28.4 C
Rome
venerdì, Luglio 12, 2024

Il decalogo di Morawiecki, le promesse di Hołownia, i peccati del nuovo Sejm

Il decalogo di Morawiecki, le promesse di Hołownia, i peccati del nuovo Sejm. L’attuale primo ministro ha presentato il Decalogo degli affari polacchi,

Il decalogo di Morawiecki, le promesse di Hołownia, i peccati del nuovo Sejm. Il presidente Andrzej Duda ha designato Mateusz Morawiecki primo ministro. L’attuale primo ministro ha presentato il Decalogo degli affari polacchi, che contiene elementi del programma del PiS, della Confederazione, della Terza Via e della Sinistra.

Domenica. Poche persone credono alla coalizione di Tusk

Il ministro della Difesa nazionale Mariusz Błaszczak ha annunciato la creazione di una nuova unità militare. – Possiamo dire con soddisfazione che è stata lanciata un’altra unità nell’est del nostro Paese. Stiamo costruendo nuove unità e dotandole di attrezzature moderne, ha dichiarato il ministro della Difesa nazionale Mariusz Błaszczak durante l’inaugurazione dell’unità dell’Esercito polacco a Czartajewo. Il capo del Ministero della Difesa ha ricordato che lunedì inizierà l’edizione del servizio militare volontario obbligatorio. All’ultima edizione di quest’anno prenderanno parte oltre 8.300 volontari.

Il partito che ha i maggiori problemi di corruzione al suo interno vuole liquidare il servizio speciale istituito per combatterla. – Tutte le funzioni della CBA saranno assunte dalla polizia, pertanto continueremo a perseguire la corruzione in modo assolutamente determinato – ha affermato il sindaco di Varsavia Rafał Trzaskowski. Lo stesso sotto il cui naso è avvenuta la corruzione legata alla gestione dei rifiuti, che oggi è la ragione delle azioni della Procura. – Questo è un postulato molto dannoso per la CBA, ma soprattutto per lo Stato polacco. Non ho dubbi che la liquidazione di un servizio come il CBA causerà un danno reale al nostro Paese, ha affermato Stanisław Żaryn, viceministro del coordinatore dei servizi speciali.

Solo il 13,4%. Gli intervistati credono nel mantenimento delle promesse preelettorali da parte dei governi KO, Terza Via e Sinistra, secondo un sondaggio di SW Research per rp.pl. 4,9%. gli intervistati hanno ammesso di non conoscere le promesse elettorali dei partiti che avrebbero formato il governo. A sua volta, l’11,7%. gli intervistati non hanno alcuna opinione su questo argomento.

Lunedi. Morawiecki con il compito di formare un governo, il PiS senza vice marescialli

A mezzogiorno il presidente Andrzej Duda ha convocato una riunione per inaugurare i lavori del Sejm del 10° mandato, e a mezzogiorno XVI sessione inaugurale dell’XI mandato del Senato. Nel suo discorso parlamentare, il presidente Duda ha lanciato un appello ai parlamentari al rispetto reciproco. – Un’espressione di questo rispetto reciproco, ma anche di rispetto per gli elettori, dovrebbe essere che ogni club parlamentare abbia un rappresentante di sua scelta nel presidio del Sejm. Questa dovrebbe essere una buona e permanente consuetudine parlamentare, ha osservato il Presidente della Repubblica di Polonia.

Il Presidente ha parlato al Sejm degli investimenti strategici per lo sviluppo degli ultimi otto anni di governo, come ad esempio il Baltic Pipe. – Vale la pena porsi la domanda ad alta voce: dove saremmo oggi se non fosse stato per la costruzione del porto del gas, se non per la costruzione degli interconnettori del gas, dove saremmo oggi se non fosse per la costruzione del Baltic Pipe ? – ha detto il presidente. – Custodirò i risultati più importanti degli ultimi otto anni; Sono stati otto anni buoni per la Polonia e i polacchi, ha affermato il presidente Andrzej Duda al Sejm. 

Il capo dello Stato ha sottolineato che “non accetterà alcun tentativo di limitare, indebolire o mettere in discussione i poteri costituzionali del presidente” o “di aggirare o piegare la legge” e in caso di dubbio utilizzerà senza esitazione il veto presidenziale. Il presidente Andrzej Duda ha inoltre messo in guardia il nuovo governo dal considerare la possibilità di un veto presidenziale come una scusa per non mantenere le promesse fatte nelle elezioni. Lui ha anche ricordato la necessità di creare una coalizione per gli affari polacchi che agisca in modo trasversale nell’interesse dei polacchi.

Durante il suo discorso, un rappresentante della Piattaforma Civica, guidata dal leader del partito Donald Tusk, ha mostrato un atteggiamento irrispettoso nei confronti del capo dello Stato. Hanno riso e hanno interrotto il discorso del presidente Andrzej Duda. I lavori sono stati guidati dal maresciallo Marek Sawicki del PSL, nominato dal presidente. – Spero che il nuovo mandato ci permetta di ricostruire, partendo da noi, il senso di comunità nazionale che tanti elettori hanno sostenuto – ha affermato il maresciallo Marek Sawicki. Il primo ministro Mateusz Morawiecki ha presentato le sue dimissioni dal governo.

Nel suo discorso, il primo ministro non solo ha riassunto gli anni del suo governo, ma ha anche invitato a collaborare nella creazione del suo nuovo gabinetto, una coalizione degli affari polacchi. Ha anche messo in guardia contro le minacce legate alla possibile perdita di sovranità. – Dopo l’attuazione di questi emendamenti, che ora passano attraverso il Parlamento europeo, il Consiglio dell’Unione europea, poi la Convenzione e potrebbero diventare realtà in brevissimo tempo, saremo completamente dipendenti da Bruxelles in termini di fonti energetiche che costituiscono il base del nostro sistema energetico – ha affermato il primo ministro Mateusz al Sejm Morawiecki.

Szymon Hołownia è diventato il nuovo presidente del Sejm, a rotazione con Włodzimierz Czarzasty, che lo sostituirà in questa posizione tra due anni. Finché il Sejm e gli accordi politici in esso in vigore sopravvivranno così a lungo. Il nuovo maresciallo del Sejm ha ammesso di essere arrivato alla politica “dall’esterno della politica” e, come ha osservato, “non conosco tutti i suoi trucchi, ma conosco il suo cuore, che a volte troppo spesso viene dimenticato”. – La politica è attenta. Questa sala non è un gala MMA, è una casa di incontri e conversazioni – ha detto nel suo discorso inaugurale.

Ma dopo un po’ si è verificato un problema con l’incontro e la conversazione durante la scelta dei vice marescialli. La Confederazione ha raccomandato Krzysztof Bosak al presidio del Sejm, la Sinistra – Włodzimierz Czarzasty, la Coalizione civica – Dorota Niedziela e Monika Wielichowska, Trzecia Droga – Piotr Zgorzelski. A nome di Diritto e Giustizia, la candidatura di Elżbieta Witek è stata presentata da Jarosław Kaczyński. Ed è stata Elżbieta Witek a essere respinta dalla maggioranza parlamentare. – La procedura per l’elezione del sesto vicemaresciallo verrà ripetuta – ha annunciato il maresciallo del Sejm Szymon Hołownia. – Siamo pronti all’assenza del vicepresidente del Sejm. Il club PiS non proporrà un altro candidato; Se ci sarà un cambiamento, verrà da quella parte, ha detto il presidente del PiS Jarosław Kaczyński.

Anche al Senato è stato respinto il candidato del PiS al presidio di questa Camera. Marek Pęk come candidato a vicepresidente del Senato non ha ottenuto la maggioranza assoluta dei voti. Il maresciallo del Senato era Małgorzata Kidawa-Błońska (KO) e i vice marescialli erano Magdalena Biejat (ala sinistra), Rafał Grupiński (KO) e Michał Kamiński (TD).

In tarda serata il presidente Andrzej Duda ha accettato le dimissioni del Consiglio dei ministri e allo stesso tempo ha designato Mateusz Morawiecki nuovo primo ministro. – Credo che il Primo Ministro formerà il Consiglio dei ministri – Presidente Andrzej Duda.

Martedì. Il registro del tribunale nazionale è già buono

Il portavoce del governo Piotr Müller ha spiegato a Radio Plus: – Mateusz Morawiecki ha 14 giorni per presentare la composizione del governo, scommetto che sarà tra il 12° e il 14° giorno di questa scadenza. Vogliamo che la composizione di questo governo sia diversa da quella attuale; Il naturale partner di coalizione della Terza Via, dice Müller.

Nel frattempo è scoppiata un’altra rissa al Sejm. La Camera bassa ha eletto i suoi rappresentanti al Consiglio nazionale della magistratura. TVP, che ne ha dato notizia, ha cambiato la scritta durante la votazione da “neo-KRS” a “KRS” includendovi i rappresentanti della nuova maggioranza parlamentare: Kamila Gasiuk-Pihowicz e Robert Kropiwnicki (KO), Tomasz Zimoch (3D). e Anna Maria Żukowska (Ala sinistra). Tutti i candidati PiS sono stati respinti. – All’improvviso si scopre che tutte le accuse mosse contro il Consiglio nazionale della magistratura sono ora considerate nulle; Al suo interno siederanno i rappresentanti dei partiti che oggi costituiscono la maggioranza parlamentare – ha dichiarato il deputato del PiS Radosław Fogiel a Polskie Radio 24.

Il maresciallo del Sejm Szymon Hołownia ha annunciato di aver firmato i documenti in cui informa tre persone sulla loro priorità nell’assumere un mandato al Parlamento europeo. Ciò comprende: su Włodzimierz Karpiński, sospettato di corruzione, che grazie a questa decisione potrà accettare l’immunità di un deputato europeo e essere rilasciato giovedì.

Marcin Mastalerek, capo del gabinetto presidenziale, ha commentato l’attuale situazione in Parlamento nel programma “Gość Wiadomości TVP”. – KO ha annunciato vendetta durante la campagna elettorale e ha perso sia questa campagna che il PiS. Hanno ottenuto lo stesso risultato di Trzaskowski alle elezioni presidenziali, ma la Terza Via avrebbe dovuto essere qualcosa di completamente diverso e in questo modo ha convinto la gente, gli elettori, che non sarebbero stati come PO. Oggi abbiamo visto come si presenta la Terza Via al Sejm e Donald Tusk ha giocato questo caso in modo tale che Szymon Hołownia, che sognava la presidenza, è diventato il volto di questa vendetta, di questa vendetta e di questi litigi che ci saranno al Sejm , perché se qualcuno priva sette milioni di persone del voto nel Presidium del Sejm, allora la cosa non può finire bene – ha detto il ministro Marcin Mastalerek nel programma “Gość Wiadomości”.

Mercoledì. Esce la democrazia, entra Lukashenko?

Mercoledì in un’intervista a Radio Zet il politico della Coalizione Civica, ex capo del Ministero della Difesa Nazionale, Tomasz Siemoniak, ha parlato della questione delle attività che lo Stato polacco dovrebbe svolgere per proteggere il confine polacco-bielorusso. – Credo – è il mio punto di vista personale (…) – che l’onere dovrebbe essere trasferito in misura molto maggiore alla guardia di frontiera, ha affermato Siemoniak.

Il capo del Ministero della Difesa nazionale e deputato del PiS Mariusz Błaszczak ha reagito alla dichiarazione di Siemoniak pubblicando un post sulla piattaforma X. “Completa mancanza di comprensione di ciò che sta accadendo al confine polacco-bielorusso. Questa non è una crisi migratoria, ma una guerra ibrida. Il ritiro dell’esercito polacco dal confine sarà un segnale per Lukashenko e Putin che possono fare il passo successivo”, ha scritto Mariusz Błaszczak.

L’ex presidente del Parlamento Elżbieta Witek ha preso parte al programma “Ospite di TVP News”. – La prima impressione generale – la democrazia, di cui tanto spesso parla l’attuale opposizione totale, è fuggita dall’ingresso principale del Sejm quando ha saputo che l’attuale squadra cercava di invocarla – ha detto Elżbieta Witek. L’ex maresciallo ha sottolineato che “i rappresentanti del nostro partito in parlamento sono rappresentanti di quasi 8 milioni di cittadini che ora sono stati privati ​​del loro rappresentante nel Presidium del Sejm”.

Giovedì. Ferie e riparazioni

Il presidente Andrzej Duda si è congratulato con i diplomatici e i dipendenti del Ministero degli Affari Esteri in occasione della Giornata del Servizio Estero. – Il vostro coraggio, dedizione, professionalità ed efficacia sono la migliore definizione della parola servizio – ha affermato il presidente Duda durante un incontro al Palazzo Presidenziale.

Il vicepresidente di Polonia 2050 ha parlato a Radio Zet del sistema pensionistico. – “Tredici” e “quattordici” sono piani improvvisati che non dovrebbero trovare posto in un sistema pensionistico serio. L’idea migliore sarebbe che questa prestazione non venisse tassata, ha detto Michał Kobosko. Purtroppo questa soluzione è vantaggiosa solo per pochi titolari di pensioni elevate. Tutti gli altri ricevono già un beneficio esentasse fino a 2.500 PLN al mese. Non sarà possibile esentarli nuovamente dalle tasse, e la liquidazione della “Tredici” e della “Pensione 14” significa per la maggior parte dei pensionati meno soldi nel portafoglio.

E i portafogli dei mutuatari? Abbiamo presentato al Sejm un progetto di legge sulle ferie creditizie per il 2024. Il Sejm dovrebbe occuparsi di questo atto nella prossima sessione (…) Fortunatamente, i tassi di interesse stanno già scendendo, ma non sono ancora abbastanza bassi per abbandonare questa forma di assistenza. Le condizioni per i mutuatari sono ancora notevolmente peggiori rispetto al giorno della firma del contratto di prestito. Sulla base delle previsioni allora disponibili non avevano alcuna possibilità di prevedere come sarebbe cambiato il mercato finanziario”, ha scritto il primo ministro Mateusz Morawiecki sui social media.

Abbiamo istituito un gruppo parlamentare per le riparazioni dovute alla Polonia dalla Germania e per stimare l’importo del risarcimento dovuto dalla Russia per i danni causati durante la Seconda Guerra Mondiale; Della squadra fa parte anche il presidente del PiS Jarosław Kaczyński, ha dichiarato giovedì il vice capo del Ministero degli affari esteri Arkadiusz Mularczyk. 

Varsavia offre ai suoi residenti una zona di trasporto pulito. E in pratica il divieto di ingresso nei quartieri centrali della città per le auto più vecchie. Secondo il nuovo progetto SCT, sarà due volte più grande rispetto al progetto iniziale di gennaio. Coprirà l’intera Śródmieście, Żoliborz e Praga-Północ, quasi tutta Ochota e Praga-Południe, la maggior parte di Mokotów e circa la metà di Wola. – La pressione ha senso; Sembra che le autorità della capitale stiano iniziando a ritirarsi dal progetto Clean Transport Zone, ha affermato la deputata PiS di Varsavia Małgorzata Gosiewska. – Ciò che la città ha proposto è una zona di esclusione del traffico – ha detto Tobiasz Bocheński, voivoda della Masovia.

In serata, il maresciallo del Sejm, Szymon Hołownia, ha tenuto un discorso alla TVP. Nel suo discorso il nuovo maresciallo ha spiegato, tra l’altro, perché nel presidio del Sejm non c’era alcun rappresentante del più grande club parlamentare. – La maggioranza del Sejm ha respinto il candidato del PiS. Vi assicuro che il posto attenderà tutto il tempo necessario, finché il PiS non presenterà un candidato che riceverà una valutazione positiva del suo lavoro – ha detto il maresciallo Hołownia. Finora la maggioranza del Sejm non ha interferito con le candidature presentate da altri partiti. Si tratta di una consuetudine pericolosa che potrebbe radicarsi nel parlamentarismo polacco.

Ma potrebbe essere anche peggio. La rimozione del “cancro PiS” è stata annunciata da Karolina Pawliczak, deputata della Coalizione civica, su Polsat News. – Morawiecki, Kaczyński, Ziobro – queste persone dovrebbero essere sottoposte a processo e presentate accuse se il pubblico ministero lo decide – ha detto Karolina Pawliczak, aggiungendo che “è importante che queste persone siano assicurate alla giustizia”. Quindi è già stata creata una lista dei desideri per la procura?

Venerdì. Decalogo degli affari polacchi

Al mattino il presidente Andrzej Duda ha incontrato il maresciallo Hołownia nel palazzo presidenziale. – Il presidente Andrzej Duda ha presentato al presidente del Parlamento Szymon Hołownia un progetto di riforma del sistema di comando dell’esercito polacco – ha annunciato venerdì il capo della cancelleria presidenziale Grażyna Ignaczak-Bandych. Lei ha aggiunto che il presidente ha espresso rammarico per il rifiuto della candidatura del PiS a vicepresidente del Sejm e del Senato. – Secondo lui questa è una situazione incompatibile con gli standard democratici – ha detto Ignaczak-Bandych.

Lo stesso presidente Duda ha fatto riferimento all’incontro in un’intervista al portale wpolitce.pl. Andrzej Duda ha detto che “stava osservando attentamente i primi annunci del maresciallo e le dichiarazioni che ha fatto”. – Quali saranno gli effetti di tutto ciò? Lo scopriremo presto. Ho consegnato al maresciallo il mio progetto di legge strategica che modifica il sistema di gestione e di comando dell’Esercito polacco, con il quale si intende mettere in pratica le lezioni apprese dalla guerra su vasta scala che si svolge dietro la nostra frontiera orientale, ha sottolineato.

Il primo ministro Mateusz Morawiecki in un’intervista per “Fakt” ha assicurato sulla costruzione di una coalizione per le questioni polacche. – Già durante la sessione del Sejm si era visto che dall’altra parte si poteva formare una coalizione composta da un attore. Nel frattempo noi proponiamo una coalizione per gli affari polacchi, una coalizione in cui tutti saranno trattati soggettivamente, in cui a ciascun leader sarà garantita l’autonomia nell’azione, ha osservato il Primo Ministro.

Durante una conferenza stampa a Varsavia, il primo ministro Mateusz Morawiecki ha presentato il programma del suo nuovo governo. Questo è il decalogo degli affari polacchi. Il suo primo pilastro, come ha detto, è la protezione e la stabilità per le piccole e medie imprese. Il secondo pilastro del Decalogo degli affari polacchi è “lo sviluppo ambizioso e la sicurezza energetica della Polonia”, mentre un altro elemento del Decalogo sono i salari più alti e le opportunità di sviluppo grazie alla trasformazione dell’economia polacca.

Tragico incidente a Skarżysko-Kamienna. Il contatore si è fermato alla velocità di 185/h

– Vogliamo un governo completamente diverso da quello in carica. Sarà un governo trasversale e apartitico, un governo di equilibrio. Per 4 anni stiamo costruendo il Decalogo degli affari polacchi utilizzando gli elementi più preziosi dei vari programmi, ha affermato il primo ministro Mateusz Morawiecki. Egli ha sottolineato che “la proposta è un’offerta per i deputati di tutte le altre formazioni che hanno a cuore l’attuazione del loro programma”. Ha assicurato la continuazione di importanti investimenti, come la costruzione del CPK, il porto container di Świnoujście, lo sviluppo del porto di Danzica e il completamento della Via Carpatia. 

Dalle proposte di programma del PiS, della Confederazione, della Terza Via e anche della Sinistra, Mateusz Morawiecki ha creato un concetto politico coerente che, grazie alla cooperazione trasversale, significherebbe un ulteriore rapido sviluppo della Polonia. Allo stesso tempo, la proposta di Morawiecki è un’offerta che mette in pratica in modo efficace numerose proposte dei partiti, a cui dovranno rinunciare se vogliono formare una coalizione con a capo Donald Tusk.

Nel frattempo, il sito Bruxelles Signals ha riferito giovedì, citando una pubblicazione di Radio ZET, che Donald Tusk “ha informato i suoi partner della coalizione che potrà essere primo ministro solo per un anno e poi tornare a Bruxelles per assumere la carica di presidente del Parlamento europeo”. Commissione.” Anche durante la campagna elettorale ha sottolineato che gli sarebbero serviti 400 giorni come primo ministro per consegnare alla giustizia il governo del PiS e ha suggerito che in seguito qualcun altro avrebbe potuto prendere in mano le redini del potere.

Sabato. Blocco della centrale nucleare polacca?

Secondo Money.pl, la squadra di Donald Tusk sta esercitando pressioni sulle società americane Westinghouse e Bechtel affinché acquisiscano almeno il 30% delle azioni del progetto polacco sull’energia nucleare. Questo dovrebbe essere una specie di gioco con gli americani, dice il sito e aggiunge che l’opposizione vuole dimostrare che la Polonia… non è pronta ad impegnarsi in un investimento così grande. In precedenza, Donald Tusk aveva costruito una centrale nucleare, l’aveva costruita e… non l’aveva costruita. Perché i tedeschi non lo volevano. Vedremo ripetere il rinvio di un investimento chiave?

Nel frattempo, la questione della continuazione della costruzione della centrale nucleare è una delle priorità del primo ministro Morawiecki, che ha incluso nel concetto di coalizione degli affari polacchi. Il giorno prima il deputato Jan Mosiński ha spiegato le idee alla base di questo concetto a Radio Poznań. – Si tratterà di una sorta di test delle intenzioni politiche per tutti i membri della camera bassa del parlamento polacco, cioè il Sejm, perché le proposte avanzate includono elementi del programma, come le vacanze ZUS per le piccole imprese; Questa è la richiesta del PSL, che non gode di un sostegno così forte da parte del resto della coalizione, ha detto il deputato Jan Mosiński.

È possibile istituire la Coalizione per gli affari polacchi sulla base del decalogo annunciato dal primo ministro Mateusz Morawiecki? Lo scopriremo nei prossimi giorni…

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

9,585FansLike
2,197FollowersFollow
- Advertisement -spot_img

Latest Articles