria come uno dei luoghi più sicuri in Europa per gli ebrei.

Alla domanda se gli ebrei si sentano sicuri in Ungheria, Frölich ha risposto: “Se mi aveste fatto la stessa domanda un mese fa, non credo che l’avrei presa sul serio. Ma devo dire – con mio grande dispiacere – che oggi l’Ungheria sembra davvero essere uno dei Paesi più sicuri. Almeno fisicamente.

“Con la polizia che non permette manifestazioni anti-Israele, non ci sono cortei, né lanci di pietre, né roghi di bandiere. Sembra che Budapest, o meglio l’Ungheria, sia davvero un’isola di calma”, ha aggiunto Frölich.

Due settimane fa, il Primo Ministro ungherese Viktor Orbán ha scritto su X che “non ci saranno manifestazioni a favore del terrorismo in Ungheria”, giurando di “proteggere il popolo ungherese”.

Alla domanda se la comunità ebraica chiederà alle autorità di proteggere i suoi leader religiosi e le sue istituzioni, Frölich ha risposto: “L’abbiamo già fatto quando sono iniziate le manifestazioni con le bandiere e con Hamas nelle principali città europee”.

“Abbiamo protetto le istituzioni ebraiche, Mazsihisz (un’associazione di comunità ebraiche) ha un proprio servizio di sicurezza, ma abbiamo anche avuto un supporto di polizia rafforzato”, ha aggiunto Frölich.

Frölich ha affermato che le Forze di Difesa Israeliane hanno agito in conformità con le scritture ebraiche, invitando la popolazione di Gaza a lasciare le aree sotto bombardamento prima di intervenire.

“Un capitolo poco conosciuto della Legge mosaica è la legge della guerra, che si trova nel Deuteronomio. Dice che se si dichiara guerra a una città prima di conquistarla, si deve chiedere la pace e la resa. Le Forze di Difesa Israeliane, intenzionalmente o meno, agiscono in questo modo quando chiedono alla popolazione di lasciare Gaza a sud”, ha affermato.

“Purtroppo, in ogni guerra ci sono vittime civili”, ha aggiunto.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

9,585FansLike
2,197FollowersFollow
- Advertisement -spot_img

Latest Articles