20.6 C
Rome
sabato, Giugno 15, 2024

La Polonia riceverà oltre 5 miliardi di euro. Decisione CE

La Polonia riceverà oltre 5 miliardi di euro. Decisione CE.  La Polonia riceverà un anticipo di oltre 5 miliardi di euro, ha annunciato il Ministero dei Fondi e della Politica Regionale.

La Commissione Europea ha espresso parere positivo sulla modifica del Piano Nazionale di Ricostruzione; La Polonia riceverà un anticipo di oltre 5 miliardi di euro, ha annunciato il Ministero dei Fondi e della Politica Regionale. È stato aggiunto che il pagamento di questi fondi non dipende dall’attuazione delle tappe fondamentali da parte della Polonia.

” Oggi la Commissione europea ha espresso parere positivo sulla modifica del KPO “, ha annunciato martedì in un comunicato il Ministero dei Fondi e della Politica Regionale. Come aggiunto, si tratta di prestiti aggiuntivi del valore di 23 miliardi di euro, che la Polonia ha richiesto il 31 marzo, e di ulteriori 2,76 miliardi di euro di sussidi da parte di REPowerEU, che erano stati programmati nel KPO modificato inviato alla CE il 31 agosto. “Gli anticipi che la Polonia riceverà presto ammontano al 20%. tale importo, ovvero oltre 5 miliardi di euro”, è stato riferito.

Il Ministero ha sottolineato che il pagamento di oltre 5 miliardi di euro di anticipi “non dipende dal fatto che la Polonia raggiunga alcun traguardo”. “Il pagamento di questi fondi è innanzitutto il risultato di molti mesi di lavoro e di azioni molto efficaci dei funzionari del Ministero dei Fondi e della Politica Regionale”, ha dichiarato il ministro Grzegorz Puda, citato nel comunicato. Il Ministero ha indicato che dopo la revisione il bilancio del KPO aumenterà a 59,82 miliardi di euro (261,4 miliardi di PLN), di cui 25,28 miliardi di euro (110,4 miliardi di PLN) sotto forma di sussidi e 34,5 miliardi di euro (151 miliardi di PLN) sotto forma di prestiti agevolati.

Błaszczak annuncia una mossa improvvisa del PiS. Si tratta di cambiare i trattati dell’Unione Europea

Il Ministro Puda ha dichiarato la scorsa settimana che il pagamento degli anticipi alla Polonia dal Fondo per la ricostruzione e la resilienza risulta dalla programmazione degli investimenti e delle riforme nel nuovo capitolo del KPO, ovvero REPowerEU. Come ha poi aggiunto, il bilancio REPowerEU concede alla Polonia 2,76 miliardi di euro nella parte delle sovvenzioni e ulteriori 22,5 miliardi di euro nella parte dei prestiti. Egli ha sottolineato che i fondi verranno erogati dopo che il ministro dei Fondi e della Politica regionale avrà firmato gli accordi con la Commissione europea per la parte di sovvenzioni e prestiti nel mese di dicembre.

Il ministro ha poi annunciato che nel 2024 la Polonia riceverà anticipi in due tranche , ciascuna pari a oltre 2,5 miliardi di euro. Lui ha sottolineato che la Polonia ha presentato nei tempi previsti la richiesta di revisione del KPO. Ha spiegato che la programmazione del capitolo REPowerEU e la revisione delle restanti parti del KPO, a causa, ad esempio, dell’aumento dei prezzi e delle interruzioni causate dalla guerra in Ucraina, sono il risultato delle attività svolte dall’aprile 2023 presso il livello tecnico, coordinato dal Ministero della FiPR e numerosi colloqui con la CE, basati prima su una bozza di revisione, e poi su una richiesta formale di revisione del KPO presentata dalla Polonia in agosto.

Ha aggiunto che il capitolo REPowerEU si concentra sulle questioni chiave per la trasformazione energetica della Polonia. Nel giugno dello scorso anno, la CE ha accettato il KPO polacco, che ha rappresentato un passo avanti verso l’erogazione da parte dell’UE di 23,9 miliardi di euro in sussidi e 11,5 miliardi di euro in prestiti nell’ambito del Fondo per la ricostruzione, ma i fondi non sono stati erogati.

La CE ha osservato che il KPO polacco “prevede tappe fondamentali relative a importanti aspetti dell’indipendenza giudiziaria che sono di particolare importanza per migliorare il clima degli investimenti e creare le condizioni per un’attuazione efficace” e che “la Polonia deve dimostrare che queste tappe fondamentali sono state raggiunte prima che venga effettuato qualsiasi pagamento effettuato nell’ambito del Fondo per la ricostruzione.

Il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (KPO) è un programma che comprende 54 investimenti e 48 riforme. Lo scopo è rafforzare l’economia polacca e facilitare la sopportazione di eventuali crisi.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

9,585FansLike
2,197FollowersFollow
- Advertisement -spot_img

Latest Articles