sabato, Settembre 30, 2023
PoloniaCronacaPolacchi bloccati a Maiorca: l'aereo è partito senza turisti

Polacchi bloccati a Maiorca: l’aereo è partito senza turisti

-

Le vacanze del 2021 si rivelano molto sfortunate per molti turisti. Controlli e restrizioni rendono le procedure estremamente difficili, soprattutto in aeroporto. Code più lunghe e caos fanno sì che i viaggiatori siano in ritardo per l’aereo. Questa era la situazione per i turisti polacchi che sono rimasti bloccati a Maiorca e avrebbero invece dovuto tornare a Cracovia dalle vacanze.

Come hanno fatto i turisti polacchi a rimanere bloccati a Maiorca?

Trenta turisti non sono potuti tornare dall’aeroporto di Palma di Maiorca a Cracovia. Come riportato in un’intervista al sito web Tanie-loty.com.pl, uno dei passeggeri si è presentato con la sua famiglia all’aeroporto quasi tre ore prima del decollo programmato dell’aereo. Insieme a sua moglie e ai suoi due figli, è andato al controllo bagagli e si è messo in fila in cui credeva ci fossero fino a 300 persone. “Il ritiro dei bagagli è avvenuto solo in uno o due degli 8-10 stand disponibili quindi la coda si muoveva molto lentamente” ha riferito Grzegorz. Secondo il suo resoconto, il terminal era nel caos. Ogni tanto venivano chiamati più passeggeri al cosiddetto Ultima chiamata di altri voli Ryanair che non erano a bordo dell’aereo in partenza. 45 minuti prima della partenza per Cracovia, la moglie del signor Grzegorz si è avvicinata a un dipendente della Ryanair e ha detto che il loro aereo doveva decollare presto. Ciò ha causato il panico tra il personale e i polacchi sono stati assegnati a un’ultima posizione di chiamata. Sfortunatamente, c’era già una lunga coda.

Combatti fino all’ultimo minuto

I passeggeri per Cracovia dovevano essere convocati più volte in tutti gli stand aperti. “Improvvisamente c’erano persone per aprire tutte le posizioni” ha commentato il signor Grzegorz. Quando una donna del servizio Ryanair ha chiesto chi altro stesse volando a Cracovia, diverse dozzine di persone hanno alzato la mano. “Poi c’è stata una confusione ed è diventato rapidamente completamente paralizzato. Tutti i dipendenti Ryanair si sono alzati dai loro posti, si sono urlati a vicenda, hanno chiamato da qualche parte e hanno smesso di prendere tutti i bagagli. Ci sono voluti almeno 10-15 minuti” ha detto. Dopo 15 minuti, ai polacchi è stato detto di prendere tutti i loro bagagli e di andare dall’altra parte dell’aeroporto ai controlli di sicurezza e direttamente al gate. Per una famiglia con due bambini piccoli (quattro e due anni) e una grande quantità di bagagli (un trolley, tre valigie da 10 kg ciascuna, una valigia da 20 kg, quattro bagagli a mano, una sponda pieghevole in metallo per bambini) è non era così semplice.

Nessuna assistenza

“La corsa con due bambini e tutti i bagagli è molto traumatica, anche i bambini hanno pagato con pianto e paura continui, non capendo cosa stesse succedendo. Non abbiamo avuto il tempo e l’opportunità di calmarli” . Il signor Grzegorz ha trovato una trentina di persone sul posto e un cancello chiuso a chiave. Mentre l’aereo era ancora il gate gli è stato negato l’imbarco inviandoli alla hotline e al banco Ryanair nella hall principale. Come ha detto, i rappresentanti di Ryanair del servizio erano molto arroganti, non hanno fornito i loro dati e quando qualcuno ha cercato di registrare la situazione, li hanno minacciati. “Dopo circa 5 minuti se ne sono andati semplicemente, non fornendoci alcun aiuto. Siamo rimasti davanti al cancello, soli con due bambini piccoli che piangevano, che non siamo riusciti a calmare per molto tempo. Senza informazioni, senza informazioni di base, aiuto, volo sostitutivo … qualsiasi cosa”. ha descritto il signor Grzegorz.

“Abbiamo sentito che abbiamo ancora molto tempo”

Katarzyna ha descritto un simile corso di eventi in un’intervista con Fly4Free.pl. Anche lei è arrivata all’aeroporto molto prima della partenza. È interessante notare che si è trovata al banco del check-in in anticipo, ma la signora al banco le ha chiesto di tornare in coda mentre stava controllando i passeggeri del volo per Valencia in quel momento. “Abbiamo sentito che abbiamo ancora molto tempo e dobbiamo aspettare pazientemente, ma la linea si stava muovendo molto lentamente” ha riferito. La fine della storia si è rivelata la stessa del caso del signor Grzegorz: panico improvviso e passeggeri che corrono ai controlli di sicurezza e poi al gate con i bagagli. Ricordiamo che nel bagaglio a mano che viene controllato durante i controlli di sicurezza, non si può avere una bottiglia con più di 100 ml di contenuto. Pertanto, alla sig.ra Katarzyna sono state confiscate diverse cose (tre vini e diversi articoli, il cui valore totale era di 550 euro).


Il pilota “ha agitato il dito medio ed è volato via” dall’aeroporto di Danzica


La reazione di Ryanair

Olga Pawlonka, direttore vendite e marketing di Ryanair per l’Europa centrale e orientale ha dichiarato “Un gruppo di passeggeri in viaggio da Palma a Cracovia (25 luglio) ha mancato il check-in, poi al gate e, di conseguenza, all’aereo. È responsabilità di ciascun passeggero arrivare al banco del check-in e cancello prima dell’orario di chiusura previsto.” Tali situazioni mostrano che dovresti arrivare in aeroporto con largo anticipo.

Passeggeri furiosi: andranno in tribunale

I passeggeri che dovevano essere lasciati senza assistenza all’aeroporto hanno acquistato nuovi biglietti a un prezzo più elevato e sono tornati nel paese. Vogliono portare il caso in tribunale. Si preoccupano, tra gli altri sul rimborso delle spese di acquisto dei biglietti, sugli indennizzi, nonché sull’aggiornamento delle carte d’imbarco. Vorrebbero inoltre essere informati che se i passeggeri volano Ryanair, devono arrivare in aeroporto dalle 6 alle 8 ore prima della partenza, o “un numero di ore diverso a seconda della velocità del servizio e del numero di persone impiegate da Ryanair”

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Latest news

I russi hanno colpito con i missili la regione di Zaporizhzhia: dove hanno colpito?

I russi hanno colpito con i missili la regione di Zaporizhzhia: dove hanno colpito? Cinque persone sono rimaste ferite. Sabato...

Incendio in un edificio vuoto a Stara Miłosna vicino a Varsavia. Due persone sono morte

Incendio in un edificio vuoto a Stara Miłosna vicino a Varsavia. Due persone sono morte. Sul posto sono arrivati ​​più...

Mappa della ricchezza in Polonia. Dov’è rimasto di più da vivere?

Mappa della ricchezza in Polonia. Dov’è rimasto di più da vivere? Possiamo quindi confrontare in quali regioni le aziende agricole...

Grecia: Scioccante. L’iconico stadio potrebbe crollare. Recentemente lì si è disputata la finale di Champions League

Grecia: Scioccante. L'iconico stadio potrebbe crollare. Recentemente lì si è disputata la finale di Champions League. Ora è stato necessario chiuderlo...
- Advertisement -spot_img

Potrebbe verificarsi un disastro ambientale in Ucraina. I russi hanno sparato su una fabbrica di coke ad Avdiyivka

Potrebbe verificarsi un disastro ambientale in Ucraina. I russi hanno sparato su una fabbrica di coke ad Avdiyivka Potrebbe verificarsi...

Incidente sulla A1. La procura ha pubblicato un’immagine del conducente della BMW per il quale Ziobro ha emesso un mandato di cattura

Incidente sulla A1. La procura ha pubblicato un'immagine del conducente della BMW per il quale Ziobro ha emesso un mandato...

Must read

I russi hanno colpito con i missili la regione di Zaporizhzhia: dove hanno colpito?

I russi hanno colpito con i missili la regione...

Incendio in un edificio vuoto a Stara Miłosna vicino a Varsavia. Due persone sono morte

Incendio in un edificio vuoto a Stara Miłosna vicino...

Potrebbero interessartiRELATED
Recommended to you