15.5 C
Rome
sabato, Giugno 15, 2024

I “sacerdoti” derubano i fedeli durante i canti natalizi. Come smascherare un truffatore? Basta chiedere informazioni su questo documento

I “sacerdoti” derubano i fedeli durante i canti natalizi. Come smascherare un truffatore? Basta chiedere informazioni su questo documento

I “sacerdoti” derubano i fedeli durante i canti natalizi.  I truffatori hanno trovato il modo di approfittare delle visite pastorali nelle case dei parrocchiani. Impersonano i preti che assistono ai canti natalizi e raccolgono donazioni dai fedeli. Per evitare furti, vale la pena prestare attenzione ad alcune cose che aiuteranno a identificare un vero sacerdote.

Dopo Natale i sacerdoti di tutta la Polonia visitano le case dei loro parrocchiani. I canti natalizi sono un momento importante per i cattolici. Il clero viene poi a benedire la casa e i suoi abitanti. Purtroppo i truffatori approfittano delle visite pastorali e si spacciano per preti . In questo modo derubano i fedeli che pensano di dare soldi ai preti. Tuttavia, ci sono modi in cui i parrocchiani possono proteggersi dalle frodi .

I truffatori fingono di essere preti durante i canti natalizi. “Ha cominciato a spruzzare confettini sull’appartamento, ma qualcosa non quadrava”

Uno dei truffatori ha cercato di derubare i fedeli della Środa Wielkopolska . Ciò è avvenuto nel 2020, durante la pandemia , quando il clero non ha effettuato le visite pastorali. “Abbiamo ricevuto informazioni che una persona sta girando per la tenuta fingendo di essere un prete della nostra parrocchia. Sta cercando di convincere le persone anziane e sole che è un prete e a causa del coronavirus va prima ai canti natalizi. Vorremmo per ricordarvi che quest’anno non ci saranno i tradizionali canti natalizi e chiediamo di denunciare alla polizia tutti questi tentativi di estorsione “, ha informato la parrocchia di San Giuseppe a Środa Wielkopolska.

Incidenti simili si sono già verificati in precedenza. Secondo il portale  lodzkie.naszemiasto.pl, nel 2013 a Skierniewice (Voivodato di Łódź) è stato smascherato un falso prete. Uno dei parrocchiani ha descritto il suo comportamento.

– Ho aperto la porta e ho visto un prete che non conoscevo. Sono rimasto un po’ sorpreso. L’uomo entrò e disse che stava aiutando i preti della parrocchia di S. Stanislao. Questo mi ha calmato un po’. Il prete cominciò a benedire l’appartamento con un annaffiatoio, ma qualcosa non mi sembrava giusto. Aveva una tonaca strana, senza bottoni, e inoltre non consacrò solo una stanza, come di solito accade, ma corse per l’intero appartamento con un annaffiatoio. Poi ha preso la busta con la donazione e se n’è andato, ha detto. I parrocchiani preoccupati hanno informato del caso il parroco , che ha avvisato la polizia.

Come proteggersi dai truffatori durante i canti natalizi? Puoi chiedere al sacerdote la sua carta d’identità sacerdotale

La storia di Skierniewice dimostra che vale la pena prestare attenzione ai dettagli caratteristici che contraddistinguono i preti. Durante la visita pastorale, il sacerdote deve indossare paramenti liturgici adeguati: tonaca, stola, cotta. I parrocchiani possono anche chiedere al sacerdote di mostrare la tessera sacerdotale per confermare la sua identità.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

9,585FansLike
2,197FollowersFollow
- Advertisement -spot_img

Latest Articles