14.9 C
Rome
domenica, Luglio 21, 2024

“I ragazzi sono stati semplicemente fucilati”: sul social network è scoppiato uno scandalo a causa della morte e del ferimento dei combattenti della 110a brigata

“I ragazzi sono stati semplicemente fucilati”: sul social network è scoppiato uno scandalo a causa della morte e del ferimento dei combattenti della 110a brigata

“I ragazzi sono stati semplicemente fucilati” I militari, a loro volta, affermano che tutti gli sforzi sono volti a preservare la vita del personale. L’altro giorno ha avuto risonanza sui social network il post dell’utente Olga Chernilevska sulle situazioni apparentemente tragiche al fronte e in uno degli ospedali dove vengono curati i difensori feriti. Secondo Olga, suo figlio, che difendeva l’Ucraina come parte della brigata 110, è morto.

” Il 7 maggio i ragazzi sono stati semplicemente fucilati, la direzione (della 110a brigata) non ha fornito loro alcun sostegno “, afferma il corrispondente. Più avanti nel suo post parla di un altro combattente ucraino della 110a brigata. Secondo lei, l’uomo sarebbe stato mandato in prima linea 2 ore dopo l’arrivo alla brigata, in seguito è rimasto ferito e contuso, dopo di che è stato evacuato in ospedale. La moglie di un altro ferito ha chiamato la madre di questo soldato e le ha raccontato la situazione.

“E nessuno dei vigili ha riferito nulla. Anche mentre lo portavano in ospedale, non hanno lasciato cadere la borsa con il telefono e i documenti”, scrive Olga, trasmettendo, come è chiaro, le parole di un’altra madre. Inoltre, nel post ha pubblicato un’opinione su come, a quanto pare, vengono trattati i soldati nella brigata.

“Sono carne usa e getta di cui nessuno ha bisogno. Forse qualcuno leggerà dalla leadership della brigata, gli farà ricordare che anche la loro madre li ha partoriti, e lei sta aspettando e preoccupata, come stanno aspettando centinaia di madri dei tuoi soldati subordinati … Avete preso i numeri di telefono dei parenti: perché nessuno mi ha chiamato per dirmi dov’è mio figlio, dove cercare i suoi documenti, se nessuno ha bisogno di lui, lo porterò a casa”, cita il giornalista ferito? madre dell’uomo.

Come hanno reagito i vigili del 110

La 110a Brigata Separata ha risposto a questo post ed ha espresso la propria posizione al riguardo in un commento per TSN.ua: ” Le informazioni sulla situazione al fronte non corrispondono alla realtà. Il movimento dei militari nella zona di combattimento e tra le unità è un segreto militare. La comunicazione con i parenti dei militari avviene tramite la hotline della brigata al numero: +380 ( 93) 865 17 19. Tutti gli sforzi sono diretti alla preservazione della vita del personale».

Un razzo russo ha ucciso un’intera famiglia a Kiev: la scoperta sul luogo della tragedia è stata scioccante

” Abbiamo la direzione più difficile, una larga striscia dove manteniamo la difesa. Ci sono operazioni di combattimento attive, ma l’informazione secondo cui i comandanti considerano i combattenti come “carne usa e getta” non è vera”, riassume il portavoce della brigata, Ivan Sekach.

In precedenza è stato riferito che  il comandante delle forze armate si è rivolto alle mogli e alle figlie dei militari . 

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

9,585FansLike
2,197FollowersFollow
- Advertisement -spot_img

Latest Articles