19.3 C
Rome
mercoledì, Giugno 12, 2024

La potente apparizione di Sikorski sulla televisione americana. Ha ricordato agli Stati Uniti ciò che aveva fatto la Polonia

La potente apparizione di Sikorski sulla televisione americana. Ha ricordato agli Stati Uniti ciò che aveva fatto la Polonia

– Non sappiamo se Putin si fermerà. Putin minaccia altri paesi, è una minaccia per tutti noi. Siamo venuti in aiuto degli Stati Uniti quando siete stati attaccati l’11 settembre. Ora abbiamo bisogno di voi, ha detto Radosław Sikorski in un’intervista per Fox News. Il Ministro degli Affari Esteri ha sottolineato che le azioni della Russia in Ucraina, compreso il tentativo di rovinare l’economia ucraina, costituiscono crimini di guerra.

Il ministro degli Esteri Radosław Sikorski ha rilasciato un’intervista all’emittente americana Fox News. Il colloquio di domenica (5 maggio) con la televisione di destra è stato l’ultimo punto della visita del ministro negli Stati Uniti, che è in corso da venerdì. Sikorski ha parlato tra l’altro dell’attuale situazione in Ucraina e ha ricordato la costante minaccia da parte della Russia. Il politico ha parlato anche del ritorno della NATO al suo ruolo originario. 

Radosław Sikorski: Putin è una minaccia per tutti noi

Durante l’intervista a Radosław Sikorski è stato chiesto, tra le altre cose, quale sia la spesa record della Polonia per la difesa. In risposta, il ministro ha subito sottolineato che il 4% trasferito Il PIL è la cifra più alta tra gli stati membri della NATO, “compresi gli Stati Uniti”. – Ne siamo orgogliosi – ha detto Sikorski ed ha aggiunto che la Polonia sta cercando di mobilitare altri alleati affinché rispettino i loro impegni di spesa al livello richiesto del 2%.

– Non sappiamo se Putin si fermerà. Putin minaccia altri paesi, è una minaccia per tutti noi. Siamo venuti in aiuto degli Stati Uniti quando siete stati attaccati l’11 settembre. La stessa Polonia ha inviato una brigata prima in Iraq e poi in Afghanistan. Ora abbiamo bisogno di te in Europa centrale, ha detto il ministro. Sikorski ha sottolineato che la NATO sta tornando al suo ruolo originario, cioè quello di “dissuadere la Russia aggressiva”. – Abbiamo vinto la prima volta e penso che faremo lo stesso anche la seconda – ha concluso il politico. 

Il ministro degli Esteri polacco è fermo riguardo alle azioni della Russia: si tratta di crimini di guerra

Il giornalista di Fox News ha chiesto al politico polacco anche le parole del direttore dell’intelligence nazionale. La settimana scorsa (1 maggio), Avril Haines ha sottolineato che i bombardamenti russi contro le infrastrutture critiche mirano principalmente a rendere più difficile per l’Ucraina il trasporto di truppe. Inoltre, Haines ha sottolineato che la guerra non finirà presto. –

A Sumy, gli oggetti delle infrastrutture critiche vengono trasferiti all’alimentatore di riserva, il capo della città

Sono d’accordo. Inoltre, penso che i russi stiano cercando di rovinare l’economia ucraina per provocare un’altra ondata di rifugiati. Queste sono tutte tattiche proibite. Questi sono crimini di guerra, ha affermato con fermezza Sikorski. Il ministro ha anche sottolineato la situazione “mista” e in costante cambiamento sul fronte. Come ha sottolineato, anche se i russi hanno preso l’iniziativa a terra, l’Ucraina ha sconfitto la flotta del Mar Nero. Inoltre, Kiev è riuscita a impedire il dominio russo nell’aria. 

Sikorski ha ringraziato il presidente Joe Biden e il presidente della Camera dei rappresentanti Mike Johnson per aver adottato il nuovo pacchetto di misure di aiuto all’Ucraina. – Spero solo che gli equipaggiamenti prodotti negli Stati Uniti arrivino al fronte per aiutare questi eroi a difendere il loro paese – ha sottolineato il ministro polacco. 

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

9,585FansLike
2,197FollowersFollow
- Advertisement -spot_img

Latest Articles