26.8 C
Rome
sabato, Giugno 22, 2024

Orban avverte l’Occidente: lo scontro con la Russia è inevitabile

Orban avverte l’Occidente: lo scontro con la Russia è inevitabile. Ogni azione occidentale contro la Russia avrà una risposta e ciò si tradurrà in un’escalation della guerra

Aiutando l’Ucraina, l’Occidente si avvicina al punto di non ritorno e lo scontro con la Russia sarà inevitabile, ha detto venerdì il primo ministro ungherese Viktor Orban in un’intervista a Radio Kossuth. – Ogni azione occidentale contro la Russia avrà una risposta e ciò si tradurrà in un’escalation della guerra – ha avvertito il politico.

Budapest si oppone fermamente al rafforzamento del ruolo di coordinamento della NATO nel trasferimento di armi all’Ucraina e nell’addestramento dei soldati ucraini. Inoltre, il governo di Orban mette in guardia dall’invio di truppe occidentali in Ucraina e critica da tempo gli aiuti militari occidentali a Kiev.

Orban avverte

– Quando la NATO inizierà effettivamente la sua missione militare in Ucraina, il territorio dell’Ungheria e il controllo sulle unità militari ungheresi offerte alla NATO per parteciparvi passeranno dalla giurisdizione nazionale al comandante della NATO, ha detto il politico. Per questo motivo Budapest si oppone alla partecipazione ad un’azione simile, volendo garantire la propria non partecipazione alle missioni fuori dal territorio dell’Alleanza nei colloqui con l’attuale e futuro Segretario generale della NATO.

Orban vede la possibilità di costruire una “coalizione di pace transatlantica” se le elezioni del Parlamento europeo andranno come si aspetta Fidesz e Donald Trump vincerà le elezioni presidenziali di novembre negli Stati Uniti.

La spesa di Orban

Il politico ha commentato anche l’ annuncio di giovedì dell’acquisto dell’aeroporto di Budapest da parte dello Stato ungherese per 3,1 miliardi di euro. – In tempo di guerra è generalmente meglio che l’unico grande aeroporto internazionale del paese sia sotto il controllo diretto dell’Ungheria , ha affermato Orban.Giovedì il ministro degli Esteri ungherese Peter Szijjarto, presente a San Pietroburgo, ha annunciato che il suo Paese parteciperà alla conferenza sulla pace in Ucraina, che si terrà in Svizzera a metà giugno.

Tuttavia il governo di Budapest sostiene che il vertice non darà risultati perché la Russia non vi partecipa. L’Ungheria è regolarmente criticata dagli alleati occidentali per i suoi stretti contatti con la Russia. Szijjarto ha incontrato più volte il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov e altri politici russi. Nel mese di ottobre, Orban ha incontrato Vladimir Putin a Pechino.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

9,585FansLike
2,197FollowersFollow
- Advertisement -spot_img

Latest Articles