26.8 C
Rome
sabato, Giugno 22, 2024

Ufficiosamente: il presidente russo Vladimir Putin è pronto a fermare la guerra in Ucraina. C’è una condizione

Ufficiosamente: il presidente russo Vladimir Putin è pronto a fermare la guerra in Ucraina. C’è una condizione

ufficiosamente come riportato da Reuters, il presidente russo Vladimir Putin dovrebbe essere pronto a sospendere le ostilità contro l’Ucraina. Ciò verrebbe raggiunto attraverso un cessate il fuoco che tenga conto delle attuali linee del campo di battaglia. L’agenzia fa riferimento a fonti russe che hanno confermato questa informazione.

“Il presidente russo Vladimir Putin è pronto a fermare la guerra in Ucraina attraverso un cessate il fuoco negoziato che tenga conto delle attuali linee di battaglia”, ha riferito Reuters venerdì 24 maggio , citando quattro fonti russe. Gli informatori dell’agenzia le hanno parlato sotto pena di anonimato. I giornalisti dell’agenzia hanno discusso della questione con cinque persone vicine al presidente russo. Tuttavia, una di queste fonti non aveva informazioni sul cessate il fuoco.

Le forze armate ucraine hanno riconquistato parte dei territori nell’oblast di Kharkiv – ISW (mappa)

Guerra in Ucraina. Reuters: Il presidente russo Vladimir Putin è pronto a negoziare un cessate il fuoco

Come scrive l’agenzia citando i suoi informatori, il leader russo è pronto a continuare le operazioni militari se Kiev e l’Occidente non risponderanno a questa proposta. Secondo Reuters, “tre fonti vicine alle discussioni all’interno della cerchia di Putin hanno detto che il leader russo ha espresso frustrazione a un piccolo gruppo di consiglieri”. Secondo l’agenzia, Putin ritiene che “l’Occidente sostiene i tentativi di ostacolare i negoziati” e che la decisione di escludere i colloqui sia stata presa dal presidente ucraino Volodymyr Zelenskyj. Tuttavia dovrà essere pronto a congelare la guerra allo stato attuale e a negoziare un cessate il fuoco.

“Putin può combattere finché necessario, ma è anche pronto per un cessate il fuoco, congelando la guerra”, ha detto uno degli interlocutori dell’agenzia. Secondo Reuters, si tratta di una “fonte russa di alto rango” e di una persona che “ha collaborato con Putin ed è a conoscenza dei colloqui ai massimi livelli al Cremlino”.

L’agenzia ha chiesto al portavoce del Cremlino un commento in merito. Dmitry Peskov ha risposto dicendo che Vladimir Putin ha “più volte chiarito che la Russia è aperta al dialogo per raggiungere i suoi obiettivi, sostenendo che il Paese non vuole la guerra eterna”. La Reuters ha inoltre riferito che fino alla pubblicazione del testo i ministeri degli Affari esteri e della Difesa dell’Ucraina non avevano risposto alle domande su questo argomento.

Ricordiamo che all’inizio di maggio, in un’intervista per “The Economist”, Vadym Skibicki, vice capo dell’intelligence militare dell’Ucraina, ha parlato della prospettiva di porre fine alla guerra con la Russia. Come ha detto, a suo avviso la guerra tra Ucraina e Russia non finirà sul campo di battaglia, ma con la firma di “una sorta di tregua”. Ha detto che non vedeva alcun modo per porre fine alla guerra con la Russia sul campo di battaglia. Secondo lui, queste guerre finiscono sempre sulla carta. A sua volta, Volodymyr Zelenskyj sottolinea nelle sue dichiarazioni che se si dovessero avviare negoziati per un cessate il fuoco, le disposizioni di pace dovrebbero includere il ritiro delle truppe russe dal territorio dell’Ucraina.

Vladimir Putin è arrivato in Bielorussia con una numerosa delegazione

Nella notte tra giovedì 23 e venerdì 24 maggio il presidente della Russia ha visitato la Bielorussia. Verso mezzanotte, Alyaksandr Lukashenko lo ha accolto sulla pista dell’aeroporto di Minsk . Il leader russo ha affermato, citato da business-gazeta.ru , che la visita a Minsk era già stata discussa in dettaglio con il governo russo. “Abbiamo coperto quasi tutti i settori: cooperazione industriale, energia , agricoltura, questioni di sicurezza. Probabilmente metà del governo era presente”, ha detto.

È stato emesso un avviso dal Centro di sicurezza del governo. “Restare a casa ed evitare gli spazi aperti”

Il Cremlino ha affermato che durante i negoziati Putin e Lukashenko discuteranno: “le questioni attuali dell’ulteriore sviluppo del partenariato strategico e delle relazioni di alleanza, i progressi e le prospettive delle interazioni di integrazione all’interno dello Stato dell’Unione, nonché i temi chiave dell’agenda internazionale”. Gli argomenti dei colloqui includeranno, tra gli altri: manovre militari congiunte di entrambi i paesi, comprese – secondo quanto riportato dai media – esercitazioni con armi nucleari. “Parleremo della seconda fase delle esercitazioni.

Ciò riguarderà la partecipazione diretta dei nostri amici bielorussi e colleghi della sfera militare a questi eventi”, ha detto Putin a Minsk. Il Ministero della Difesa russo ha annunciato all’inizio di maggio l’intenzione di praticare l’uso di armi nucleari tattiche in risposta a presunte e non meglio specificate “dichiarazioni provocatorie” da parte dell’Occidente. Ricordiamo che la Bielorussia non dispone di armi nucleari proprie.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

9,585FansLike
2,197FollowersFollow
- Advertisement -spot_img

Latest Articles