26.8 C
Rome
sabato, Giugno 22, 2024

Situazione tesa al confine polacco-bielorusso. Budka reagisce: Sembra una provocazione

Situazione tesa al confine polacco-bielorusso. Budka reagisce: Sembra una provocazione. Il programma riguardava l’attività della procura nel caso dei soldati polacchi accusati di abuso di potere.

Situazione tesa al confine polacco-bielorusso. Borys Budka ha commentato su “Rozmowy Gazeta.pl” le ultime notizie relative alla situazione di tensione al confine polacco-bielorusso. Il programma riguardava l’attività della procura nel caso dei soldati polacchi accusati di abuso di potere. – A me questa azione sembra una provocazione – ha detto l’ex ministro dei Beni dello Stato, riferendosi alle azioni del procuratore Janeczek.

Mercoledì sera Onet ha rivelato che due soldati che hanno sparato ai migranti al confine polacco-bielorusso sono stati accusati di abuso di potere. L’incidente è avvenuto alla fine di marzo vicino alla città di Dubicze Cerkiewne. La Polizia Militare ha poi arrestato tre soldati che hanno sparato colpi di avvertimento contro i migranti. “Le prove presentate, in particolare la registrazione della telecamera fornita dalla Guardia di frontiera, mostrano che durante l’intervento contro i migranti che cercavano di attraversare illegalmente il confine della Repubblica di Polonia, i soldati hanno oltrepassato i loro poteri sparando loro almeno diversi colpi, in tal modo esponendoli a un pericolo diretto di morte o salute”, ha affermato la Procura nazionale. 

Il vice procuratore generale per gli affari militari, procuratore Tomasz Janeczek, ha rilasciato giovedì mattina una dichiarazione in cui ha valutato che “l’azione della procura in questo caso ha suscitato enormi controversie e deve essere urgentemente analizzata sotto controllo ufficiale”. Ha inoltre sottolineato che “non è stato informato in alcun modo degli avvenimenti alla frontiera né dei successivi passi procedurali adottati dalla Procura”.

Rapimento di una ragazza di 18 anni a Konstancin-Jeziorna. Polizia: L’hanno portata nella foresta e le hanno detto di scavare una fossa

Soldati polacchi accusati di eccedere nei loro poteri. C’è una reazione di Borys Budka

Borys Budka ha commentato questa situazione venerdì su “Rozmowy Gazeta.pl”. – Le azioni incomprensibili della procura devono essere spiegate. Per questo il Primo Ministro ha ordinato ai suoi ministri subordinati di chiarire la questione, ha sottolineato.

Il politico ha detto che, a suo avviso, le azioni della procura “sembrano una provocazione”. – Tanto più che il capo di questo dipartimento della procura militare è uno dei più stretti collaboratori di Zbigniew Ziobro . Un pubblico ministero che fa parte della comunità dei procuratori è chiaramente associato e dovrebbe essere più nel partito di Zbigniew Ziobro che nell’ufficio del pubblico ministero – ha osservato il deputato KO.

In precedenza, Budka aveva sottolineato che “dobbiamo creare conforto per coloro che rischiano la salute e la vita, in modo che non esitino a usare le armi in questi casi”. – Un soldato, una guardia di frontiera, un poliziotto che difende la sicurezza dei polacchi deve essere sicuro che lo Stato polacco sarà sempre dalla sua parte – ha detto il politico. Maggiori informazioni sul caso nell’articolo: “Due soldati accusati di abuso di potere. Hanno sparato ai migranti [QUELTO CHE GIÀ SAPPIAMO]” .

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

9,585FansLike
2,197FollowersFollow
- Advertisement -spot_img

Latest Articles