martedì, Settembre 27, 2022
PoliticaCrisi al confine polacco: un folto gruppo di migranti...

Crisi al confine polacco: un folto gruppo di migranti ha allestito un campo vicino a Kuźnica

-

Crisi al confine polacco. Un folto gruppo di migranti ha allestito un campo vicino a Kuźnica. Una sessione speciale del Sejm su questo argomento

“Oggi mattina il primo ministro Mateusz Morawiecki insieme al ministro Mariusz Błaszczak si è incontrato a Kuźnica con gli ufficiali della guardia di frontiera, la polizia e i soldati in servizio al confine polacco-bielorusso. Per tamponare la Crisi al confine polacco. bielorusso. Ringraziamo gli ufficiali e i soldati per il loro servizio dedicato!” – ha scritto un portavoce del governo.

Crisi al confine polacco – Negli ultimi 30 anni non abbiamo affrontato una minaccia così grave alle nostre frontiere. Gli scenari che ci aspettano , infatti, presuppongono tutti che la tensione continuerà per i prossimi giorni, se non addirittura in aumento , afferma Paweł Jabłoński, Sottosegretario di Stato al Ministero degli Affari Esteri, di Radio ZET. – Il nostro vicino orientale conduce attività deliberatamente aggressive volte alla nostra stabilità e sicurezza – aggiunge. “La notte è trascorsa serena, restiamo al nostro posto” – informano le Forze di Difesa Territoriali.

Jabłoński sostiene che è possibile che altri migranti compaiano alla frontiera. – Riguardo a quanto iniziato ieri mattina, sapevamo che tali piani si stavano preparando negli ultimi giorni, anche a seguito della comunicazione sui canali social. Questi canali vengono utilizzati anche dai servizi bielorussi per contattare e inviare istruzioni ai migranti: come comportarsi e dove andare. Lo seguiamo costantemente, dice. – Sappiamo cosa può succedere nei giorni successivi, ma non divulghiamo tutta la conoscenza, perché l’efficacia delle nostre azioni dipende anche dal mantenere riservate certe cose – sottolinea il politico.

Il confine europeo tra Polonia e Bielorussia è rovente

Città polacca nella lista delle più belle d’Europa: abbiamo motivi per essere orgogliosi

– La prassi generale e l’obiettivo delle azioni di Putin e Lukashenka è destabilizzare la Polonia, la Lituania, la Lettonia e l’intera UE in quanto tali – sottolinea Jabłoński. Ha aggiunto che le relazioni diplomatiche con la Bielorussia non sono state interrotte, ma “sono state abbassate dalle azioni di Lukashenka al livello più basso della storia”. – Vengono condotti colloqui su vari canali, ma bisogna rendersi conto che la diplomazia non ha possibilità di successo con un simile “partner”. (…) Quando si tratta di attività diplomatiche, stiamo parlando dei paesi della regione da cui provengono questi migranti. I colloqui vertono principalmente sulla limitazione delle opportunità e sulla riduzione del numero dei voli , informa il vicecapo del ministero degli Esteri.

– Con l’evolversi della situazione e degli scenari che prevediamo, non escludiamo di avvalerci del sostegno dei nostri alleati e della NATO. La situazione è molto dinamica e alcuni scenari sono molto gravi. (…) Posso immaginare che se i servizi bielorussi continueranno ad attaccare i nostri confini, useremo vari mezzi – dice. Come aggiunge Jabłoński, “in questo momento la portata della crisi è tale che siamo in grado di affrontarla da soli”.

– Più importante dal punto di vista dell’efficacia della protezione del nostro confine è la cooperazione internazionale tra paesi che si trovano in una situazione simile, ma anche la nostra con i paesi dell’UE o della NATO, nonché con le autorità di queste organizzazioni. Questi contatti esistono, lo scambio di informazioni e i contatti internazionali sono in corso – ha affermato Ryszard Terlecki a Radio polacca 24.

“Qualcuno è sveglio in modo che qualcuno possa dormire … Oggi all’alba, insieme al capo del Ministero della Difesa Nazionale, il ministro Mariusz Błaszczak, ho visitato i nostri soldati e ufficiali a guardia del confine orientale della Polonia. Soldati, polizia, guardia di frontiera e i servizi speciali vigilano sulla sicurezza delle donne polacche e dei polacchi. Non ho parole per ringraziarli abbastanza per questo difficile servizio. Volevo essere lì in modo che potessero sentire che lo stato polacco sarà sempre con loro “- una tale voce è stato pubblicato su Facebook da Mateusz Morawiecki. Il portavoce del governo aveva già informato della visita del primo ministro a Kuźnica.

– L’incontro del presidente Andrzej Duda con il personale addetto alla crisi sulla situazione al confine polacco-bielorusso è iniziato alle 9:30 nell’Ufficio per la sicurezza nazionale – ha detto a Polsat News il portavoce del ministro coordinatore dei servizi speciali Stanisław Żaryn.

“Un attimo fa c’è stata una conversazione tra il presidente Andrzej Duda e il segretario generale della Nato . L’argomento è ovvio: l’attacco del regime di Lukashenka al confine polacco. Finora, abbastanza dettagli. La Rappresentanza permanente della Repubblica di Polonia presso la Nato è Lavorando.

Wąsik afferma che grazie alla recinzione al confine “la tempesta avrebbe potuto essere fermata”. – Dobbiamo mantenere questa linea. Al momento giusto, inizieremo a costruire una diga che costituirà effettivamente un muro tra l’Europa civilizzata e l’Europa non civilizzata, cioè l’Asia di fatto, perché sembra che Alyaksandr Lukashenka aspiri all’Asia, attirando tanti migranti dall’Asia, che rappresentano i loro interessi , preoccupandosi che attaccano il confine del loro pacifico, buon vicino – afferma il vice capo del Ministero dell’Interno e dell’Amministrazione.

Leonardo Pietro Moliternihttps://www.notiziedaest.com
Presidente dell'Associazione L'Ancora Capo Redattore Responsabile ma sono soprattutto giornalista, foto reporter e video reporter. Realizzo reportage e documentari in forma breve, in Italia e all'estero. Ho sposato Periodicodaily.com e Notiziedaest.com ed è un matrimonio felice. Racconto storie di umanità varia, mi piace incrociare le fragilità umane, senza pietismo e ribaltando il tavolo degli stereotipi. Per farlo uso le parole e le immagini. Sono un libero giornalista indipendente porto alla luce l'informazione Nazionale e Estera .. Soprattutto Cronaca, Meteorologia, Sismologia, Geo Vulcanologia, Ambiente e Clima.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Latest news

Scoperta di altre fosse comuni a Izium: intere famiglie sono state torturate

Volodymyr Zelensky sulla scoperta di altre fosse comuni a Izium: intere famiglie sono state torturate. Enormi tombe con centinaia...

Ha sparato al comandante nell’ufficio di mobilitazione. “La prigione è meglio della morte in Ucraina”

Ha sparato al comandante nell'ufficio di mobilitazione. "La prigione è meglio della morte in Ucraina". Molti russi sono contrari all'arruolamento...

Il generale Mud ritorna, seguito solo dall’inverno. Al fronte andrà solo peggio

Il generale Mud ritorna, seguito solo dall'inverno. Al fronte andrà solo peggio. La situazione per i russi può diventare rapidamente...

Media: 261.000 uomini sono già fuggiti dalla Russia dopo lannuncio di Vladimir Putin

 Media: 261.000 uomini sono già fuggiti dalla Russia. Vladimir Putin ha annunciato mercoledì scorso una mobilitazione parziale in Russia . Secondo le...
- Advertisement -spot_img

Volodymyr Zelensky l’ebreo più influente del 2022 nella classifica del Jerusalem Post

Volodymyr Zelensky l'ebreo più influente del 2022 nella classifica del Jerusalem Post. Il presidente dell'Ucraina ha superato, tra gli...

Il presidente Zelenskiy conferma: l’Ucraina ha ricevuto i sistemi NASAMS dagli Stati Uniti

Il presidente Zelenskiy conferma: l'Ucraina ha ricevuto i sistemi NASAMS dagli Stati Uniti. Volodymyr Zelensky ha affermato che si...

Must read

Scoperta di altre fosse comuni a Izium: intere famiglie sono state torturate

Volodymyr Zelensky sulla scoperta di altre fosse comuni a...

Ha sparato al comandante nell’ufficio di mobilitazione. “La prigione è meglio della morte in Ucraina”

Ha sparato al comandante nell'ufficio di mobilitazione. "La prigione è...

Potrebbero interessartiRELATED
Recommended to you