24.4 C
Rome
martedì, Maggio 21, 2024

I soldati ucraini stavano celebrando una festa militare quando i russi attaccarono 20 persone morte

I soldati ucraini stavano celebrando una festa militare quando i russi attaccarono 20 persone morte. Venerdì i russi hanno lanciato un attacco nella regione, uccidendo almeno venti soldati.

Da lunedì l’oblast ucraino di Zakarpattia, al confine con la Polonia, osserverà tre giorni di lutto. Venerdì i russi hanno lanciato un attacco nella regione, uccidendo almeno venti soldati. L’oblast di Zakarpattia in Ucraina ha annunciato che da lunedì 6 novembre verrà introdotto un periodo di lutto di tre giorni per i soldati caduti della 128a Brigata d’assalto indipendente della Transcarpazia. Le bandiere nazionali verranno abbassate a mezz’asta e ogni giorno alle ore 9 i militari saranno onorati con un minuto di silenzio.

I russi hanno attaccato durante una cerimonia militare. 20 soldati morti

Secondo il sito web Ukraińska Pravda, 20 soldati ucraini sono rimasti uccisi nell’attacco di venerdì. Sono stati segnalati anche feriti civili. L’attacco è avvenuto nell’oblast di Zakarpattia, vicino al confine con la Polonia. I russi hanno preso di mira i soldati della 128a Brigata d’assalto da montagna che partecipavano ad una cerimonia di premiazione in occasione della Giornata delle truppe missilistiche e di artiglieria . Il Centro di comunicazione strategica delle forze armate ucraine ha riferito che nell’attacco sono stati utilizzati missili Iskander-M. 

Il ministro della Difesa ucraino Rustam Umerov ha assicurato che tutte le circostanze dell’incidente saranno chiarite. Ha annunciato un’indagine su questa questione. Il politico ha espresso le sue condoglianze anche alle famiglie dei soldati caduti. “Tutte le circostanze dell’incidente saranno chiarite. Ordino all’Ispettorato Capo del Ministero della Difesa di condurre un’indagine approfondita su questa tragedia. Il nostro nemico è un terrorista insidioso. Dobbiamo fare ogni sforzo per proteggere la nostra nazione e fornire risposte oneste alle domande i parenti e gli amici dei soldati caduti”, ha detto sabato Umerov.

Gli ucraini hanno attaccato la Crimea. Generale: La nave russa è stata distrutta

Sabato, le forze aeree ucraine hanno attaccato con missili guidati il ​​cantiere navale di Kerch, nella Crimea occupata dai russi. Secondo il comandante dell’aeronautica, generale Mykola Oleschuk, una nave russa è stata distrutta durante l’attacco. – Mi aspetto che un’altra nave segua le orme della “Mosca”, ha detto il generale Ołeszczuk. – Anche se stiamo aspettando la conferma ufficiale dei risultati, vorrei ringraziare i piloti dell’aviazione tattica per l’attacco riuscito al cantiere navale “Zaliw” a Kerch – ha aggiunto il comandante dell’aeronautica. Ha anche detto che il cantiere navale ospitava una delle navi russe più moderne che poteva trasportare missili da crociera “Kalibr”. L’incrociatore “Mosca” era l’ammiraglia della flotta russa del Mar Nero, affondata dagli ucraini il 14 aprile dello scorso anno.

La Russia ha testato senza successo i portatori di armi nucleari Yars e Bulava: dettagli da GUR

“L’Ucraina ha fatto grandi progressi nel cammino verso l’adesione all’UE”

Nel frattempo, sabato è arrivata inaspettatamente a Kiev la capo della Commissione europea , Ursula von der Leyen. – Nonostante l’aggressione russa, l’Ucraina ha fatto grandi progressi sulla strada verso l’adesione all’Unione europea – ha assicurato a Kiev la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen. Mercoledì l’UE presenterà una valutazione dei progressi dell’Ucraina sulla via dell’adesione. A sua volta, il presidente Volodymyr Zelenskyj ha assicurato che le riforme nel suo Paese continueranno. Ha aggiunto che la decisione dell’UE di mercoledì sarà cruciale per il suo Paese e per l’intera Europa.

La visita del Presidente della Commissione a Kiev è un segnale che la relazione della Commissione sull’Ucraina sarà positiva. All’Ucraina, quando ha ricevuto lo status di candidato all’UE nel giugno dello scorso anno, è stato detto che aveva sette condizioni da soddisfare per avviare i negoziati di adesione. Qualche mese fa ha realizzato entrambi. La decisione finale spetta agli Stati membri ed è richiesta l’unanimità.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

9,585FansLike
2,197FollowersFollow
- Advertisement -spot_img

Latest Articles