26.8 C
Rome
sabato, Giugno 22, 2024

“Colpiranno durante la loro “ossessione per la vittoria”: Zhdanov ha avvertito di un massiccio attacco missilistico contro l’Ucraina

“Colpiranno durante la loro “ossessione per la vittoria”: Zhdanov ha avvertito di un massiccio attacco missilistico contro l’Ucraina

“Colpiranno durante la loro “ossessione per la vittoria”. Un esperto militare ha indicato la probabile data del prossimo attacco missilistico russo contro l’Ucraina. La Russia ha lanciato un massiccio attacco contro l’Ucraina nella notte dell’8 maggio. Il nemico ha lanciato 76 mezzi di attacco aereo: 55 missili e 21 droni. Gli impianti energetici in tutto il paese sono stati attaccati. L’esperto militare Oleg Zhdanov ha detto in un commento sul sito TSN.ua che si trattava di un “regalo” a Putin per l'”inaugurazione” o una celebrazione dell’offensiva russa nell’est, per cui la Federazione Russa ha attaccato nuovamente Kiev inutilmente e quando potrà colpire ancora.

Attacco missilistico contro l’Ucraina l’8 maggio

Oleg Zhdanov ha ricordato che l’attacco è avvenuto nel giorno in cui l’intero mondo civilizzato commemora il Giorno della Memoria e della Vittoria sul Nazismo nella Seconda Guerra Mondiale. “Putin, molto probabilmente, non ha voluto (attaccare – ndr) durante il suo “insediamento”, perché non aveva nulla da dire su “un’operazione militare speciale” o sulla guerra. L’ha menzionata, ma non ha detto che lì hanno successo, perché non c’è successo.

E l’8 maggio, quando tutto il mondo civilizzato commemora questa data, ci ha ricordato la sua. Qual è la differenza tra queste date, 8 e 9 maggio? Il fatto che l’intero mondo civilizzato dica “mai più” e la Russia dica “possiamo ripetere” . Questa è la differenza fondamentale tra queste due date e il significato ad esse attribuito. Penso che i rottami non siano andati da nessuna parte”, dice l’esperto militare.

Cosa c’era di speciale nell’attacco

Secondo lui, l’attacco di oggi non ha avuto particolari particolari ed è stato meno affollato del precedente. L’esercito russo non ha utilizzato i missili X-22. E gli obiettivi sono stati definiti gli stessi di prima.”Impianti di produzione di elettricità e impianti di trasporto e distribuzione di elettricità. Continuano intenzionalmente a distruggere la nostra economia . Oggi l’elettricità è la base dell’esistenza di qualsiasi stato, di qualsiasi economia. Siamo già addestrati dall’esperienza di combattimento.

Nel nostro Paese la comunicazione mobile funziona indipendentemente dalla disponibilità della rete elettrica, ci sono generatori, alcune istituzioni stanno passando alla fornitura di energia autonoma. Tuttavia, il clima sta diventando sempre più caldo. E se i frigoriferi non funzionano, se non c’è approvvigionamento idrico e drenaggio, potremmo avere un’epidemia. Mancherà il cibo e anche il rifornimento in una stazione di servizio sarà un problema”, ha detto Oleg Zhdanov.

La Russia è passata all’offensiva a est?

L’esperto militare ha sottolineato che l’attacco di oggi non è assolutamente il segno dell’offensiva che l’esercito russo vuole lanciare ad est. “Questo non è un attacco, non è un attacco al 100%. Perché oggi, in prima linea, vedo che il gruppo di truppe russe semplicemente non è pronto per l’inizio di un’operazione offensiva su larga scala. Stanno cercando di modellarlo, ma non sanno dove farlo. Abbiamo stabilizzato i tempi Yar, si potrebbe anche dire così. Nella direzione di Avdiivsk, non importa quanto sia difficile per noi, la stabilizzazione è iniziata, oggi non hanno nemmeno fatto alcun progresso nella direzione di Avdiivsk”, dice Oleg Zhdanov. Secondo lui il nemico attualmente non sa cosa fare.

“Dovremmo spostare le 10-20mila riserve che ancora hanno nel paese in direzione Slobozhanskyi vicino a Kharkiv e simulare l’apertura di un secondo fronte. Oppure rafforzare la direzione di Avdiiv o Bakhmut per sfondare in qualche modo la nostra difesa e iniziare a sviluppare il successo nella sua profondità. Oggi non parlerei di offensiva”, ha detto l’esperto militare.

Perché la Federazione Russa ha attaccato nuovamente Kiev senza successo?

Secondo Oleg Zhdanov, oggi in Russia non sono rimasti molti missili. Conducono attacchi missilistici una volta al mese. Ciò indica che il nemico li sta accumulando. “E oggi non possono permettersi il lusso di ripetere i colpi sugli obiettivi. Per poter adempiere il più possibile ai compiti di combattimento, sono costretti a fornire un mezzo di attacco aereo su un bersaglio”, ha detto Oleg Zhdanov. Nonostante ciò, oggi il nemico non ha lasciato Kiev senza “attenzione” , dice un esperto militare.

“Dovrebbero ricordarlo anche ai loro partner occidentali. Tutte le ambasciate, i consolati e gli uffici di rappresentanza sono già qui. Oggi, la signora Ambasciatrice degli Stati Uniti era seduta nel rifugio con il suo staff. Lo stesso per Gran Bretagna, Germania, altri paesi. Hanno sentito che oggi a Kiev la difesa aerea ha funzionato a voce molto alta. E ora stanno scrivendo rapporti alla loro leadership secondo cui ci sono state esplosioni, c’è stato un attacco missilistico. È un promemoria che la guerra continua. La capitale può essere persa una o due volte, ma è impossibile dimenticarla”, dice un esperto militare.

Aereo russo sul Mar Baltico. È stato intercettato dai combattenti polacchi “Stava svolgendo una missione di ricognizione”.

Quando potrebbe avvenire il prossimo attacco missilistico?

Secondo Oleh Zhdanov è molto difficile prevedere quando l’esercito russo potrà lanciare il prossimo massiccio attacco contro l’Ucraina. “Se prendiamo come base i rapporti dei nostri esploratori, allora i russi possono accumulare missili. Ora potrebbero avere una scorta di missili, come ha detto Skibitsky qualche settimana fa, per tre o quattro attacchi massicci . Conta che hanno fatto il primo. Quindi potrebbero avere ancora due o tre colpi (missili – ndr)”, ha detto l’esperto militare. Secondo lui, la Russia può colpire l’Ucraina già domani, 9 maggio, nel corso della sua “frenesia di vittorie”. “Dobbiamo attaccare di notte per non disonorare le loro vacanze durante il giorno. Penso che difficilmente mancheranno il 9 maggio. Molto probabilmente ci “invieranno” qualcosa, – dice Oleg Zhdanov.

Ma il maggior numero di attacchi missilistici, a suo avviso, sarà programmato nel momento in cui l’esercito russo tenterà di avviare una campagna offensiva estiva. “Quindi dalla seconda metà di maggio all’inizio di giugno, come ha detto Budanov nella sua intervista, proveranno a iniziare. E lì dovranno infliggere danni complessi sia dal cielo su tutto il territorio dell’Ucraina che in prima linea, nelle direzioni che sceglieranno per l’attacco principale”, ha detto l’esperto militare.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

9,585FansLike
2,197FollowersFollow
- Advertisement -spot_img

Latest Articles