martedì, Settembre 27, 2022
CulturaMostra sul Gruppo Ładoś al Museo dell'Olocausto di Los...

Mostra sul Gruppo Ładoś al Museo dell’Olocausto di Los Angeles

-

Il Museo dell’Olocausto di Los Angeles apre una mostra speciale dedicata al Gruppo Ładoś, che fu un gruppo di diplomatici polacchi e attivisti ebrei le cui operazioni in Svizzera durante la seconda guerra mondiale salvarono centinaia di ebrei dall’Olocausto.

A chi è dedicata la mostra al Museo dell’Olocausto di Los Angeles?

Preparata dall’Istituto Pilecki e intitolata “Passaporti per la vita”, la mostra consiste in tre vetrine progettate per raccontare la vera storia del gruppo che salvò molti di loro dall’essere mandati nei campi di sterminio e dalla morte nell’Olocausto. La mostra mostrerà, tra l’altro, copie di passaporti latinoamericani falsi rilasciati dai diplomatici, le loro biografie e anche una testimonianza di un ebreo sopravvissuto. La testimonianza sarà collocata nella parte del museo dedicata ai Giusti tra le Nazioni, tra cui Irena Sendler.

Come operava il gruppo Ładoś

Il gruppo Ładoś ha intrapreso la fabbricazione dei passaporti nel 1941 a Berna, in Svizzera. L’ambasciatore Aleksander Ładoś e i diplomatici Konstanty Rokicki, Stefan Ryniewicz e Juliusz Kuehl cooperarono con gli attivisti ebrei Abraham Silbershein e Chaim Eiss per emettere passaporti falsi e conferme di cittadinanza di stati latinoamericani per gli ebrei a rischio dell’Olocausto. Questo fornì un’opportunità per internare gli ebrei e potenzialmente scambiarli con prigionieri di guerra tedeschi. Questo impedì anche il trasporto degli ebrei nei campi di sterminio dove avrebbero probabilmente incontrato la loro fine per mano dei persecutori tedeschi. Nel 2019, l’Istituto Pilecki ha pubblicato uno studio scientifico intitolato “La lista Ładoś” contenente oltre 3.000 cognomi di persone per le quali il gruppo ha fabbricato passaporti. Gli studi hanno dimostrato che era stata una delle più grandi operazioni di salvataggio effettuate dai diplomatici di fronte all’Olocausto.


Iscrizioni antisemite al Museo di Auschwitz-Birkenau. “Attacco oltraggioso”

La visita alla mostra

Come ha sottolineato, il primo gruppo di ospiti a vedere la nuova mostra saranno 80 studenti di una scuola superiore locale. I consoli generali di Germania e Giappone dovrebbero partecipare all’apertura ufficiale preceduta da un concerto di musica polacco-ebraica eseguito da artisti della Società polacca dei musicisti da camera. “Siamo lieti che per la prima volta negli Stati Uniti possiamo ospitare, insieme al console generale della Polonia a Los Angeles, la mostra “Passaporti per la vita” al Museo dell’Olocausto di Los Angeles”, ha detto Beth Kean, il capo del museo, aggiungendo che “di fronte al crescente antisemitismo, alle crisi umanitarie e dei rifugiati nel mondo, così come all’aumento dell’intolleranza tra le società di tutto il mondo, raccontare le storie di coloro che hanno salvato vite umane con il loro comportamento, diventa più importante che mai.”

La storia del Museo dell’Olocausto di Los Angeles

Fondato nel 1961 dai sopravvissuti dell’Olocausto, il museo è il più antico del suo genere negli Stati Uniti. Nel 2021, “Passaporti per la vita” sono stati esposti in Lituania, Lettonia, Repubblica Ceca, tra gli altri. La mostra rimarrà a disposizione dei visitatori a Los Angeles fino al 17 dicembre.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Latest news

Scoperta di altre fosse comuni a Izium: intere famiglie sono state torturate

Volodymyr Zelensky sulla scoperta di altre fosse comuni a Izium: intere famiglie sono state torturate. Enormi tombe con centinaia...

Ha sparato al comandante nell’ufficio di mobilitazione. “La prigione è meglio della morte in Ucraina”

Ha sparato al comandante nell'ufficio di mobilitazione. "La prigione è meglio della morte in Ucraina". Molti russi sono contrari all'arruolamento...

Il generale Mud ritorna, seguito solo dall’inverno. Al fronte andrà solo peggio

Il generale Mud ritorna, seguito solo dall'inverno. Al fronte andrà solo peggio. La situazione per i russi può diventare rapidamente...

Media: 261.000 uomini sono già fuggiti dalla Russia dopo lannuncio di Vladimir Putin

 Media: 261.000 uomini sono già fuggiti dalla Russia. Vladimir Putin ha annunciato mercoledì scorso una mobilitazione parziale in Russia . Secondo le...
- Advertisement -spot_img

Volodymyr Zelensky l’ebreo più influente del 2022 nella classifica del Jerusalem Post

Volodymyr Zelensky l'ebreo più influente del 2022 nella classifica del Jerusalem Post. Il presidente dell'Ucraina ha superato, tra gli...

Il presidente Zelenskiy conferma: l’Ucraina ha ricevuto i sistemi NASAMS dagli Stati Uniti

Il presidente Zelenskiy conferma: l'Ucraina ha ricevuto i sistemi NASAMS dagli Stati Uniti. Volodymyr Zelensky ha affermato che si...

Must read

Scoperta di altre fosse comuni a Izium: intere famiglie sono state torturate

Volodymyr Zelensky sulla scoperta di altre fosse comuni a...

Ha sparato al comandante nell’ufficio di mobilitazione. “La prigione è meglio della morte in Ucraina”

Ha sparato al comandante nell'ufficio di mobilitazione. "La prigione è...

Potrebbero interessartiRELATED
Recommended to you