martedì, Settembre 27, 2022
RomaniaViaggiare in Romania: regole e requisiti di ingresso attuali

Viaggiare in Romania: regole e requisiti di ingresso attuali

-

Camminando per le strade della Romania, puoi facilmente notare le differenze tra gli edifici. Mentre alcuni di loro appartengono all’architettura moderna, altri sono chiaramente sopravvissuti nel tempo e portano sulle loro spalle, storie impressionanti. Tali diversità, tra le altre, rendono il paese dell’Europa sudorientale davvero unico e incantevole per i visitatori internazionali. Ma quali sono le regole per Viaggiare in Romania ora?

Viaggiare in Romania: quali restrizioni ci sono?

Anche il Palazzo del Parlamento di Bucarest e la libreria Cărturești Carusel sono tra le principali attrazioni per i turisti. Il paese è anche noto per le sue strade incredibili e il gustoso cibo tradizionale, in particolare per il Sarmale e il Mămăligă. Tuttavia, come tutti i paesi del mondo, l’anno scorso il settore dei viaggi e del turismo in Romania è stato duramente colpito dall’epidemia di Coronavirus. Dall’inizio della pandemia, le autorità rumene hanno imposto divieti d’ingresso e altre restrizioni al fine di mantenere sotto controllo la situazione COVID-19. Secondo i dati forniti dall’Organizzazione mondiale della sanità, la Romania ha registrato un totale di 1.103.198 casi di infezione da COVID-19, 34.650 morti, finora. Tali statistiche hanno spinto il governo rumeno a mantenere in vigore le misure preventive imposte nel tentativo di fermare la diffusione del virus.In mezzo alla pandemia in corso, i viaggiatori sono invitati a seguire attentamente i requisiti di ingresso prima di entrare nel paese balcanico.

Chi può entrare in Romania?

Le autorità rumene hanno deciso di non seguire la mappa comune dei “Semafori dell’UE” per classificare i paesi in base alla loro attuale situazione COVID-19; applicano invece la propria classificazione dei territori a rischio. Attraverso tale classificazione, altri paesi sono divisi nelle categorie verdi, gialle e rosse. Tuttavia, i viaggiatori completamente vaccinati in possesso di un certificato di vaccinazione valido non sono tenuti a seguire le regole di quarantena, ha chiarito il governo rumeno.

Categoria Verde: Paesi considerati epidemiologicamente sicuri

I territori che appartengono alla lista verde devono avere il loro tasso di incidenza cumulativa di nuovi casi di infezione da COVID-19 nelle ultime due settimane, inferiore o uguale a 1,5 per 1000 abitanti. I cittadini dei paesi inclusi nella lista verde della Romania possono entrare in quest’ultima senza essere obbligati a seguire le regole di test o quarantena. Dal 29 agosto, la categoria verde comprende, tra gli altri, i seguenti territori: Austria, Emirati Arabi Uniti, Italia, Antigua e Barbuda, Norvegia, Vietnam, Lussemburgo, Capo Verde, Croazia, Svezia, Qatar, Kuwait, Bosnia ed Erzegovina, Indonesia, Namibia, Colombia, Germania, Bolivia, Lussemburgo, El Salvador, Australia, Polonia, Singapore.

Viaggiare in Romania dai paesi della lista Gialla a medio rischio

I paesi inseriti nella lista gialla hanno il tasso cumulativo di nuovi COVID-19 tra 1,5 e tre per 1000 abitanti negli ultimi 14 giorni. I viaggiatori della categoria gialla che desiderano entrare in Romania devono fornire un risultato negativo prima della partenza del test PCR, non più vecchio di 72 ore. Nel caso in cui i viaggiatori non seguano tali requisiti, sono obbligati a rimanere in isolamento per due settimane. Tuttavia, il periodo di quarantena può essere ridotto effettuando un test PCR l’ottavo giorno dal loro arrivo. Se l’esito del test è negativo, il periodo di quarantena dei viaggiatori può terminare il decimo giorno. Le autorità rumene hanno chiarito che i bambini di età inferiore ai 6 anni sono esentati dall’obbligo del test PCR. La lista gialla comprende i seguenti paesi; Albania, Andorra, Argentina, Armenia, Bielorussia, Belgio, Belize, Bonaire, Saint Eustatius & Saba, Brunei, Bulgaria, Isole Vergini britanniche, Danimarca, Estonia, Finlandia, Groenlandia, Guatemala, Guernsey, Guyana, Honduras, Iraq, Giamaica, Giappone , Libano, Lituania, Malta, Messico, Paesi Bassi, Palestina, Panama, Filippine, Russia, San Marino, Serbia, Slovenia, Sri Lanka, Suriname, Timor Est, Trinidad e Tobago, Tunisia, Turks e Caicos.

Categoria rossa: paesi altamente colpiti dal virus

Per quanto riguarda i paesi inclusi nella categoria rossa, hanno il tasso cumulativo di nuovi casi COVID-19 maggiore o uguale a tre ogni 1000 abitanti nelle ultime due settimane. Le persone che arrivano in Romania da paesi inclusi nella categoria rossa sono obbligate a rimanere in autoisolamento per 14 giorni, anche se presentano un risultato negativo di eventuali test COVID-19, poiché la lista rossa è composta da paesi che sono stati recentemente fortemente colpiti da il virus. I bambini di età compresa tra 6 e 16 anni possono essere esentati dalla regola della quarantena a condizione che presentino un risultato negativo del test PCR, non più vecchio di 72 ore. Per quanto riguarda i bambini di età inferiore ai 6 anni, sono esentati dagli obblighi di test e quarantena.

I paesi della lista rossa

I paesi inseriti nella lista rossa sono Aruba, Azerbaigian, Bahamas, Botswana, Brasile, Costa Rica, Cuba, Cipro, Dominica, Eswatini, Fiji, Francia, Polinesia francese, Georgia, Gran Bretagna, Gibilterra, Grecia, Guam, Islanda, India, Iran, Irlanda, Israele, Isola di Jersey, Kazakistan, Kosovo, Libia, Liechtenstein, Malesia, Maldive, Isola di Man, Monaco, Mongolia, Montenegro, Marocco, Nepal, Macedonia del Nord, Portogallo, Porto Rico, Santa Lucia, Saint Kitts e Nevis, Seychelles, Saint Maarten, Sud Africa, Spagna, Thailandia, Turchia, Isole Vergini americane, Stati Uniti d’America.

Le eccezioni

Le autorità rumene hanno anche chiarito che esistono alcune eccezioni applicate per soggiorni di breve durata, transito, lavoratori transfrontalieri o altri motivi autorizzati. “La quarantena deve avvenire presso il domicilio della persona, in un luogo dichiarato o, a seconda dei casi, in un luogo dedicato designato dalle autorità. Il periodo di quarantena può essere abbreviato effettuando un test PCR non meno di otto giorni dopo l’arrivo. Se il risultato di questo test è negativo, il periodo di quarantena può terminare il giorno 10″, l’annuncio pubblicato da REopen – il sito ufficiale dell’Unione Europea, che fornisce informazioni dettagliate sulle attuali restrizioni ai viaggi durante il COVID-19.


Slovacchia pronta a terza ondata: abbiamo farmaci e ospedali

Quali vaccini sono approvati per l’uso in Romania?

La Romania ha anche implementato il certificato digitale COVID dell’UE che mira a facilitare il processo di viaggio per tutti i cittadini che sono stati completamente vaccinati contro il Coronavirus; accetta quindi i vaccini approvati dall’Agenzia Europea dei Medicinali come prova valida per l’ingresso nel Paese.Oltre ai vaccini approvati dall’EMA, le autorità rumene hanno deciso di riconoscere il vaccino Covishield prodotto dal Serum Institute of India. Pertanto, i vaccini sopra menzionati sono considerati una valida prova di immunità per i viaggiatori che desiderano entrare in Romania.

  • Comirnaty – (BioNTech, Pfizer),
  • Moderna
  • Vaxzervria – AstraZeneca
  • Janssen – Johnson & Johnson
  • Covishield (AstraZeneca – Serum Institute of India)

Anche se il certificato digitale dell’UE è stato lanciato per aiutare i viaggiatori durante il COVID-19, le autorità rumene hanno segnalato diversi casi di persone che acquistavano documenti di vaccinazione falsi come un modo semplice per sfuggire ai requisiti di quarantena. Il mese scorso, un totale di 69 persone hanno tentato di entrare in Romania utilizzando documenti falsi, poiché il governo rumeno non consente ai viaggiatori che non sono stati vaccinati o guariti dalla malattia di entrare nel suo territorio.

Assicurazione di viaggio per viaggiare in Romania

Per essere più protetti durante i loro viaggi, i viaggiatori sono invitati ad acquistare un’assicurazione di viaggio quando si recano in Romania. L’assicurazione di viaggio aiuterà i passeggeri a risparmiare la maggior parte dei loro soldi se il viaggio viene annullato a causa del COVID-19. Coprirà anche tutti i costi se i viaggiatori hanno bisogno di cure mediche, si ammalano durante il viaggio o subiscono un incidente. I viaggiatori possono trovare un’assicurazione di viaggio, in Romania, da AXA Assistance , Europ Assistance o MondialCare .

Leonardo Pietro Moliternihttps://www.notiziedaest.com
Presidente dell'Associazione L'Ancora Capo Redattore Responsabile ma sono soprattutto giornalista, foto reporter e video reporter. Realizzo reportage e documentari in forma breve, in Italia e all'estero. Ho sposato Periodicodaily.com e Notiziedaest.com ed è un matrimonio felice. Racconto storie di umanità varia, mi piace incrociare le fragilità umane, senza pietismo e ribaltando il tavolo degli stereotipi. Per farlo uso le parole e le immagini. Sono un libero giornalista indipendente porto alla luce l'informazione Nazionale e Estera .. Soprattutto Cronaca, Meteorologia, Sismologia, Geo Vulcanologia, Ambiente e Clima.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Latest news

Scoperta di altre fosse comuni a Izium: intere famiglie sono state torturate

Volodymyr Zelensky sulla scoperta di altre fosse comuni a Izium: intere famiglie sono state torturate. Enormi tombe con centinaia...

Ha sparato al comandante nell’ufficio di mobilitazione. “La prigione è meglio della morte in Ucraina”

Ha sparato al comandante nell'ufficio di mobilitazione. "La prigione è meglio della morte in Ucraina". Molti russi sono contrari all'arruolamento...

Il generale Mud ritorna, seguito solo dall’inverno. Al fronte andrà solo peggio

Il generale Mud ritorna, seguito solo dall'inverno. Al fronte andrà solo peggio. La situazione per i russi può diventare rapidamente...

Media: 261.000 uomini sono già fuggiti dalla Russia dopo lannuncio di Vladimir Putin

 Media: 261.000 uomini sono già fuggiti dalla Russia. Vladimir Putin ha annunciato mercoledì scorso una mobilitazione parziale in Russia . Secondo le...
- Advertisement -spot_img

Volodymyr Zelensky l’ebreo più influente del 2022 nella classifica del Jerusalem Post

Volodymyr Zelensky l'ebreo più influente del 2022 nella classifica del Jerusalem Post. Il presidente dell'Ucraina ha superato, tra gli...

Il presidente Zelenskiy conferma: l’Ucraina ha ricevuto i sistemi NASAMS dagli Stati Uniti

Il presidente Zelenskiy conferma: l'Ucraina ha ricevuto i sistemi NASAMS dagli Stati Uniti. Volodymyr Zelensky ha affermato che si...

Must read

Scoperta di altre fosse comuni a Izium: intere famiglie sono state torturate

Volodymyr Zelensky sulla scoperta di altre fosse comuni a...

Ha sparato al comandante nell’ufficio di mobilitazione. “La prigione è meglio della morte in Ucraina”

Ha sparato al comandante nell'ufficio di mobilitazione. "La prigione è...

Potrebbero interessartiRELATED
Recommended to you