19.3 C
Rome
mercoledì, Giugno 12, 2024

“La colpa andrà ai russi.” Parole sorprendenti di un esperto riguardo ai recenti incendi in Polonia

“La colpa andrà ai russi.” Parole sorprendenti di un esperto riguardo ai recenti incendi in Polonia. Da diversi anni è in aumento anche il numero degli incendi nelle discariche.

“La colpa andrà ai russi.” I vigili del fuoco avvertono di un elevato rischio incendi quasi ovunque nel Paese. Si verificano particolarmente spesso in primavera e in estate. Da diversi anni è in aumento anche il numero degli incendi nelle discariche. – La leggera isteria che si è creata intorno alla guerra ibrida con la Russia significa che alcuni proprietari di discariche potrebbero trarne vantaggio – ha detto a TOK FM, l’esperto di incendi, il generale Ryszard Grosset. Solo venerdì i vigili del fuoco hanno spento 174 incendi. Un altro incendio si è verificato nella notte tra sabato e domenica. Questa volta è andato a fuoco un hotel a Śrem, nel voivodato della Grande Polonia.

Sei persone sono state evacuate dall’edificio. Domenica il vigile del fuoco in servizio ha detto alla PAP che non ci sono stati feriti. Le persone che soggiornavano nell’edificio sono state evacuate prima dell’arrivo dei servizi.  I servizi chiedono già particolare cautela e non utilizzare il fuoco nella foresta e nelle sue vicinanze. La lettiera è molto secca e sensibile alla minima fonte di fuoco . Secondo il generale Ryszard Grosset, esperto di incendi, la maggior parte degli incendi sono causati dall’uomo.  – L’intensità degli incendi nel corso degli anni è stata visibile, soprattutto nel periodo successivo alla primavera o primavera-estate. Anche in Polonia osserviamo da anni un aumento degli incendi nelle discariche di rifiuti – ha affermato il generale Grosset  in ” Radio TOK FM Mattina – Fine settimana”.

Alla domanda se, a suo avviso, dietro i recenti incendi in Polonia potrebbero esserci i servizi russi, l’esperto ha risposto che è molto improbabile. – Tenendo conto della natura della guerra che si svolge oltre il nostro confine orientale, ovviamente non si può escludere nulla, ma la probabilità che si tratti di azioni del servizio è scarsa – ha sottolineato l’ospite di Szymon Kępka. Come ha osservato, l’aumento delle temperature aumenta l’infiammabilità di queste discariche – Tali discariche sono un esempio dell’avidità e della meschinità umana. Non dovrebbero esistere affatto – aggiunse indignato.

Attacco alla regione di Kharkiv: si è saputo come gli occupanti hanno ucciso e ferito persone nel villaggio di Cherkaska Lozova (foto)

L’ospite di TOK FM ha sottolineato un dettaglio importante. I rifiuti che finiscono nelle discariche solitamente vengono stoccati in modo improprio. I contenitori perdono sotto l’influenza della temperatura: caldo in estate e gelo in inverno. Spesso non si sa cosa ci sia dentro. – Se i contenitori perdono, queste sostanze e materiali possono mescolarsi, provocando una combustione spontanea – ha sottolineato il generale Grosset. Come esempio di discarica per rifiuti molto pericolosa ha citato quella di Wołomin, dove ce ne sono circa 20.000. tonnellate di vari tipi di materiali pericolosi. – Questo è il cosiddetto vaso di Pandora, è spaventoso pensare cosa accadrebbe se prendesse fuoco – ha spiegato. 

 Secondo l’esperto, la leggera isteria che si è creata intorno alla guerra ibrida con la Russia significa che alcuni proprietari di discariche potrebbero volerne approfittare. – I proprietari di discarica, che spesso non possono essere accusati di buona volontà, cominciano a vedere questa come un’opportunità. E potrebbero pensare: smaltirò questi rifiuti nella nuvola – cioè li darò alle fiamme – e la colpa andrà ai russi – ha riassunto l’ospite di TOK FM.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

9,585FansLike
2,197FollowersFollow
- Advertisement -spot_img

Latest Articles