7.1 C
Rome
lunedì, Aprile 15, 2024

Concerto di beneficenza per gli aiuti umanitari. Guarda dal vivo

Concerto di beneficenza per gli aiuti umanitari. Guarda dal vivo per Gaza. Musica per Gaza. “La situazione della popolazione civile è catastrofica”

Concerto di beneficenza. Il 20 novembre 2023, alle 20:00, sul palco principale del Teatro Drammatico di Varsavia si svolgerà un concerto di beneficenza unico per Medici Senza Frontiere, che salvano costantemente vite e salute nella Striscia di Gaza. Gazeta.pl ha coperto l’evento con il suo patrocinio mediatico. Potete guardare il concerto sulla nostra home page.

– La situazione della popolazione civile nella Striscia di Gaza è catastrofica. Allo stesso modo, la situazione del sistema sanitario, crollato completamente a causa dei bombardamenti e del blocco della Zona. I residenti della Striscia di Gaza hanno bisogno di aiuto immediatamente e ne avranno bisogno per molto tempo, indipendentemente da come si svilupperà la situazione attuale, afferma Draginja Nadażdin, direttrice di Medici Senza Frontiere in Polonia. – Ecco perché abbiamo deciso di avviare una raccolta mirata, i cui fondi verranno stanziati per aiutare le persone colpite da questa guerra – spiega.

Concerto di beneficenza per gli aiuti umanitari. Guarda dal vivo

Grandi star sul palco

Sul palco si esibiranno le più grandi star della scena musicale polacca: Paulina Przybysz, Gaba Kulka, Krzysztof Zalewski, Bovska, Urszula Dudziak, Krystyna Prońko, Bela Komoszyńska (Sorry Boys), Arek Kłusowski, Rosalie., Marita Albán Juárez. Il concerto sarà aperto da Monika Quinn, un’eccezionale pianista polacca, quarti di finale del 15° Concorso pianistico internazionale. Fryderyk Chopin a Varsavia nel 2005. I solisti sul palco saranno accompagnati da una band composta da: Bartosz Staszkiewicz (tastiere), Krzysztof Kawałko (chitarra), Krzysztof Baranowski (basso) e José Manuel Albán-Juárez (batteria). Il concerto sarà condotto da Sylwia Chutnik.

– In meno di una settimana i più grandi artisti della scena musicale polacca hanno risposto al nostro appello e alla nostra richiesta di esibirsi senza esitazione – dice Gaba Kunert, l’ideatrice del progetto.

Immagino che questo sia il modo in cui tutti noi cerchiamo di trasformare la schiacciante impotenza in qualcosa di buono. Tutti aiutano: manager degli artisti, produttori, scenografi, acustici, addetti alle luci. Nel giro di una decina d’ore si formò una banda che avrebbe accompagnato i solisti per tutta la durata del concerto. Abbiamo ricevuto l’attrezzatura necessaria e perfino un bellissimo pianoforte della Kawai.

“Speriamo che il concerto tocchi i cuori”

L’agenzia Mufu è responsabile dell’ambientazione visiva e dell’organizzazione del concerto. – Siamo rimasti molto commossi dalla tragica situazione a Gaza, soprattutto dai bambini. Abbiamo preso immediatamente la decisione all’interno del team di fornire un ampio supporto a questa iniziativa – afferma Marcin Rossa, CEO e direttore creativo di Mufu. – Siamo responsabili di questo progetto dal lato organizzativo, abbiamo progettato la grafica e l’allestimento visivo del palco. Speriamo che il concerto tocchi i cuori, dice.

Tutti gli artisti, solisti, musicisti, produttori, acustici e tecnici delle luci lavorano a questo progetto senza compenso. I costi necessari legati al funzionamento tecnico del teatro sono stati coperti da donatori privati ​​anonimi che hanno sostenuto fin dall’inizio l’idea del concerto. Il concerto sarà trasmesso sui siti web Gazeta.pl e Wyborcza.pl, che hanno avuto il patrocinio mediatico dell’evento. 

Tragedia a Cracovia. Il corpo di un uomo è stato ripescato nel fiume Vistola. C’è un pubblico ministero che lavora sul posto

– Ringraziamo di cuore tutti coloro che sostengono le nostre attività. In particolare, gli organizzatori, gli artisti e tutte le persone coinvolte nella produzione del concerto “Music for Gaza”. Siamo profondamente commossi dal loro impegno, altruismo ed entusiasmo con cui aderiscono a questa iniziativa, afferma Draginja Nadażdin.

Situazione drammatica nella Striscia di Gaza

A seguito delle ostilità nella Striscia di Gaza, il sistema sanitario locale è completamente crollato. Gli ultimi ospedali operativi non sono in grado di accogliere e curare un numero così elevato di feriti. Il personale medico è estremamente esausto. C’è una drammatica carenza di medicinali, forniture mediche e anestetici. Il carburante per i generatori di energia si sta esaurendo, causando la chiusura di altre strutture mediche.

Medici Senza Frontiere è pronto a potenziare immediatamente le proprie attività, ove possibile. Indipendentemente dall’esito della guerra in corso, il sistema sanitario nella Striscia di Gaza dovrà essere ricostruito e i suoi abitanti avranno bisogno di aiuto per molto tempo.

A proposito di Medici Senza Frontiere

Da oltre 50 anni Medici Senza Frontiere fornisce assistenza medico-umanitaria alle persone colpite da disastri naturali, conflitti armati e alle comunità escluse dall’accesso alle cure mediche in oltre 70 paesi. Sono guidati dall’etica medica, dai principi di neutralità, imparzialità e indipendenza. Nel 1999 hanno ricevuto il Premio Nobel per la Pace.

Link all’evento: https://www.facebook.com/events/660785996249327

Link alla raccolta su Pomoc.pl: https://pomagam.pl/strefa-gazy

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

9,585FansLike
2,197FollowersFollow
- Advertisement -spot_img

Latest Articles