14.9 C
Rome
domenica, Luglio 21, 2024

Un razzo russo ha ucciso un’intera famiglia a Kiev: la scoperta sul luogo della tragedia è stata scioccante

Un razzo russo ha ucciso un’intera famiglia a Kiev: la scoperta sul luogo della tragedia è stata scioccante. Un’intera famiglia è stata uccisa nella capitale a causa del lancio di missili in Ucraina.

Un razzo russo ha ucciso un’intera famiglia a Kiev. Il nemico ha ucciso Maksym Symanyuk, 10 anni, sua sorella e sua madre. Un’intera famiglia è stata uccisa nella capitale a causa del lancio di missili in Ucraina. I soccorritori hanno trovato foto toccanti del ragazzo mentre frugavano tra i detriti. E a quel tempo, la Russia ha dato a tutti “cotolette alla Kiev” al Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite, che hanno pagato con il denaro insanguinato.

Contenuto

  1. La Russia ha ucciso un’intera famiglia
  2. Il ragazzo sognava di diventare un atleta
  3. La reazione dell’alenatore 
  4. La famiglia è stata uccisa da un missile russo
  5. Le operazioni di ricerca e salvataggio a Kiev sono state completate
  6. Cosa verrà ripristinato dopo un attacco missilistico? 

Di come la brillante infanzia dei bambini sia stata interrotta e di come la Russia sia stata ancora una volta scioccata dal cinismo, hanno raccontato i corrispondenti in esclusiva a TSN.ua.

La Russia ha ucciso un’intera famiglia

La vendetta sarà eterna. Durante un attacco missilistico su Kiev l’8 luglio, Maksym Simanyuk, 10 anni, è morto. Insieme al ragazzo, i soccorritori hanno trovato i corpi di sua madre e di sua sorella, Darya Gerasimchuk, consigliera autorizzata del presidente dell’Ucraina sui diritti dell’infanzia e sulla riabilitazione infantile,  ha riferito su ICTV nell’ambito del telethon One News.

Il ragazzo sognava di diventare un atleta

Maksym era un allievo del club di karate “Champion”. Il piccolo campione frequentava con gioia gli allenamenti e sognava di diventare un atleta. Al momento dell’aggressione la sua famiglia si trovava nel proprio appartamento. Al momento della sua morte, Maxim aveva 10 anni, sua sorella Anastasia  e sua madre Zoryana 40 , ha riferito la pagina Instagram ufficiale della Federazione ucraina di karate.

“Questo è Maksym Simanyuk, un giocatore di karate di 10 anni. Lui, sua sorella e sua madre sono stati uccisi da un razzo russo nella loro casa a Kiev. Maksymko avrà 10 anni per sempre. Le mie condoglianze anche a suo padre per quanto riguarda il club dei Campioni, dove si è allenato Maksym Simanyuk, e il suo allenatore “.

Maxim Simanyuk. Foto: ukf_official. /©
Maxim Simanyuk. Foto: ukf_official.

La reazione dell’allenatore 

A sua volta, anche l’allenatore del giovane giocatore di karate, Volodymyr Boev, ha reagito emotivamente al bombardamento e alla morte del suo allievo. 

“I nazisti russi hanno ucciso il nostro piccolo campione Maksym Simanyuk. L’odio non basta. La vendetta sarà eterna.”

La famiglia è stata uccisa da un missile russo

Ricordiamo che la mattina dell’8 luglio un razzo russo ha colpito la casa dove viveva Maksym Simanyuk con la sua famiglia. Come risultato dell’attacco, un ingresso è stato completamente distrutto, ha detto il sindaco di Kiev Vitaly Klychko.

Le operazioni di ricerca e salvataggio in un edificio residenziale nel distretto di Shevchenkiv sono durate più di un giorno. Ogni minuto aumentava il numero dei feriti e dei morti. Durante l’analisi delle macerie, i soccorritori hanno trovato le foto della famiglia del ragazzo che, insieme alla madre, è stata ritrovata sotto le macerie di un condominio nel quartiere di Shevchenkiv.  

“Un’infanzia brillante: sport, studi e forse anche il suo primo amore: tutto gli è stato portato via. La Russia continua a togliere la vita ai nostri figli!”

E mentre i soccorritori continuavano a lavorare sul luogo dell’impatto del missile nel distretto di Shevchenkivskyi, nonché per eliminare le conseguenze dell’attacco nemico sul territorio dell’ospedale pediatrico, i russi si distinguevano ancora una volta per il loro cinismo. Il giorno prima, il Consiglio di Sicurezza dell’ONU, su richiesta dell’Ucraina, si è riunito per una riunione a causa del massiccio bombardamento della Federazione Russa e dell’attacco a “Okhmatdyt”. Volodymyr Zhovnir, direttore dell’istituto medico,  ha raccontato i dettagli dell’attacco missilistico russo all’ospedale pediatrico  .

“Al momento dell’attacco russo all’ospedale, l’8 luglio, si trovavano all’interno più di 600 pazienti e quasi altrettanti dipendenti e venivano eseguite tre operazioni complesse. 300 persone sono rimaste ferite, di cui 8 bambini. Sono morti due adulti, uno dei quali è un giovane medico. 24 dipartimenti sono stati danneggiati. Circa 600 pazienti hanno dovuto essere trasferiti in altre istituzioni mediche, tra cui quelli che necessitavano di cure e cure urgenti. Avremo gravi conseguenze a lungo termine per il campo medico per quanto riguarda la cura dei bambini. Quindi questo attacco ha causato seri danni. E ne sentiremo le conseguenze per molto tempo. E le persone che erano lì ne sentiranno le conseguenze per molto tempo a venire”.

L’attacco del paese aggressore all’ospedale pediatrico è stato condannato da molti paesi del mondo. Ma è la Russia a presiedere la riunione del Consiglio di Sicurezza di questo mese, che ha anche ospitato un pranzo lo stesso giorno per celebrare la sua presidenza del Consiglio di Sicurezza. Il piatto principale del menu era la cotoletta alla Kiev con purè di patate. Cotolette alla Kiev nel giorno dell’omicidio di bambini a Kiev!!! Durante la riunione del Consiglio di Sicurezza, il rappresentante dell’Ucraina, Serhii Kyslytsia, ha ricordato che questo pranzo è stato pagato con il prezzo del sangue. Inoltre, commentando il massiccio attacco degli occupanti, ha aggiunto che la Russia sta cercando di distruggere fisicamente i bambini ucraini che non può rapire e “rieducare”.

“L’attacco missilistico russo all’ospedale pediatrico Okhmatdyt di Kiev dimostra il profondo disprezzo della Russia per qualsiasi iniziativa pacifica, indipendentemente dalla sua origine. La Russia è come il cancro, ma peggio. Smetterà di uccidere e di diffondere violenza solo quando non sarà in grado di farlo. È assolutamente necessario abbattere i missili russi. È assolutamente necessario distruggere gli aerei da guerra russi nelle loro basi. È necessario adottare misure decisive per eliminare la minaccia”.

A sua volta, il presidente dell’Ucraina, Volodymyr Zelenskyi, arrivato a Washington per il vertice della NATO, non si è trattenuto, parlando della tragedia a “Okhmatdyt”.

Le operazioni di ricerca e salvataggio a Kiev sono state completate

Nel frattempo, le operazioni di ricerca e salvataggio a Kiev sono state completate. In seguito all’attacco di massa russo nella capitale sono morte 34 persone, ha riferito il capo del KMVA Serhiy Popko. Alla mattina del 10 luglio, 38 vittime rimaste ferite a seguito di un attacco missilistico nemico l’8 luglio sono ancora ricoverate in ospedale. 6 di loro sono in gravi condizioni. 

“Inoltre, 6 bambini dell’ospedale Okhmatdyt, feriti da un razzo russo due giorni fa, si trovano negli ospedali pediatrici della città. In generale, 100 giovani pazienti di “OKHMATDYT” ricevono cure ospedaliere in altre istituzioni mediche di Kiev e della regione.”

▶ Sul canale YouTube di TSN potete guardare il video

Cosa verrà ripristinato dopo un attacco missilistico? 

“Le parti comuni dei condomini verranno ristrutturate a spese del Comune. Gli appartamenti stessi, le loro finestre, balconi, ecc. fanno parte del programma statale di restauro. Ciò vale anche per le case private. Per quanto riguarda il grattacielo in via Salskyi, dove un razzo russo ha distrutto l’intero ingresso, una commissione speciale deve completare il lavoro di rilevamento dell’edificio. Sulla base delle conclusioni degli specialisti verrà già presa una decisione: se ricostruire le parti distrutte o se la casa non può essere riparata.”

Il KMVA ha anche rilasciato una dichiarazione riguardante la restaurazione della capitale dopo l’attacco missilistico. In particolare, si dice che complessivamente 129 edifici di tutte le forme di proprietà siano stati danneggiati a seguito di un attacco missilistico nemico contro Kiev l’8 luglio nella capitale. Tutti gli oggetti sono stati riparati. Immediatamente dopo l’attacco aereo terroristico, le unità strutturali competenti hanno iniziato a rilevare e studiare le informazioni su ciascun edificio danneggiato a Kiev. Oggi è già stata presa una decisione sulle prime fasi della ripresa. 

Nel frattempo, 13 morti, tra cui quattro bambini : questo è il riassunto dell’operazione di ricerca e salvataggio, che si è conclusa il 9 luglio a Kiev. Un normale edificio di cinque piani in uno dei quartieri più tranquilli  di Kiev si è improvvisamente trasformato in una fossa comune. Gli ultimi soccorritori hanno liberato dalle rovine il corpo di una ragazza nata nel 2006.

▶ Sul canale YouTube di TSN è possibile guardare il video

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

9,585FansLike
2,197FollowersFollow
- Advertisement -spot_img

Latest Articles